Parliamo di:

Old boy #1

Articolo aggiornato il 22/09/2017

di Tsuchiga Garon e Minegishi Nobuaki
, 2006 – 224 pagg. b/n bros. – 9,90euro
Dopo il buon successo che ha avuto in Italia la pellicola di Park Chan-Wook, premiata a Cannes nel 2004 con il Gran Premio della Giuria, per iniziativa della Coconino arriva anche da noi il manga da cui l’omonimo film è tratto. A una prima lettura Old boy di Tsuchiga Garon e Minegishi Nobuaki pare essere meno incisivo della sua trasposizione cinematografica, ma è anche vero che la forte carica espressiva del film (come del resto di ‘Lady Vendettà, l’ultima fatica di Park Chan-Wook) è ancora vivida e impressa nei miei occhi, tanto da risultare questa mia recensione totalmente influenzata. Detto ciò, il manga è abbastanza differente nei particolari della pellicola, ma il concetto di base (il desiderio di vendetta di un uomo che è stato tenuto prigioniero per dieci anni, senza spiegazione, in una prigione privata da misteriosi carcerieri) è lo stesso e funziona benissimo, generando un fumetto intrigante, ben scritto e disegnato discretamente. (Alberto Casiraghi)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio