Licenziamenti all’interno di Warner Media colpiscono DC Entertainment

Licenziamenti all’interno di Warner Media colpiscono DC Entertainment
Tagli eccellenti da parte di Warner Media all'interno della DC Comics scuotono l'azienda.

La divisione DC Entertainment di Warner Bros., che comprende al suo interno , è stata duramente colpita nelle ultime ore dai licenziamenti che in questi giorni stanno interessando l’azienda a tutti i livelli.

Gli ultimi licenziamenti includono Bob Harras, caporedattore DC Comics, Mark Doyle che supervisionava i graphic novels targati Black Label, Hank Kanalz, il Vice-presidente del settore Global Publishing Initiatives & Digital Strategy Bobbie Chase e Brian Cunningham. Jim Lee rimane Chief Creative Officer della casa editrice.

Fortemente colpita dai licenziamenti anche la piattaforma streaming , il cui potenziale è andato ormai diminuendosi dopo che la major ha annunciato l’acquisizione di HBO Max, concentrandosi di conseguenza su fumetti e contenuti di notizie per i fan. Al momento, l’unico contenuto disponibile sulla piattaforma è Teen Titans, mentre Doom Patrol è ora condivisa su HBO Max.

Chiusa inoltre, dopo 22 anni, la divisione DC Direct, che si occupava del merchandise e degli oggetti da collezione dell’azienda. Mossa questa che era prevista dopo che Warner Bros. Consumer Products aveva iniziato ad assumere un ruolo più attivo nel merchandising DC.

I tagli arrivano a pochi giorni dall’evento DC Fandome che si svolgerà il 22 agosto, e riguardano 600 dipendenti di Warner Media.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su