Incontro con Andrea Ferraris

In occasione dell'uscita del suo ultimo lavoro per Oblomov Edizioni Andrea Ferraris incontra i lettori presso il Circolo dei lettori di Torino

Comunicato stampa

Il Circolo dei lettori, via Bogino 9, Torino
mercoledì 6 dicembre, ore 21
, La cicatrice ()
Una riflessione a fumetti che pone domande di attualità scottante.

Un libro a fumetti che è narrazione e testimonianza, invenzione stilistica e rigore documentario, una fusione di linguaggi che restituiscono la complessità della frontiera. Si intitola La cicatrice ed è l’ultimo lavoro di Andrea Ferraris, pubblicato da Oblomov. L’incontro per la presentazione dell’opera è fissato al Circolo dei lettori mercoledì 6 dicembre, ore 21.

Ingresso libero fino a esaurimento posti disponibili.

Incontro con Andrea Ferraris

L’autore

Andrea Ferraris ha studiato fumetto a Bologna dove ha conosciuto Marcello Jori, Vittorio Giardino e Andrea Pazienza. Nel 1992 ha cominciato a collaborare con Disney Italia, realizzando, per oltre 15 anni, storie di Topolino e Paperino. A Barcellona ha lavorato per Egmont, inventando storie di Donald Duck. Le sue illustrazioni sono comparse su Alias, La Lettura, il Manifesto, il Corriere delle Sera, Internazionale. Ha pubblicato per Gallucci, Coconino Press-Fandango, Rackham editions (Francia), La Cifra Editorial (Messico), Fantagraphic (Stati Uniti). Ora vive e lavora a Torino.

L’opera

La cicatrice è un viaggio per immagini intorno al concetto di frontiera. Tremiladuecento chilometri è lungo il confine tra Messico e Stati Uniti, più di un terzo dei quali segnati da un muro. Quella che un tempo era l’icona della conquista dell’occidente, oggi è una ferita della società contemporanea, una cicatrice, attorno alla quale si alternano oscurità e luce, violenza e umanità. Su quei territori Andrea Ferraris insieme a Renato Chiocca, regista e sceneggiatore, si è spinto in prima persona, per guardare i paesaggi, ascoltare le voci e raccogliere le storie di chi vive in prima linea quella realtà.

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio