#81 - Tox (AAVV)

#81 – Tox (AAVV)

(sì sì lo so che qui di quotidiano non c’è più nulla, tanto quest’anno possiamo dare colpa al Covid di qualunque nostra cazzata)

Prendete Tex e trasformatelo in un cowboy tossico, sessuomane, amorale, violento, depravato ed eccessivo e ancora non vi avvicinerete a questo Tox. Un fumetto che sancisce senza alcun dubbio la mia attempatezza: sono troppo vecchio per queste stronzate.

tox2

Tox è un fumetto cazzone, scritto da un mucchio di autori tutti anonimi, nascosti dietro nomi non-sense, che rincorre pagina dopo pagina l’eccesso, il non-politically correct, il grottesco e l’assurdo alzando sempre più l’asticella del cattivo gusto.

Niente di male in questo, ma sinceramente questo vuoto di messaggio, questo sfogo senza freni, la continua narrazione di droga, violenza, stupri, necrofilia alla lunga risulta noioso, scontato e senza mordente.

Per carità, capisco il senso, capisco la voglia di cazzeggiare, ma la mancanza di un po’ di sostanza sotto si avverte, e tanto.

A proposito di parodie di Tex, Simone Cilli ci ha parlato di Tex Situazionista. Io non l’ho letto, magari prossimamente…

https://www.lospaziobianco.it/tex-situazionista-lavanguardia-dissacrante-di-afa/