We are the worms (Edo 9000)

We are the worms (Edo 9000)
Dopo “Pallonate del destino”, Edo 9000 pubblica “We are the worms”, autoproduzione suggestiva e interessante.

we are the worms coverEdo 9000, già autore di Pallonate del destino (), piace creare universi alternativi o paralleli e popolarli di personaggi ibridi. In We are the worms è la volta di vermi antropomorfi che potremmo tranquillamente essere noi, qualora tra qualche anno qualcosa sulla Terra andasse storto, magari proprio per colpa nostra. In quest’autoproduzione a un rito di amputazione si contrappone l’atto sovversivo di farsi ricrescere le mani: un gesto che destabilizza il microcosmo modellato con grandi sforzi da chi detiene il potere, andando a svuotare di senso il concetto (diventato struttura socio-politica) che il titolo sembra voler parafrasare, quella metafora che anche Micheal Jackson e Lionel Richie hanno utilizzato in una loro canzone1. In uno schema chiaro ma non eccessivamente rigido, imperniato sulla scansione delle tavole in due vignette o una sola, le creature dalle forme semplici ma espressive si muovono mettendo in atto una violenza surreale, grottesca e finanche comica. Questa vena naïf si esplicita anche nel richiamo che l’artista fa a , al suo maggiordomo Battista e al deposito. Non si tratta solo di un omaggio estetico, ma di un accenno di rilettura critica: seppur priva dello sviluppo di cui godono, per esempio, Paperi dei gemelli RincionePer pagare e per morire di  e  ( Oldboy #4), fumetti pensati proprio per osservare da altre angolazioni gli eroi , l’opera di Edo 9000 apre a un collegamento inquietante con le note figure che animano parte del nostro immaginario collettivo.

Abbiamo parlato di:
We are the worms
Edo 9000
Nerd Cobra Autoproduzioni, 2021
142 pagine, brossurato, bianco e nero – 12,00 €

we are the worms int


  1. We are the World: https://it.wikipedia.org/wiki/We_Are_the_World 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su