Salomè Noir (Kuiry)

Salomè Noir (Kuiry)
Francesco Gaggia, in arte Kuiry, si lascia ispirare dal dramma teatrale di Oscar Wilde per il suo fumetto autoprodotto "Salomè Noir".

salome noirRacchiuso tra una copertina che ricorda Sin City di Frank Miller e una quarta di copertina che richiama lo stile artistico di Mike AllredSalomè Noir è un fumetto che al suo interno vive di alcune suggestioni provenienti dai due succitati autori.
Tuttavia, la vera fonte d’ispirazione per Kuiry, nome d’arte di Francesco Gaggia, è il dramma teatrale di Oscar Wilde Salomè (1891).
Lo stesso scrittore e drammaturgo irlandese si è rifatto al racconto biblico, nel quale la figlia di Erodiade danza in pubblico per poi chiedere su un vassoio la testa di Giovanni il Battista. Conoscendo la vicenda, il lettore dell’autoproduzione è perennemente proiettato verso il finale crudo dell’episodio, accompagnato da Kuiry che aumenta progressivamente il ritmo della narrazione, facendo leva sull’emotività. I personaggi, che spesso parlano, risultando eccessivamente prolissi, si lasciano trasportare dal corso degli eventi: la loro esasperazione emerge dai primi piani sempre più intensi e, al contempo, dal nervosismo trasmesso da alcuni corpi, in particolare dalle smorfie di Rod, ossessionato dalla figliastra, e dal movimento di Salomè, inquadrata prima da lontano e poi da vicino.
Ancora, nel climax la gradazione di grigi che caratterizza il racconto viene contaminata più frequentemente con il rosso, che inonda persone e sfondi. In questi ultimi, soprattutto, si rileva l’importanza riservata da Gaggia, architetto, agli elementi architettonici, alla verticalità e a dettagli, quali una ringhiera o una scala quasi sospesa in aria.

Abbiamo parlato di:
Salomè Noir
Kuiry (Francesco Gaggia)
Francesco Gaggia Comics, 2019
64 pagine, cartonato, bianco e nero e colori – 20,00 €
ISBN: 9788890823169

salome noir larga

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su