Batman: Gates of Gotham (Snyder, Higgins, Parrott, McCarthy)

Batman: Gates of Gotham (Snyder, Higgins, Parrott, McCarthy)

Immagine AllegataL’ultimo volume uscito alcuni mesi fa del pre-reboot, guardato oggi, potrebbe promettere scintille che purtroppo la lettura effettiva non regala; il nome di in copertina e il legame della trama ai segreti di richiamano molto il lavoro (di tutt’altro spessore) della coppia Snyder/Capullo sull’attuale incarnazione della serie regolare di .
Invece, Snyder fornisce qui solo un supporto nell’ideazione del soggetto, lasciando il restante lavoro di scrittura al giovane Kyle Higgins. In effetti l’incipit funzionerebbe, con il ritrovamento di un diario risalente alla fine dell’Ottocento e legando tutto al passato di quattro famiglie influenti di (tra cui quella di Bruce Wayne, che forse sarebbe stato più idoneo a vestire i panni di Batman rispetto a un Dick Grayson visibilmente in affanno). Andando avanti nella lettura invece la storia perde abbastanza d’interesse; dalle premesse e dalle potenzialità della trama, la città avrebbe potuto essere più presente, fungere da palcoscenico vivo, permettendoci di comprendere meglio le azioni di alcuni personaggi.
Invece la sceneggiatura si impantana a mostrare i quattro eroi in azione (Batman, Robin, Red Robin, Black Bat) dando forse sin troppo risalto alle dinamiche di gruppo. I disegni sono opera dell’onesto Trevor McCarthy, il cui stile plastico ricorda un po’ Terry Dodson e un po’ (che non a caso lo sostituisce alle matite in un episodio), che non eccelle ma si dimostra alquanto dinamico nella costruzione delle tavole.

Abbiamo parlato di:
Batman: Gates of Gotham
, Kyle Higgins, , Trevor McCarthy, Graham Nolan, Dustin Nguyen, Derec Donovan
Traduzione di
– 2012
128 pagine, brossurato, colori – € 12,95
ISBN: 9788866910718

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su