The Complete Spiderman #2

di e .
, 2007 – 320 pagg. b/n. cart. – 25,00euro
Chi è abituato al solito Peter Parker afflitto da mille problemi esistenziali non lo ritroverà in queste pagine, che racchiudono le strisce realizzate da Stan Lee e John Romita (con la partecipazione di Larry Lieber) dal 29/1/1979 all’11/1/1981. L’ tratteggiato in questo volume infatti è molto più spigliato ed estroverso della sua controparte che abbiamo imparato a conoscere su Amazing Spiderman, arrivando talvolta ad essere molto arrogante nei confronti dei personaggi che lo circondano. Il pantheon dei nemici è quello classico (citiamo, fra le tante, l’apparizione di Prowler), anche se il modo di interagire col protagonista delle strips è estremamente diverso (si veda, ad esempio, la relazione fra Mary-Jane e Kraven il Cacciatore). La narrazione, a causa della struttura narrativa delle strisce, tende talvota a risultare ridondante, proprio per sintetizzare in una vignetta gli avvenimenti precedenti: perciò consigliamo una lettura delle storie a piccole dosi, così da sfruttarle al meglio. I disegni di Romita, nel pieno della sua maturità artistica, risultano enfatizzati dal bianco e nero, rendendo il tutto una gioia per gli occhi. In definitiva, un prodotto ottimo da tutti i punti di vista, ma che potrebbe risultare inaccessibile ai più visto l’elevato costo. Ed inoltre, che fine ha fatto l’ultima storia di Doc Ock che doveva chiudere il tutto? ( Massari)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su