Antonio Pronostico immagina “Lo Spazio Bianco”

Antonio Pronostico immagina “Lo Spazio Bianco”
Cos'è “lo spazio bianco”? Com'è possibile riempirlo? La risposta a queste domande è affidata in questa puntata al fumettista e illustratore Antonio Pronostico.

Quale concetto migliore per esaltare l’inventiva di un artista? Quale tema più liberamente interpretabile dello spazio bianco può esistere, a parte forse il suo opposto, l’oscurità?

Per questo abbiamo dato vita a uno spazio dove gli autori possano dare forma alle proprie idee e interpretazioni e, allo stesso tempo, a una piccola celebrazione del nostro sito, che intorno al concetto di “spazio bianco” è nato e che vedeva nel contorno vuoto delle vignette un non-luogo “dove i fumetti sono tutti uguali”.

Ospite di questa puntata è Antonio Pronostico con la sua  illustrazione “Il mio Spazio Bianco”. Buona visione.

Il mio Spazio Bianco


Il non luogo che si nasconde dietro il mio spazio bianco è difficile da raccontare. E’ come quei sogni che provi a raccontare la mattina appena sveglio, ma poi ti metti a ridere perché capisci che, nonostante tu li abbia ben chiari nella testa, non riesci a spiegarli. E allora ti arrendi.
Ecco allora io mi arrendo, ma sono sicuro che potrete provare a decifrare il mio “spazio bianco” guardando la mia illustrazioneAntonio Pronostico

lo-spazio-bianco

Antonio Pronostico

Antonio Pronostico è nato nel 1987, anno in cui tutti i bambini di Potenza nascevano sulle montagne di Tricarico con il dottor Linsalata. Vive a Roma. Ha studiato comunicazione visiva a Firenze dove ha fondato con i suoi più cari amici Fabio e Sacha il “Collettivomensa”, rivista autoprodotta di arte e letteratura. Ha collaborato con numerose riviste italiane, come Frigidaire, Il Nuovo Male, Il Male di Vauro e Vincino e altre pubblicazioni della scena underground.
Dal 2015 al 2017 ha lavorato come illustratore per le riviste Il Salvagente e Left e attualmente collabora con Jacobin Italia e L’Espresso.
Nel 2019 esce “Sniff”, il suo primo graphic novel edito da Coconino Press e scritto da Fulvio Risuleo.
Con la stessa casa editrice, insieme a Fulvio Risuleo, nel 2020 pubblica il fumetto “Mia” per l’antologia “Cinque” di Giovanni Truppi e il fumetto “Passatempo” per il progetto Fumetti nei Musei.

LEGGI LA NOSTRA RECENSIONE DI SNIFF

CONTATTI
Instagram 

50487721_10217503565604068_4774339002612318208_o

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su