Triestebookfest: due appuntamenti con Tito Faraci e Tuono Pettinato

Torna il Triestebookfest: dopo il primo appuntamento dedicato a graphic novel e illustrazione tornano due appuntamenti con Tito Faraci e Tuono Pettinato.

Comunicato stampa

Triestebookfest: due appuntamenti con Tito Faraci e Tuono PettinatoTorna il Triestebookfest: dopo il primo appuntameno dedicato a graphic novel e illustrazione tornano due appuntamenti con e Tuono Pettinato

Nei giorni 1-2 e 3 aprile torna il Triestebookfest con il suo terzo appuntamento, sempre nella splendida cornice della Sala Piccola Fenice a Trieste, intitolato “Lettura, scrittura e dintorni“. Ci saranno dodici incontri (tra cui anche Tim Parks, Nuccio Ordine, Giovanna Zucca) che parleranno dei propri libri e dell’importanza della loro esperienza di lettori nell’ambito della loro maturazione come scrittori. Romano Montroni incontrerà delle classi di una Scuola Superiore (Liceo Francesco Petrarca) per discutere con i ragazzi dell’importanza della lettura e dei libri per la propria maturità culturale e sociale.

Dopo un primo appuntamento dedicato principalmente alla graphic-novel e all’illustrazione, anche in questo terzo appuntamento ci saranno degli incontri relativi al fumetto e all’illustrazione: Tito Faraci presenterà, assieme a Francesca Fornario (Radio2), il proprio libro “La vita in generale”(Feltrinelli), in cui racconta la storia de “Il Generale”, Mario Castelli, un uomo che ha conosciuto l’amore, ha avuto molto dalla vita e che ora invece non ha più niente. La storia di una discesa veloce, inarrestabile, innescata da un imprevedibile tradimento che porta il protagonista a confrontarsi con il proprio passato e le proprie scelte. In questo libro Tito Faraci riesce a mettere assieme stili che vanno da Frank Capra a Topolino e a creare dei personaggi che uniscono letteratura popolare e romanzi comico-sociali.

Il secondo incontro col mondo del fumetto di aprile tratta invece di un argomento politico ancora al centro di accese discussioni: Genova 2001. Massimo Palma presenterà assieme a il loro libro “Happy Diaz” (arcana) in cui racconta il panorama musicale delle generazioni che sono andate a protestare al G8 del 2001. Un libro che viene impreziosito da 13 ritratti di uno dei fumettisti più apprezzati del momento, che rappresenta in 13 tavole i principali musicisti di quel momento.

Il Triestebookfest è un festival incentrato sulle differenti modalità di espressione della passione per i libri e la lettura. Dalla scrittura alla lettura, il festival vuole illustrare come tutte le modalità di approccio alla letteratura siano in realtà facce differenti della stessa medaglia. Per questo è il primo festival che ha dedicato tanto spazio al fumetto a Trieste (città che ogni anno è ai primi posti per numero di lettori in Italia) sottolineandone il valore artistico ed espressivo e l’indiscussa importanza culturale.

Triestebookfest: due appuntamenti con Tito Faraci e Tuono Pettinato

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

   

Inizio