Parliamo di:

Il Microfestival Combat Comics arriva alla quinta edizione: il programma

Combat Comics - Microfestival sul fumetto di denuncia e realtà. Da giovedì 8 giugno a sabato 10 giugno a partire dalle 16.00.

Comunicato stampa

– Microfestival sul fumetto di denuncia e realtà. Da giovedì 8 giugno a sabato 10 giugno a partire dalle 16.00. Al TeatrOfficina Refugio (scali del Refugio 8, Livorno)

Il Combat Comics giunge alla quinta edizione: workshop aperti a tutti, presentazioni, mostra permanente e concerti illustrati al TeatrOfficina Refugio da giovedì 8 a sabato 10 a partire dalle 16.00.

Ospiteremo mostri sacri del fumetto italiano, sovvertitori creativi di messaggi pubblicitari, giovani sperimentatori del segno grafico e interpreti anticonvenzionali del manga; insieme a loro esploreremo i diversi linguaggi attraverso i quali l’immagine e il racconto a fumetto svelano la realtà.

Il Microfestival Combat Comics arriva alla quinta edizione: il programma

Filippo Scòzzari, autore di Frigidaire, Il Cannibale, Il Male, uno dei padri della satira italiana sarà colui che aprirà questa quinta edizione, giovedì 8 ore 19.00; intervistato da Daniele Caluri ed Emiliano Pagani, presenterà Prima pagare poi ricordare, Fandango Edizioni. Nel libro troveremo descritti gli anni dissacranti del fumetto italiano, da chi li ha vissuti in prima persona, insieme alle denunce, alla satira e agli avvenimenti che hanno caratterizzato una delle stagioni più importanti di quest’arte.
A seguire in serata, alle ore 21.00, Claudio Calia fumettista da sempre impegnato nella denuncia sociale, parlerà della sua esperienza nel Kurdistan iracheno. Il resoconto di questo viaggio, in prossima uscita per Beccogiallo, è apparso in anteprima italiana sul sito Articolo21. Lo intervisterà Giacomo Sini, fotoreporter di guerra. Conclude Simone Soldani in arte Bimbo, con il primo dei concerti illustrati. Cantautore, compositore di colonne sonore, in procinto di uscire con il suo nuovo disco; sul palco alle matite Rachele Morris.

Il secondo giorno, in programma alle ore 18.00, per la prima volta il Combat Comics si confronterà con il manga. Ospite Vincenzo Filosa, fumettista e traduttore dal giapponese, presenterà il suo Viaggio a Tokyo, Canicola Edizioni. Diario allucinato di un occidentale in Giappone che cerca di districarsi tra quartieri a luci rosse, foreste dei suicidi, karaoke, manga kissaten, love hotel, templi buddhisti e negozi di jeans. Un viaggio e un’educazione sentimentale in una grande metropoli e nell’immaginario del fumetto giapponese.

Nella stessa giornata, alle ore 19.00, Giuseppe Palumbo, uno dei maestri del fumetto italiano, sarà intervistato da Enrico Battocchi con la partecipazione di Alberto Pagliaro. Presenteranno Bazar Elettrico, Lavieri Editore, un saggio grafico che fa rivivere i tavoli da lavoro di Georges Baitalle, Aby Warbug e Walter Benjamin. L’evoluzione del libro illustrato e dell’arte sequenziale, il linguaggio dei fumetti e in particolare il graphic novel e il graphic journalism, così come lo sviluppo dell’infografica mostrano che si possono trasmettere conoscenze senza fare ricorso alle forme tradizionali di scrittura. Bazar elettrico non è un’introduzione “for dummies” a Bataille, Warburg e Benjamin, ma un libro che offre al lettore spunti di riflessione coinvolgendolo empaticamente in una narrazione visiva e sequenziale. In serata Falca, attrice e cantautrice proveniente dal teatro di strada sarà in concerto con Federico Silvi e Chiara Lazzerini. Con loro sul palco, le matite di La Tram e Arjuna Susini.

Il Microfestival Combat Comics arriva alla quinta edizione: il programma

La Tram

Sabato alle ore 18.00 sarà con noi anche Martoz, il giovane autore emergente del fumetto italianovincitore del premio “Nuove strade” del Comicon 2017. Presenterà il nuovo numero di Crisma, rivista annuale di fumetti autoprodotta da Lab.Aquattro e dal CSA La Torre, che raccoglie storie a fumetti di undici autori italiani. Sarà intervistato da Andrea Provinciali.

Alle ore 19.00, Fumetti dal futuro, quattro storie di autoproduzione di Serena Dovì. Il film doc parla di autoproduzione, tema che ci sta a cuore sin dalla prima edizione. Un documentario alla scoperta di Ratigher, Alessandro Baronciani, Maicol & Mirco e il Dottor Pira, quattro casi che la Dovì definisce emblematici perché unici, autentici, interpreti di una dimensione nuova e ironica del fumetto.

Sul palco, alle ore 22.00, il terzo concerto illustrato con Guidi & Carotenuto, un progetto artistico nato nel 2015 in grembo all’orchestra di ukulele Sinfonico Honolulu. Due cantastorie nazional portuali, che più che cercare guai li raccontano, cantando la semplicità degli affanni quotidiani. Alle matite, Alice Milani.

Tutti i giorni a partire dalle ore 16.00 due cicli di laboratori. Il primo giorno sarà dedicato allo stravolgimento del linguaggio pubblicitario, il secondo e il terzo ci insegnerà ad autoprodurre una “fun”-fanzine.

Giovedì workshop con Illustre Feccia. Il tema del laboratorio sarà il subvertising: termine derivante dall’unione dei vocaboli anglosassoni subvert (sovvertire) e advertising (pubblicità), indica la pratica di “vandalizzazione creativa” di manifesti pubblicitari e forma di culture jamming (sabotaggio culturale) adoperata da diversi collettivi e movimenti contro il sistema consumistico della società e il monopolio della pubblicità nello spazio visuale urbano. Alex, aka Illustre Feccia, presenterà nello stesso pomeriggio Subvertising. The piracy of outdoor advertising, il libro di Hogre, il più prolifico tra i subvertiser londinesi.

Il Microfestival Combat Comics arriva alla quinta edizione: il programma

Caluri e Pagani

Venerdì e sabato doppio appuntamento con Fun-Fanzine Workshop, con Marco Brucio e Francesco Catelani. Il workshop vuole introdurre i curiosi al mondo dei fumetti fai da te, dove il segreto dell’esistenza, la telepatia, le arti magiche si mescolano a cose più pratiche come per   fanzine a fumetti. Il workshop si propone, attraverso veri e propri “giochi”, di stimolare la creatività e stuzzicare il partecipante, oltre a fornire consigli tecnici e strumenti pratici.

La Mostra Combat di questa edizione sarà dedicata ad Arturo Lauria, l’autore del manifesto Combat 2017 e disegnatore di Colonus, disponibile ora anche in Italia grazie alle edizioni Inkiostro, e di un Dylan Dog di prossima uscita. Il suo tratto dai neri pieni fa emergere figure dal gusto cyberpunk da atmosfere fumose che ricordano Miller e Mignola.

TOR Teatroffigina Refugio scali del Refugio 8, Livorno

Contatti:
http://teatrofficinarefugio.tumblr.com
Mail combatcomicstor@gmail.com
Facebook https://www.facebook.com/combatcomics/
Instagram https://www.instagram.com/combatcomics/
Tumblr https://combatcomics.tumblr.com/

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

   

Inizio