Una complicata notte estiva per il Cavaliere Oscuro

Una complicata notte estiva per il Cavaliere Oscuro
Panini pubblica il primo capitolo di “La notte del Cavaliere Oscuro”di Jock, in cui Batman deve scortare un criminale in prigione attraverso una Gotham ostile.

Notte_Cavaliere_Oscuro_1_coverPer l’oscurità è da sempre un elemento chiave, il contesto nel quale si muove più a suo agio sfruttandone proprio la principale caratteristica, quella di celarlo alla vista dei propri avversari.
Il fumettista scozzese scrive e disegna una storia nella quale la prospettiva si prepara a ribaltarsi: il Cavaliere Oscuro sta monitorando il trasferimento al carcere di Blackgate di un pericoloso criminale con superpoteri di natura elettrica, il quale riesce però a fuggire e a causare un blackout in tutta City.

Il primo atto – di tre – de La notte del Cavaliere Oscuro è di fatto un lungo prologo, che serve più che altro a mettere sul tavolo le pedine. Si può però notare la meticolosità con cui l’artista ha preparato questa introduzione, nella quale le premesse sono utili a solleticare l’interesse del pubblico, lasciando al contempo elementi ancora da chiarire come nel caso di Rita Vasquez, capo dell’ufficio carcerario della città con un passato poco chiaro.
Oltre a ciò, il concetto stesso del far avvenire tutto in una notte risulta avvincente, per quanto piuttosto classico: qui il punto forte è quello di aver delineato in maniera chiara la mappa della metropoli e il percorso che deve compiere per arrivare alla meta con il prigioniero, permettendo l’immersione del lettore nella storia.

I disegni di sono ariosi, sfruttando la maggior dimensione del formato : le splash page abbondano, spesso anche a doppia pagina, accentuando la spettacolarità delle scene e il tratto preciso, netto e squadrato dell’artista. I colori e gli effetti digitali costituiscono una parte determinante del risultato finale, soprattutto quando ci sono esplosioni che accecano il lettore o quando viceversa è il buio a dominare le vignette, giocando con le ombre e creando anche un suggestivo effetto puntinato su parti del volto e del corpo dei personaggi.

è disegnato spesso in silhouette o puntando su alcuni elementi di sintesi che ne caratterizzano la figura, mentre risulta meno convincente il character design del villain, che appare un po’ anonimo e confuso.

Abbiamo parlato di:
La notte del Cavaliere Oscuro – Libro uno

Traduzione di Silvia Bertini
, 2022
48 pagine, brossurato, colori – 6,90 €
ISBN: 9788828738855

Notte_Cavaliere_Oscuro_1_immagine

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Torna su