Zio Paperone visto da Blasco Pisapia

Il personale omaggio disegnato di Blasco Pisapia a Zio Paperone per lo speciale de Lo Spazio Bianco.

Blasco Pisapia, classe 1967. Completati gli studi all’università inizia l’attività di architetto, che dura però pochi anni, accantonata per seguire la passione per il disegno a fumetti.
L’esperienza gli servirà però quando, per Topolino, dovrà realizzare anni dopo la “toponomastica” di Paperopoli, creando veri e propri progetti per case ed edifici iconici della città disneyana.
Oltre a questo progetto, Pisapia ha disegnato diverse storie per il settimanale, esternando un tratto debitore dello stile di Carl Barks, e da qualche anno accompagna all’illustrazione anche una significativa attività di sceneggiatore, realizzando da autore completo avventure come la saga di Zia Nena – parente di Clarabella – o, recentemente, come e lo scontro tra quotidiani e Paperino e la leggenda delle pietre rotolanti.

Nel nostro approfondimento su Paperino e la leggenda delle pietre rotolanti abbiamo chiesto a Blasco quale fosse per lui l’essenza di Paperone, in cosa rintracciasse le fondamenta del personaggio.
Lui ha risposto:
Be’, a questa domanda rispondo con un disegnino, sperando di interpretare il pensiero del festeggiato. Auguri, carissimo Zione, e mille ancora di questi anni!

Zio Paperone visto da Blasco Pisapia

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio