Lucca 2022 in un solo giorno

Lucca 2022 in un solo giorno

Bentornati su Lo Spazio Disney!

È già passata una settimana dalla mia Lucca Comics 2022 che, come annunciavo nell’ultimo post, si è articolata nell’ambito di una sola giornata delle cinque complessive di manifestazione: per la precisione, domenica 30 ottobre.

Avevo qualche dubbio su come comprimere l’esperienza lucchese – della quale era peraltro orfano dal 2019 – in un tempo così ristretto, visto che non ho mai fatto meno di tre giorni. Ma la consapevolezza delle poche ore a disposizione mi ha permesso di organizzarmi adeguatamente nei giorni precedenti, decidendo sostanzialmente che cosa avrei voluto fare in fiera e togliendo il “superfluo”, visto che inevitabilmente molte cose non ci sarebbero state.
La riflessione a cui sono giunto è che i due obiettivi principali erano: incontrare un po’ di amici e svolgere nel migliore dei modi la conferenza per i 20 anni de Lo Spazio Bianco, della quale ero relatore insieme al direttore Ettore Gabrielli. E sì, comprare anche qualche fumettino già che ero lì 😛

Lucca_2022_resocontoc

Aver circoscritto le ambizioni e aver deciso di non fissarmi chissà quanti e quali compiti mi ha permesso di vivere la giornata serenamente, in allegria e in maniera pienamente soddisfacente. Un po’ di ansia è montata, subito a inizio giornata, quanto il pullman sul quale viaggiavo è rimasto imbottigliato nel traffico, entrando in Lucca solo alle 10:15 del mattino, ma nonostante ciò un quarto d’ora dopo ero già dentro le mura e pronto a visitare la fiera, senza stare troppo a pensare alla prima ora di kermesse svanita tra le mie mani.
Tra l’altro una delle prime cose che vedo sono un ragazzo e una ragazza in cosplay da Slutty Pumpkin e Hanging Chad direttamente da How I Met Your Mother, cosa che mi ha fatto ridere forte e mi ha fatto realizzare subito quanto mi fosse mancata Lucca!

Subito ho avuto modo di riunirmi con alcuni colleghi de Lo Spazio Bianco: Ettore, Rachele Bazoli, Davide Grilli e Simone Rastelli, a cui si sono aggiunti Francesco Cascione e gli “ex” Andrea Gagliardi e Vittorio Rainone, incontrati per la prima volta dal vivo. Tante belle chiacchiere e scambi di opinioni, poi un rapido giro allo stand Bonelli e dai privati, questi ultimi esplorati insieme all’Uomochesapevatroppo, alias il mio conterraneo Marco con cui ho diviso varie live su Twitch!

È poi venuto il momento del panel targato LSB, moderato dall’ottima Rachele e che vedeva due guest d’eccezione come Manuele Fior e Linda Cavallini, che hanno contribuito alla riuscita dell’evento con le loro parole e la loro arte. C’è stato modo di ragionare sul concetto di spazio bianco nella grammatica del fumetto ma anche di fare un po’ di storia del sito, approfondendo le sue caratteristiche.
Per chi non fosse stato presente, vi lascio di seguito la registrazione ufficiale e integrale della conferenza:

Sceso dal palco, vengo fermato da una gentile ed entusiasta persona, che mi stringe la mano e mi fa i complimenti, aggiungendo che segue con passione quello che scrivo online e che per di più è anche amico di lunga data di Rachele! Mi ha davvero lusingato questo inaspettato incontro con un mio lettore, uno dei momenti più stranianti ma al contempo emozionanti di questa Lucca 😀
Amico, se leggi queste righe, spero ci sia una futura occasione per rivedersi ancora dal vivo e scambiare qualche parole in più 😉

Eccomi poi ad abbracciare i miei pards delle dirette streaming, finalmente riuniti dal vivo e ben noti agli aficionados di questi lidi e agli appassionati disneyani: il già citato Uomo, Fabio “Fisbio”, Francesco de La Soffitta di Camera Mia e Roberto “Pacuvio” del Papersera! Abbracci, scambio di qualche considerazione generale sulla fiera e sul panel (mi ha fatto molto piacere che abbiano voluto assistere!) e già è arrivato il momento di salutare l’Uomo e Fisbio: entrambi non li vedrò più per il resto della giornata 🙁
Resto però con Pacuvio e Francesco, i quali mi accompagnano alla tappa obbligata del PalaPanini nell’inedita sede della Cavallerizza: temevo che gli spostamenti tra Piazza Napoleone e la nuova collocazione dello stand dell’editore modenese sarebbero stati più lenti e complicati, invece ho fatto diverse volte avanti-indietro e al netto di qualche punto un po’ più affollato non ci ho mai messo più di 10 minuti. 
Trovo che la nuova struttura sia consona alla quantità di proprietà intellettuali che Panini gestisce: ampia e ben organizzata, la Cavallerizza mi è parsa una buona soluzione e in quello specifico orario il poco afflusso di persone mi ha permesso di girarci tranquillamente, chiacchierando con i miei due compari e riuscendo anche a partecipare a un interessante quanto spontaneo “simposio” di Alex Bertani sullo stato dell’arte di Topolino e sulla sua visione del giornale, dialogo che coinvolge alcuni volti noti del fandom disneyano, quali Valerio “Grrodon”, Jay Kappa, Goldensun e altri.
Per quanto riguarda lo stand del “Topo“, tanto di cappello: è difficile, dopo lo iato dovuto al Covid, ricordare come fosse impostato il bancone delle ultime fiere, ma sicuramente quello di Lucca 2022 era ricchissimo di materiale, contraddistinto da una certa varietà e un’attenzione particolare verso proposte di pregio: alle De Luxe si accompagnano volumi pikappici, le nuove uscite delle omnie di Floyd Gottfredson e Al Taliaferro, novità come il primo numero della Thriller Collection dedicata a Casty e cartonati delle storie francesi realizzate per Glènat. Uno stand di tutto rispetto per il ventaglio dell’offerta, che nulla ha da invidiare a quanto mostrato dalle branche Marvel, DC, Planet Manga e Panini Comics generale. 

Lucca_2022_resocontob

© Fabio “Fisbio” Del Prete

È pomeriggio inoltrato quando lascio la Cavallerizza e torno verso Napoleone, per ricongiungermi con i colleghi spaziobianchisti allo scopo di farci una birretta assieme: la pausa al bar copre piacevolmente le ultime due ore di fiera, tra diversi scambi di battute e considerazioni che sono il valore aggiunto di queste occasioni. A un certo punto emerge anche un Emanuele Emma selvatico, che finalmente conosco dal vivo con grande euforia: la sua in particolare, visto che Ema è l’ennesimo spaziobianchista che entra professionalmente nel mondo del fumetto come editor di Panini Marvel. È stato bello e contagioso l’entusiasmo con cui ci ha raccontato tale ingresso!

Le tenebre a quel punto sono già calate da un po’ sulla cittadina toscana e per me si è fatta l’ora di andare: la giornata è volata, ma come dicevo all’inizio di questo post ritengo di essermela goduta molto meglio di quanto pensassi, portando a casa il risultato!
È stato davvero bello respirare nuovamente l’atmosfera da fiera, e solo in quelle ore mi sono accorto di quanto mi fosse mancata: i colori dei cosplayer, l’entusiasmo del pubblico, gli incontri dal vivo – spesso casuali – con amici e autori che normalmente si sentono solo via chat, le vasche da un punto all’altro del centro storico per raggiungere persone o stand… sì, mi mancava tutto questo!
Spero comunque che l’anno prossimo ci siano le condizioni per tornare a presenziare più giorni per vivere in maniera più immersiva la kermesse, ma adesso è presto per pensarci. Per ora custodisco con cura i bei ricordi di incontri e chiacchiere di quella domenica, che danno ulteriore senso alla mia passione fumettistica e al modo in cui ho deciso di esprimerla 😀
Per rievocare i bei momenti fiestistici ho fatto una comparsata di un’oretta in una live Twitch dell’Uomo (accompagnato anche da Francesco e Pacuvio), che potete recuperare a questo link, e si replicherà stasera nella diretta su The Fisbio Show insieme al padrone di casa e agli altri amici di cui sopra, per confrontarci sulle diverse esperienze vissute in questa Lucca e flexare un po’ di acquisti 😛
Ecco dove potrete seguirla:

Le emozioni – e la fatica – di Lucca Comics, in aggiunta al turbinio della vita quotidiana, mi hanno impedito di mettermi a scrivere i post sui Topolino e sulle pubblicazioni Disney di ottobre 🙁
Per la prima volta mi trovo quindi a saltare il consueto appuntamento di recap: conto però di recuperarlo a inizio dicembre accorpandolo quindi con le considerazioni relative al materiale di novembre. Devo ancora valutare se infilare tutto in due mega-post complessivi o se suddividere in più articoli, ma come data di uscita dovremmo sempre attestarci su quella.
In ogni caso, come sempre stay tuned!