Lo Spazio Bianco consiglia: le letture del 2015

Il 2015 è passato e come sempre fioccano dappertutto classifiche sui migliori film, i migliori dischi, i migliori libri e ovviamente i migliori fumetti dell’anno passato. Molti prendono queste classifiche seriamente ma in fin dei conti ognuna di esse si basa sulla soggettività di chi la stila, sui suoi gusti e su ciò che ha effettivamente letto, visto, ascoltato.

Per questo la redazione de Lo Spazio Bianco ha deciso di stilare una classifica interna, del tutto arbitraria e priva di valori assoluti, per la semplice curiosità di indagare quali siano stati i fumetti preferiti di un abbondante e stimolante 2015 da parte dei membri della redazione. Su 16 votanti, sono stati indicati più di 60 titoli diversi, segno questo di una grande varietà nei gusti e nei punti di vista di una redazione fatta di persone sempre pronte al confronto e al dialogo, nell’ottica di un approfondimento critico quanto più corretto e ragionato.

Ecco quindi la classifica della redazione de Lo Spazio Bianco, con un augurio per un nuovo anno ancor più ricco  di bei fumetti!

Serie e miniserie

  1. Saga di Brian K. Vaughan e Fiona Staples (Bao Publishing).
  2. Sandman Overture di Neil Gaiman e J.H. Williams III (RW Lion).
  3. Ex-aequo: Blast di Manu Larcenet (Coconino Press) e Wet Moon di Atsushi Kaneko (Panini Comics).
  4. Una marea di ex-aequo: Black Science di Rick Remender e Matteo Scalera (Bao Publishing), Sex Criminals di Matt Fraction e Chip Zdarsky (Bao Publishing), Tex di autori vari (Sergio Bonelli Editore), Descender di Jeff Lemire e Dustin Nguyen (Bao Publishing), Moon Knight di Warren Ellis, Brian Wood, Declan Shalvey e Greg Smallwood (Panini Comics).

 

Graphic Novel e autoconclusivi

  1. Qui di Richard McGuire  (Rizzoli Lizard).
  2. Ex-aequo: Il porto proibito di Teresa Radice e Stefano Turconi (Bao Publishing), Anubi di Marco Taddei e Simone Angelini (GRRRz), Quaderni Giapponesi di Igort (Coconino Press), Il Celestiale Bibendum di Nicolas De Crécy (Eris Edizioni), Nella Camera del Cuore si nasconde un Elefante di Marco Galli (Coconino Press).
  3. Ex-aequo: Lo Scultore di Scott McCloud (Bao Publishing), Tex:Frontera! di Mauro Boselli e Mario Alberti (Sergio Bonelli Editore), Hitler di Shigeru Mizuki (Rizzoli Lizard).

 

Ristampe

  1. Miracleman di Alan Moore, Garry Leach, Alan Davis, Chuck Austen, John Totleben (Panini Comics).
  2. Ghost World  di Daniel Clowes (Coconino Press).
  3. Sturmtruppen di Bonvi (Mondadori Comics).

 

Autoproduzioni e Collettivi

  1. Mammaaiuto, che ha ricevuto voti sia come produzione generale che
    come opere singole: From here to eternity di Francesco Guarnaccia, il Rappresentante di Francesco Frongia, l’antologia collettiva Un ragazzo parte per un viaggio. Ferisce qualcuno. Non torna più a casa.
  2. To Be Continued di Lorenzo Ghetti e Carlo Trimarchi.
  3. Ex-aequo: Sunday (Delebile), Lok Zine #6 (Autori Vari).