Parliamo di:

Valerian: successo in Francia, ma la critica si divide

Dopo il flop oltreoceano, il film di Besson riscuote un forte successo di pubblico in Francia, ma la critica appare divisa.

Uscito nei giorni scorsi in Francia, ha riscosso una ottima accoglienza da parte del pubblico, debuttando come miglior secondo esordio dell’anno con 3.19 milioni di euro (3.72 milioni di dollari), anche grazie a una forte distribuzione sul territorio francese (970 copie sul mercato), che ha visto la pellicola di essere programmata solo nella capitale Parigi in ben 27 cinema.

Valerian ha registrato una media di 387 spettatori per sala, e più di 500 persone erano presenti alla premiere straordinaria che si è svolta al Cinema Les Halles di Parigi, alle 9 del mattino e in presenza dello stesso regista.

La critica d’oltralpe appare però divisa sull’effettiva qualità dell’adattamento cinematografico del famoso fumetto. Su Allocinè, il film ottiene al momento una buona media di 3,9 su 5, e la maggior parte degli spettatori lodano la visione e la creatività che emergono dal lungometraggio. Il quotidiano Le Figaro difende quella che ritiene “un’opera insolita, che innova in ogni sequenza”, mentre Liberation si rammarica per “una sfida rischiosa fatta per un film senza originalità”.

La critica sembra concordare sulla mancanza di appeal dei due attori protagonisti, facendo i paragoni con un altra pellicola del regista: Lucy. Lì dove il carisma di Scarlett Johansson aveva più attrattiva per il pubblico, molto meno lo ha il duo formato da e .

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio