Il nuovo di Adrian Tomine: “La solitudine del fumettista errante”

Il nuovo di Adrian Tomine: “La solitudine del fumettista errante”
In libreria da Rizzoli Lizard l'ultima opera del maestro del fumetto contemporaneo Adrian Tomine, un divertente diario dei suoi tour promozionali.

Comunicato stampa

È strano quando la tua passione d’infanzia si trasforma in un lavoro. Così è andata a , che ha realizzato il sogno che si porta dietro dalle scuole elementari: DIVENTARE UN FUMETTISTA IMPORTANTE! Ora però deve fare i conti con gli aspetti più irritanti della sua “fama”. Perché, per quanto sia un autore molto rispettato dai suoi pari, la maggior parte dei lettori di fumetti si dividono tra manga e supereroi e non hanno idea di chi sia Adrian Tomine. E così, durante uno dei tanti festival in cui è invitato, è facile che un ragazzo dello staff lo scambi per Neil Gaiman o che per sbaglio si ritrovi seduto in uno stand al posto di Alan Moore (con grande dispiacere dei fan in fila per le dediche). In questo divertente diario dei suoi tour promozionali, Tomine ci fa rivivere interviste imbarazzanti, ridicoli incontri con lettori disinteressati o troppo invadenti, impietosi retroscena delle chiacchierate tra colleghi e una misera figuraccia con Frank Miller. E tra una gaffe e l’altra, Tomine cerca a fatica di concentrarsi sulle difficoltà della sua vita privata: l’essere genitore e gli alti e bassi del matrimonio. La solitudine del fumettista errante è un memoir agrodolce, nel quale l’epica dell’ambizione giovanile si schianta contro le noie dell’età adulta e si trasforma in un’irresistibile farsa.

ADRIAN TOMINE è nato nel 1974 a Sacramento, in California. Esponente di primo piano della scena americana del graphic novel, i suoi lavori appaiono regolarmente sul “New Yorker”, rivista per la quale ha realizzato copertine memorabili. Tra i suoi libri più recenti ricordiamo Scene da un matrimonio imminente e Morire in piedi, entrambi editi da . Vive a Brooklyn, New York, con sua moglie e le loro due figlie.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su