Mammaiuto: un anno ricco di produzioni

Mammaiuto: un anno ricco di produzioni
Una panoramica sulle produzioni 2019 cartacee e non di Mammaiuto, uno dei collettivi artistici dedicati al fumetto più importanti di Italia, e sui loro intenti per il 2020.

Costituitasi nel 2011, l’associazione culturale Mammaiuto è un collettivo di autori di fumetti che hanno scelto la via dell’autoproduzione per raggiungere i lettori direttamente, eliminando la presenza di intermediari: tutte le storie, le illustrazioni e le strisce prodotte sono disponibili gratuitamente sul sito www.mammaiuto.it, mentre la vendita dei volumi cartacei è finalizzata a sostenere i compensi agli autori e a pagare le spese vive dell’associazione. Oltre all’autoproduzione alcuni volumi di Mammaiuto sono pubblicati anche da case editrici italiane e francesi.

Del collettivo Mammaiuto fanno parte:
Laura Camelli | Claudia “Nuke” Razzoli | Francesco Frongia Lorenzo Palloni | Sara Menetti | Alessio Ravazzani Giusy Gallizia | Francesco Guarnaccia | Francesco Rossi | Samuel Daveti

Il 2019 di Mammaiuto

FUMETTI E LIBRI

Cavalier Inservente di Francesco Guarnaccia

Una leggenda fantasy che parla di procrastinazione. Quando la principessa di un regno felice viene rapita da un malvagio rimangono solo 30 giorni per salvarle la vita. Sfortunatamente l’unico eroe rimasto a disposizione è un cavaliere che ha tutta l’intenzione di prendersela con calma e rimandare l’impresa fino all’ultimissimo momento. Puoi leggerlo qui

Pregnancy Comic Journal di Sara Menetti

Un diario che racconta la vita di una coppia di trentenni che si trovano ad affrontare una gravidanza inaspettata. Sara ha il coraggio di narrare tutti gli aspetti legati all’esperienza, i sentimienti positivi e quelli negativi. Puoi leggerlo qui

La rapina del secolo di Francesco Frongia

40 testimoni, 7 criminali, un caso irrisolto. Biografie bizzarre e ritratti pareidolici dalla mano del più estroso dei . Puoi leggerlo qui

Collana Duepunti

La Collana Duepunti nasce raccogliendo in albi monografici i nostri racconti brevi. Gli albi Duepunti si abbinano a ogni gusto narrativo. La lettura è ricca, avvolgente e vellutata. Dal colore tendente alla scala di grigio, si sprigiona il sentore di storie sincere. Dal corpo spillato, si prensenta in una veste compatta e accattivante. Inoltre, grazie agli accorgimenti grafici dei nostri esperti, sono gli unici albi spillati che potete comodamente ritrovare nelle vostre librerie. Il prezzo ragionevole non inficia l’alta densità e qualità del contenuto. Nel 2019 per la collana due punti sono usciti:

Pupe di Sara Menetti

Tre storie sull’amore, la nostalgia e la crescita raccontate con delicata disillusione.

Continua a smettere di Alessio Ravazzani

Una raccolta di storie brevi che hanno come tema centrale l’estenuante lotta quotidiana alla rassicurante tentazione di abbandonare i propri sogni.

I giorni della fame di Lorenzo Palloni

Nel sesto albo della collana duepunti si parla di fame e di bisogni umani in sei racconti brevi.

E per 2020, il collettivo Mammaiuto ci dice che…

Abbiamo da sempre avuto contatti con festival, testate giornalistiche, periodici, blog e altre associazioni culturali e vogliamo continuare a farlo. Se vuoi proporci recensioni, interviste, approfondimenti, incontri, workshop, eventi, festival o venire ad uno dei nostri party non esitare a contattarci. Siamo a tua disposizione per fornirti i contatti dei singoli autori, pdf dei libri, immagini in alta risoluzione ed eventualmente copie cartacee dei libri.

Ci trovi su anche su Instagram e Facebook e se ci vuoi venire a trovare di persona siamo in Via Zara 12, La Spezia (ma in realtà siamo sparpagliati un po’ ovunque in Italia).

Nel 2020 continueremo a fare fumetti e pubblicarli gratis su internet, molto probabilmente stamperemo dei libri. Se ci dovessimo mettere troppo tempo puoi ingannare l’attesa con tutti gli altri contenuti del sito, c’è tutto quello che è stato prodotto da quando siamo online, e non abbiamo nessuna intenzione di toglierlo. Grazie per l’attenzione!

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su