Ferraglia immagina “Lo Spazio Bianco”

Ferraglia immagina “Lo Spazio Bianco”
Cos'è “lo spazio bianco”? Com'è possibile riempirlo? La risposta a queste domande è affidata in questa puntata alla fumettista e illustratrice Ferraglia.

Quale concetto migliore per esaltare l’inventiva di un artista? Quale tema più liberamente interpretabile dello spazio bianco può esistere, a parte forse il suo opposto, l’oscurità?

Per questo abbiamo dato vita a uno spazio dove gli autori possano dare forma alle proprie idee e interpretazioni e, allo stesso tempo, a una piccola celebrazione del nostro sito, che intorno al concetto di “spazio bianco” è nato e che vedeva nel contorno vuoto delle vignette un non-luogo “dove i fumetti sono tutti uguali”.

Ospite di questa puntata è Federica Ferraro in arte Ferraglia con la sua  illustrazione “Leucofobia”Buona visione.

Leucofobia

Gli spazi vuoti, la pareti spoglie, i fogli bianchi mi fanno paura. Ho sempre pensato di doverli riempireFerraglia

spazio bianco - 300dpi

Ferraglia

Ferraglia nasce fra i binari arrugginiti della stazione di Napoli e le vecchie fabbriche abbandonate di Gianturco. Studia incisione all’Accademia di Belle Arti di Napoli, dove impara a sfregiare le lastre di zinco coi chiodi. Da sempre attiva nel mondo della street-art e dell’underground comincia ad autoprodursi appena ne ha coscienza. Vive a Bologna, dove frequenta il corso di Linguaggi del Fumetto in Accademia. Fa parte del collettivo Raptus ed è una delle cinque autrici di Materia Degenere II, a cura di Diabolo Edizioni. (clicca qui per acquistare il volume in prevendita)

CONTATTI
SITO
FACEBOOK
INSTAGRAM

Ferraglia

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su