Il mio fumetto quotidiano #39: "Examen"

Il mio fumetto quotidiano #39: “Examen”

Almeno un fumetto al giorno: questo l’impegno che mi sono preso per il 2020… Non recensioni, ma impressioni di lettura, sensazioni, ispirazioni suscitate da letture che avevo lasciato indietro.

Daniele Brolli è un genio. Forse non dal punto di vista commerciale e promozionale, vista la fine della Phoenix o la scarsa fortuna della Comma 22. Ma quanto a scelta delle storie e degli autori, ha sempre dimostrato grandi intuizioni e gusti pregevoli. La Phoenix raggruppava autori italiani eccezionali e proponeva fumetti dall’estero degni di nota. In ogni caso, caratterizzati dalla ricerca e dalla personalità.

Anche da sceneggiatore si è dimostrato abile e mai scontato. E la ristampa di Examen lo conferma: un supereroe che si muove nella città di Nova Roma, un supereroe dipendente dall’eroina pur di resistere al suo lato oscuro, all’eccitazione del potere. Una dipendenza per riuscire a domare un’altra dipendenza.
Accompagnato dai disegni di un giovane Carmine Di Giandomenico, le vicende di Examen risentono lette oggi di una certa ridondanza di parole, nelle didascalie come nei dialoghi, ma restano interessanti e piene di spunti non pienamente sviluppati e lasciati tronchi dalla fine della casa editrice.