Alessio Maruccia immagina “Lo Spazio Bianco”

Cos’è “lo spazio bianco”? Com'è possibile riempirlo? La risposta a queste domande è affidata in questa puntata a Alessio Maruccia.

Quale concetto migliore per esaltare l’inventiva di un artista? Quale tema più liberamente interpretabile dello spazio bianco può esistere, a parte forse il suo opposto, l’oscurità?

Per questo abbiamo dato vita a uno spazio dove gli autori possano dare forma alle proprie idee e interpretazioni e, allo stesso tempo, a una piccola celebrazione del nostro sito, che intorno al concetto di “spazio bianco” è nato e che vedeva nel contorno vuoto delle vignette un non-luogo “dove i fumetti sono tutti uguali”.

Ospite di questa puntata è Alessio Maruccia con la sua illustrazione “Horror Vacui”. Buona visione.

Horror Vacui

Lo spazio bianco lo intendo come uno spazio vuoto, uno spazio da riempire. Quindi ho voluto rappresentare l’istinto primordiale dell’uomo a riempire questi vuoti tramite l’arte del disegno. – Alessio Maruccia

Alessio Maruccia immagina "Lo Spazio Bianco"

Alessio Maruccia

Alessio Maruccia, classe 1986. Nel 2014 pubblica,  con la KawamaEdizioni, la storia breve ‘La paura dietro la porta’, di Massimiliano Filadoro, all’interno dell’albo ‘The dirty dozen’. Nel 2015 partecipa alla realizzazione dell’albo a tiratura limitata di Martin Mystere ‘La mummia eterna’, scritto da Fabrizio Mazzotta in occasione del Nera d’Inchiostro a Narni. Sempre nel 2015 inizia a collaborare con la Bugs Comics ed è presente su tutte le testate della casa editrice romana: Mostri, Alieni e Gangster.

Alessio Maruccia immagina "Lo Spazio Bianco"

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio