L’Ultima Risorsa: brutti, sporchi e cattivi(ssimi)

L’Ultima Risorsa: brutti, sporchi e cattivi(ssimi)
La Green Moon Comics importa dall’Argentina “L’ultima risorsa”, un fumetto bizzarro, sorprendente e spiazzante firmato dagli autori Lubrio e Kruncho.

Ultima Risorsa 1A dispetto della sua giovane vita, la è una casa editrice calabrese con una mission già ben definita e strutturata in tre collane ombrello per e fumetti alternativi. Tundra è quella più “estrema” di tutte le produzioni dell’editore, con l’obiettivo di offrire storie dinamiche quanto intense, cupe e con personaggi non convenzionali: un manifesto editoriale ben rappresentato da L’Ultima Risorsa, fumetto argentino scritto da Luis Roldán (Lubrio) e disegnato da Kundo Kruncho.

Pluripremiata in patria, questa si rivela una piccola perla sfuggita (o colpevolmente ignorata) da altri editori, piccoli e grandi. Un prodotto coraggioso, che non teme di spiazzare il pubblico mettendo in scena un’efferatezza umana (come, ad esempio, un atto indicibile già nella seconda pagina), alleggerita però da un humor nerissimo e caustico, nel raccontare la missione di un bizzarro gruppo di anti-eroi, alle prese con un’inarrestabile minaccia extra-dimensionale.
Gli agenti Lars Korbenfeld, Prisca Ulrico, Max Basca, Ethel e Gogó Méndez sono freak, dotati di particolari capacità e usati da un’agenzia di servizi segreti come soluzione estrema per situazioni estreme: sgradevoli, sacrificabili, scorretti ma necessari, praticamente l’ultima risorsa.

Roldán scrive una storia che affonda le sue radici in un vastissimo immaginario pop del XX secolo, includendo riviste pulp, romanzi di fantascienza e monsters movie degli anni ’50, mescolando il tutto con una caratterizzazione di eroi emarginati/deformi come la di Grant Morrison, le cui capacità sono eccentriche (per non dire raccapriccianti) e delineate più come disabilità che come poteri veri e propri.

Da questo punto di vista, lo sceneggiatore definisce i suoi personaggi attingendo a piene mani nei topoi di una cultura freak da “brutti, sporchi e cattivi” che comprende i fumetti di , Miguel Ángel Martín, Gilbert Shelton e Rand Holmes, riprendendo dinamiche ed atmosfere da weird mistery come fece anni fa con il suo . Il risultato finale è un piacevole frullato di elementi e incipit fanta-horror che travolge il lettore, grazie a una storia che inanella non solo sviluppi e colpi di scena con un alto ritmo narrativo, ma presenta profili sagaci e convincenti dei vari personaggi che, grazie anche a dialoghi secchi e crudi, appaiono quanto mai realistici; su tutti l’agente Prisca è colei che appare maggiormente a fuoco, una bambina (che bambina in realtà non è) assolutamente irresistibile nel suo essere un’inarrestabile quanto pragmatica macchina di morte.

Ultima Risorsa 2

Nonostante le sue molteplici fonti, L’Ultima Risorsa non è affatto un fumetto derivativo e citazionista, ma una lucida operazione di anarchica creatività che mescola tra loro più generi e idee per dare vita a un voluminoso quanto agile intreccio fantascientifico. Un roller coaster di situazioni e dinamiche interpersonali che Roldán gestisce con molto gusto ed equilibrio, arricchendo di varie sfumature man mano che essa evolve, passando attraverso varie fasi narrative: dalla spy-story borderline all’indagine sovrannaturale, dalla corsa contro il tempo a temi sci-fi come invasioni aliene e paradossi spazio-temporali.

Il tratto grottesco del disegnatore Kundo Kruncho è un valore aggiunto alla storia, rendendola ancor più distopica con le sue anatomie distorte e un agile minimalismo nei dettagli e negli scenari, che si allinea alla scuola stilistica di artisti del calibro di e del già citato Mignola, con tavole variegate per quanto riguarda la struttura della gabbia e il formato delle vignette, frutto di uno storytelling sciolto e brioso.

Il finale lascia di stucco, rimanendo in linea con il tono sardonico della trama e, considerando come l’autore astutamente non riveli molti dettagli sui personaggi, ci auguriamo di leggere in futuro nuove storie che esplorino quello che, tra le righe, appare come un vasto universo narrativo da esplorare.

Abbiamo parlato di:
L’Ultima Risorsa
Luis Roldan (Lubrio), Kundo Kruncho
Traduzione di Fabio Baldolini
, 2022
80 pagine, brossurato, colori – 12,99 €
ISBN: 9788894973136

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su