LSB20: l’omaggio di Miguel Ángel Martín

LSB20: l’omaggio di Miguel Ángel Martín
Per festeggiare i 20 anni di attività del sito, vari autori hanno regalato a "Lo Spazio Bianco" un omaggio disegnato. Questo è quello di Miguel Angel Martin.

Nel 2022 Lo Spazio Bianco raggiunge il traguardo dei venti anni di attività ininterrotta sul web.
Per festeggiare questo traguardo, abbiamo chiesto ad alcune firme del fumetto di disegnare una illustrazione o una “micro storia” per le tre vignette che caratterizzano la nostra testata. In tantə hanno risposto all’appello con entusiasmo e non possiamo che ringraziarlə per la loro disponibilità.
Quello che trovate sotto è l’omaggio di Miguel Ángel Martín.

Miguel Ángel Martín

Ma MartinMiguel Ángel Martín (León, 1960) è un fumettista spagnolo. Ha esordito pubblicando dissacranti strisce quotidiane sui giornali nel 1985 con Cronica Negra su La Crónica di León. Ha realizzato anche le serie Keibol Black, Kyrie e Nuevo Europeo, che ha avuto anche una adattamento teatrale nel 2004. Ha creato poi la serie The Space Between sulla rivista spagnola Zona 84 e poi proseguita in Italia dalle Topolin Edizioni. Nel 1995 inizia a collaborare con l’etichetta discografica Subterfuge Records.
In seguito ha pubblicato anche su riviste di tutto il mondo come El PaísMarie Claire, Primera LíneaMaximLeerGQRolling StoneL’antitempo.
Nel 1995 pubblica Psychopathia Sexualis, opera divenuta celebre per il sequestro e la confisca da parte della magistratura italiana con l’accusa di offesa al comune senso del pudore. Il processo è durato cinque anni e alla fine l’editore Jorge Vacca è stato assolto dalle accuse.  La sua serie Brian the Brain, incentrata su un bambino dotato di poteri extrasensoriali ma privo di calotta cranica, è stata pubblicata in Spagna dal 1990 al 1993 e nello stesso periodo anche in Italia dalla Topolin Edizioni di Vacca. Opere successive sono Snuff 2000, Neuro HabitatPlaylove e una versione illustrata di Le 120 giornate di Sodoma; collabora poi alla serie U.D.W.F.G.. Ha scritto la sceneggiatura del film Neuroworld di Borja Crespo, basata su un paio di suoi racconti a fumetti e prodotto da Calle 13, un canale televisivo spagnolo. In Italia ha presentato, in occasione della mostra Mitos del Pop, un volume su commissione del Museo Thyssen. Nel 2018 collabora con  illustrando il soggetto del sequel mai realizzato del suo celebre film Cannibal Holocaust.

Miguel Ángel Martín: le pieghe della vita, la “necessità” della morte

Total Miguel Ángel Martín

Miguel Ángel Martín – Brian the Brain l’integrale
Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *