Artisti del fumetto uniti per sostenere Mani rosse

Una campagna di crowdfunding per sostenere Mani rosse, cortometraggio di Francesco Filippi in stop-motion e animazioni 2D dedicato agli adolescenti.

Comunicato stampa

ARTISTI DEL FUMETTO UNITI PER SOSTENERE LA CAMPAGNA CROWD-FUNDING PER IL FILM MANI ROSSE

Alcuni tra i più riconosciuti artisti del fumetto hanno creato opere in rosso disegnando con le dita come Luna, la protagonista. Disegni e impronte degli autori sono nuove ricompense esclusive per chi sostiene il progetto.

Mani rosse, corto-metraggio in stop-motion e animazioni 2D dedicato agli adolescenti, è un film che parla di violenza domestica, ma anche di creatività, immaginazione, fantasia e amicizia.

I protagonisti sono Luna (una ragazzina graffitara con un potere/talento speciale nelle mani, ma anche un padre violento) ed Ernesto (un ragazzino insicuro e timido) che grazie a Luna supera le sue paure e riesce poi persino ad aiutarla. La domanda che il film pone è «che farai delle tue mani?»: con le mani si può usare violenza o compiere gesti d’amore; «cosa sogni di diventare?»: l’immaginazione può essere uno strumento per diventare adulti, piuttosto che il rifugio dove restare bambini.

La produzione di Mani rosse ha lanciato una campagna di crowdfunding per terminare il progetto. Su www.ulule.com/mani-rosse è possibile contribuire fino al 18 dicembre, sono previste diverse ricompense.

Mani rosse ha raccolto l’ammirazione di grandi artisti del fumetto e dell’animazione che hanno deciso di contribuire creando un’opera unica per la campagna. Ognuno ha improvvisato un disegno, creando di getto, con il colore rosso e usando solo le dita alla maniera di Luna: c’è chi ha disegnato il proprio personaggio preferito, chi ha interpretato i personaggi di «Mani rosse». Inoltre, su un altro foglio hanno lasciato, come fa Luna nel film, l’impronta delle loro “mani rosse”.

Hanno già aderito (tra parentesi le opere per cui sono noti): Bruno Bozzetto (Sig. Rossi), Leo Ortolani (Rat Man), Giorgio Cavazzano (Paperino), Massimiliano Frezzato (Custodi del Maser), Angelo Montanini, Paolo Barbieri, Mauro Dal Bo, Ivan Cavini (tra i migliori illustratori Fantasy in Italia), Giuseppe Palumbo (Diabolik), Andrea Venturi (Tex), Marco Martis (Gabbianella), Michel Fuzellier (Iqbal), Pierpaolo Rovero (Topolino), Keiko Ichiguchi (Manga in Italia), Stefania Gallo (Yo Yo), Sara Colaone (miglior disegnatrice Lucca Comics 2017), Davide Romanini (Man Born Again) e Cinzia Angelini (Mila).

I risultati sono vere e proprie opere d’arte composte da impronte e un disegno (entrambi i fogli sono firmati). Le “Mani d’artista” sono state realizzate in un momento di giocosa libertà creativa alla maniera dei personaggi del film. Grazie alla straordinaria generosità dei loro creatori, queste opere sono delle ricompense speciali per chi vorrà sostenere «Mani rosse». Sono disponibili sulla piattaforma a partire dal 30 novembre e verranno aggiudicate ai sostenitori in base all’ordine di prenotazione.

“Non escludiamo che anche altri artisti aderiscano a questa iniziativa, perché MANI ROSSE è un film al quale è facile appassionarsi, dedicato com’è ad un periodo, quello dell’adolescenza, che nessuno può dimenticare” dice Francesco Filippi il regista.

Il progetto del film «Mani rosse», ha ricevuto sostegni prestigiosi, tra gli altri: Creative Europe EACEA, RAI Fiction, Telefono Azzurro, Emilia Romagna Film Fund e Apulia Film Fund. “Punta decisamente ad ottenere attenzione internazionale e a diventare un film apripista in Italia”, replica il produttore Michele Fasano, responsabile della Sattva Films srl (Bologna), il primo a credere nel progetto.

Artisti del fumetto uniti per sostenere Mani rosse

Come sostenere il cinema d’animazione italiano: campagna di finanziamento per Mani rosse, film in stop-motion dedicato all’adolescenza. Fino al 15 dicembre.

“Sarà una svolta per tutto il mondo della stop-motion” – Luca Raffaelli Giornalista, saggista, sceneggiatore tra i massimi esperti italiani nel campo dei fumetti e dell’animazione

Per chi ha a cuore il cinema italiano di animazione e i temi legati all’educazione c’è un’opportunità vera per sostenere un progetto unico e innovativo. Mani rosse è un film di animazione in stop-motion e disegni animati destinato agli adolescenti.  Ha ricevuto sostegni prestigiosi, tra gli altri: Creative Europe EACEA, RAI Fiction, Telefono Azzurro. Potrebbe ottenere attenzione internazionale e diventare un apripista in Italia ma per questo ha bisogno di aiuto. La produzione si è rivolta quindi al pubblico aprendo una raccolta fondi online sulla piattaforma www.ulule.com/mani-rosse.

Ricordate l’adolescenza? L’ansia di scoprire il mondo, le paure, il primo amore? Ricordate come certi fumetti o film vi capivano meglio di chiunque altro? Mani rosse parla di adolescenti con un linguaggio vicino a loro. Tratta due temi molto attuali e difficili: la violenza sui minori e la solitudine domestica. I due protagonisti supereranno i loro problemi scoprendo come l’immaginazione possa essere uno strumento per diventare adulti piuttosto che un rifugio dove restare bambini. Mani rosse è una storia che guarda in faccia alla realtà con coraggio, fiducia e poesia.

LE RAGIONI DEL PROGETTO. I prodotti audiovisivi per l’adolescenza sono quasi esclusivamente telefilm, L’animazione vene spesso relegata a effetto speciale con il solo obiettivo di stupire. Il suo grande potere evocativo non viene quasi mai utilizzato. Con grande consapevolezza pedagogica Mani rosse sfrutta invece l’animazione per aumentare l’efficacia psicologica della storia.

LA TECNICA. La stop-motion usa pupazzi veri ripresi fotogramma dopo fotogramma; un procedimento di grande fascino visivo, ma lungo e costoso. Peculiarità stilistica del film è la pittura digitale sui fotogrammi, che esprime visivamente il confine labile tra realtà e soggettività e la dimensione ibrida tipica dell’adolescenza.

LA STORIA. Ernesto (12 anni) è un ragazzino intelligente, iper-protetto e solo. Scopre dei meravigliosi murales rossi, realizzati da una misteriosa ragazza di nome Luna (14 anni), che emette dalle mani un colore rosso, con cui esprime il suo talento. Ma il padre di Luna però è un uomo violento. Quando il legame tra i due adolescenti diventa amicizia, Luna scompare ed Ernesto dovrà tirare fuori tutto il suo coraggio per salvare la vita a quella ragazzina di cui si è innamorato. Ernesto e Luna, scopriranno che l’apertura verso il mondo e la creatività sono la chiave per crescere e superare le proprie paure.

LA CAMPAGNA: sostieni un progetto unico e coraggioso.  Grazie alle sue caratteristiche tecniche originali e all’importanza dei suoi temi, Mani rosse può lasciare un segno nel cuore dei ragazzi. Una volta realizzato, il film sarà utilizzato da Telefono Azzurro per una campagna di sensibilizzazione contro la violenza sui minori.  Nella pagina della campagna www.ulule.com/mani-rosse ci sono tante opportunità: essere per sempre nei credits del film, artwork, momenti di formazione con il regista, uno speciale kit Mani rosse e molto altro. “Aiutaci a diffondere e sostenere questo progetto. Ognuno di noi nel suo piccolo può fare la differenza.” È l’appello del produttore Michele Fasano, che da anni lavora su temi culturali di divulgazione.

L’AUTORE. Francesco Filippi, regista pluri-premiato, è laureato in scienze dell’educazione. Ha diretto il cortometraggio Gamba Trista e tre cartoon dello Zecchino D’Oro. Per Giunti ha pubblicato Fatti un Film! Manuale per giovani video-maker.

CREDITS: Regia: Francesco Filippi; Direzione Artistica: Mauro dal Bo; Design dei personaggi: Pierpaolo Rovero; Storyboard 2D Mario Addis, Michel Fuzellier; Pupazzi: John Craney, Marina Gulinelli, Laura Soprani, Maria Paola Oriolo, Elena Bassi; Colorazione 2D: Studio Bozzetto; Produzione: Sattva Films.

La pagina della campagna: www.ulule.com/mani-rosse
La pagina Facebook: https://www.facebook.com/manirossefilm

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio