Oriana Fallaci. Il Vietnam, l’America e l’anno che cambiò la storia

Oriana Fallaci. Il Vietnam, l’America e l’anno che cambiò la storia
Il 9 settembre 2021 arriva in tutte le librerie “Oriana Fallaci. Il Vietnam, l’America e l’anno che cambiò la storia”, edito da Round Robin.

«Le guerre causano dolore, perdita, assenza di speranza, anche quando finiscono. Perché la guerra si ferma, ma le persone continuano a soffrire. E non vale solo per il Vietnam, vale per tutte le guerre» – Kim Phúc

Oriana FallaciIl 9 settembre 2021 arriva in tutte le librerie Oriana Fallaci. Il Vietnam, l’America e l’anno che cambiò la storia
A quindici anni dalla morte della giornalista, una torna indietro nel tempo, fino all’evento che sconvolse e lacerò l’opinione pubblica americana, cambiando il modo e il mondo dell’informazione: la guerra in Vietnam.
Uno spaccato avvincente dell’esperienza di Oriana Fallaci nel Sud Est Asiatico, unica reporter donna italiana su quel fronte di conflitto che diventa una delle voci più autorevoli e riconosciute del panorama giornalistico internazionale.

Dalla penna della giornalista Rai, , con i disegni di Michela Di Cecio, il libro si apre con L’INTERVISTA ESCLUSIVA A KIM PUC, l’ex bambina vietnamita resa tristemente famosa dalla foto che la ritrae mentre scappa avvolta dalle bruciature del Napalm lanciato dagli americani sul suo villaggio, Trang Bang, nel Sud del Paese.
Un lavoro di graphic journalism – a 20 anni dall’attacco alle Torri Gemelle – che racconta una delle vicende più drammatiche del secolo scorso, e due anni di vita di una giornalista che ha fatto e raccontato la Storia del nostro tempo.

Le autrici

, 10 settembre 1980. Giornalista, inviata e conduttrice Rai. È autrice del saggio Europa anno Zero – il ritorno dei Nazionalismi (Marsilio, RaiEri). Vincitrice del premio giornalistico “Altiero Spinelli” per gli studi europei (Ventotene, 2019). Membro del Comitato di Saggi sullo stato e le prospettive dell’Unione Europea, istituito dalla Presidenza della Camera (2017). Ha lavorato per i principali programmi di approfondimento televisivo, coprendo con reportage e dirette i più importanti fatti di attualità italiani e internazionali.

Michela Di Cecio, Capua, 2 luglio 1997. È una giovane artista che, dopo il diploma di liceo scientifico inizia il viaggio nel mondo del fumetto a Napoli, presso la Scuola Italiana di Comix, dove segue prima corsi di disegno realistico e poi di illustrazione, fumetto e colorazione digitale. Si diploma nel 2020 e nello stesso anno riceve il primo incarico come professionista: Oriana Fallaci, realizzato in collaborazione con Eva Giovannini, è la sua prima .

La Round Robin nasce con l’obiettivo di coniugare narrativa di giovani autori emergenti e inchiesta giornalistica. Negli anni si consolida nell’ambito della saggistica, del giornalismo investigativo e del graphic journalism con titoli dal forte richiamo al sociale e alla lotta alle mafie. Tra le firme che oggi compongono il catalogo Round Robin, anche nomi del giornalismo italiano mainstream come Gianni Barbacetto (Il Fatto Quotidiano) e Giovanni Tizian (Domani). Molte le pubblicazioni degli ultimi anni in cui spiccano autori della grande letteratura italiana, da Andrea Camilleri al premio Nobel Dario Fo, che hanno collaborato e contribuito ad alcune pubblicazioni (Antonino Caponnetto, non è finito tutto e Sulla cattiva strada, seguendo Don Gallo). Vari i premi assegnati alla casa editrice, tra cui il Premio Giancarlo Siani, il Premio e la candidatura per quattro volte al Premio Strega, con La guerra è finita, Orientalia, Atlas e Hostia.

Oriana Fallaci. Il Vietnam, l’America e l’anno che cambiò la storia
Eva Giovannini, Michela Di Cecio
, 2021
112 pagine, cartonato, colori – 15,00 €
ISBN: ‎ 978-8894953817

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su