A fumetti: uno spazio riservato ad autori affermati ed emergenti per esprimere il proprio punto di vista sui fumetti attraverso il linguaggio stesso delle “nuvolette”: un esperimento insieme artistico e critico, senza vincoli e senza condizionamenti.

La lunga saga di Bone secondo Federico Rossi Edrighi

A fumetti: uno spazio riservato ad autori affermati ed emergenti per esprimere il proprio punto di vista sui fumetti attraverso il linguaggio stesso delle “nuvolette”: un esperimento insieme artistico e critico, senza vincoli e senza condizionamenti.

Appena ristampato in un massiccio volume, di è uno dei fumetti simbolo dell’autoproduzione statunitense, una saga fantasy capace di conquistare i cuori di grandi e piccini. recensisce l’opera e racconta le tragicomiche vicende della sua pubblicazione italiana.

Bone001 bone002 bone003 bone004 bone005 bone006 bone007 bone008 bone009 bone010

 

Abbiamo parlato di:
– L’integrale

Traduzione di Michele Foschini
, 2011
1344 pagine, brossurato, bianco e nero – 35,00€
ISBN: 978-88-6543-041-5

Riferimenti:
Jeff Smith, il sito: www.boneville.com
: www.baopublishing.it
: cabaretfledermaus.blogspot.com

I commenti sono soggetti a moderazione, per questo motivo potresti non vederli apparire subito.
Ti preghiamo di non usare un linguaggio offensivo ma di esporre le tue idee in maniera civile.

11 commenti

  1. Qualcuno ha 35 euro da prestarmi ?? Vado a comprami l’edizione di Bone che c’è in libreria, avevo già previsto di farlo, ma fra dei mesi ( inoltre avete in mente di fae altri di questi piccoli miracoli. ^_^ )

    Il fumetto al servizio del Fumetto…

    P.S. seriamente quanto ci ha messo il recensore a costruire tutto questo ??

  2. grandioso, meglio di crepax ;-)

  3. Recensione spettacolare! ^__^
    E comunque condivido in toto, specie la questione della mancanza di equilibrio e del finale un pò meh.

  4. Bellissima recensione.
    Grazie anche a RRobe che l’ha segnalata.

  5. Bellissima, complimenti! :)

    (e sono d’accordo da cima a fondo, anche se io lessi solo i primi tre italiani, e dopo il volumone intero inglese. Il dramma dei cavalieri invece me lo beccai per intero).

    Ciao!

  6. Mi hai tolto le parole di bocca!

  7. Simone Rastelli

    Bellissima recensione. Sarebbe bello vederla come postafazione alla prossima versione di Bone.
    (Questa frase trasuda di ottimismo e immagino lasci intuire un mio vago distacc dalla realtà fumettistica).

  8. Pino Rinaldi

    Bravo, sei veramente in gamba! Pino.

  9. Ho da poco realizzato una (video)recensione di Bone anche io.
    http://www.nerdest.it/content/bone
    Dico anche io gran parte delle cose che hai scritto (a parte il giudizio sul colore e qualche altra nota).
    L’idea della recensioni a fumetti sui fumetti è davvero bella. Spero di leggerne altre.