“La vita bastarda”: una nuova graphic novel per Minkiaman, l’eroe creato da Gianni Allegra

“La vita bastarda”: una nuova graphic novel per Minkiaman, l’eroe creato da Gianni Allegra
Una nuova avventura di Minkiaman. Gianni Allegra torna con un nuovo graphic novel graffiante e sopra le righe

Una nuova avventura di Minkiaman. torna con un nuovo graphic novel graffiante e sopra le righe. L’assurdo eccesso trasforma in balletto una storia di violenza, droga e sesso, l’ironia vince la mafia, l’abuso, la morte, trasformandole in un’allucinazione che ci apre a una visione più profonda.

La delirante guerra tra bande e il grottesco rapporto familiare si dissolvono davanti all’innocenza e alla forza di letteratura e poesia.
Dopo averci abituato a una sequenza sempre più serrata, che può ricordare gli eccessi di serie come Altro che caffè, l’ambito in cui Allegra si muove è composto solo di malavita a prova di tutto. Totuccio, unico elemento innocente, è anche un detonatore di morte, sia con il suo vero nome che sotto la mascherina di Minkiaman.
Ma questo supereroe in pattini a rotelle non risolve nulla a livello mondiale, così come non risolvono nulla i grandi supereroi. Ma Minkiaman, al contrario di o Batman, riesce a risolvere la sua vita: mentre tutto deflagra “il naufragar m’è dolce in questo mare”.

unnamed

ci fa ritrovare qui il suo eroe Totuccio, dopo l’avventura La guerra di Minkiaman (pubblicata nel 2018 da Tunué e di cui sono stati acquisiti i diritti per il cinema), ora adulto, cresciuto sotto ogni aspetto.
In La vita bastarda, Allegra esplora soprattutto il tema della sessualità e dei rapporti e abusi familiari. Un tema difficile e scottante che solo attraverso le simbologie e con un segno drammatico e assieme satirico, si può affrontare colpendo a fondo e senza falsi pudori.
Così abbiamo un racconto che ha coscienza del substrato sociale e di quello che la psicanalisi ci ha insegnato.

Come George Grostz colpiva la Germania prenazista, Allegra colpisce una Sicilia-Italia ancora cupa, drammatica e arretrata, in cui la malavita trova salde radici, ma violenza, rivelazioni, distruzione hanno una funzione catartica, che termina nella poesia e in una ingenua (e per questo commovente) speranza.

In libreria dal 18 febbraio

LA VITA BASTARDA

formato: 16,8×25
Brossurato pp. 192 BN
€ 17,90
isbn 9788897926924

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *