Uccidendo il secondo cane: cupe vite di cani e padroni

Nella Varsavia del 1960, in una Polonia attraversata da molte ombre e pochissime luci, la storia dello scrittore realmente esistito Marek Hlasko, voce di una coscienza assopita, nemico e complice, in viaggio verso una parabola discendente che riassume in sé la vita di un mondo.