Ilarius immagina “Lo Spazio Bianco”

Ilarius immagina “Lo Spazio Bianco”
Cos'è “lo spazio bianco”? Com'è possibile riempirlo? La risposta a queste domande è affidata in questa puntata alla fumettista e illustratrice Ilarius.

Quale concetto migliore per esaltare l’inventiva di un artista? Quale tema più liberamente interpretabile dello spazio bianco può esistere, a parte forse il suo opposto, l’oscurità?

Per questo abbiamo dato vita a uno spazio dove gli autori possano dare forma alle proprie idee e interpretazioni e, allo stesso tempo, a una piccola celebrazione del nostro sito, che intorno al concetto di “spazio bianco” è nato e che vedeva nel contorno vuoto delle vignette un non-luogo “dove i fumetti sono tutti uguali”.

Ospite di questa puntata è Ilarius con la sua  illustrazione Il mio postoBuona visione.

Il mio posto

Lo spazio bianco è un luogo sospeso fra un ricordo e un sogno dove il tempo non esiste. Io ci cammino per chilometri e chilometri, cercando il mio posto.” – Ilarius

lo spazio bianco_ilarius

Ilarius

Ilarius è un’ illustratrice freelance nata nelle terre di nessuno fra Veneto e Friuli. Ha girovagato qua e là fra Venezia e Milano per qualche anno prima di fermarsi a Rimini dove vive e lavora. Le sue illustrazioni sono comparse nel libro “I 150 migliori dischi INESISTENTI della storia del Rock” edito da Arcana edizioni, su alcuni magazine indipendenti, sui poster e le cassettine di This Is Not a Love Song, per le strade di Bologna nell’edizione 2020 di Cheap Festival e nelle magiche box di Hoppìpolla. Quando non disegna fa l’architetto e si sbuccia le ginocchia sui rollerblade.

CONTATTI
INSTAGRAM

AUTORITRATTO 2022

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *