Tre storie a base di non morti per Dragonero

Tre storie a base di non morti per Dragonero
Gmor, Ian e Alben incontrano I dimenticati, non morti sopravvissuti alla sconfitta di Jeranas, in tre storie scritte da Enoch, Barbieri, Vietti e disegnate da Riccardi, Bianchi e Bulgheroni.

DN33BIS_copI dimenticati, albo bis di Dragonero per l’estate 2022, racconta in tre storie a sé stanti alcuni sviluppi dell’invasione dei non morti, mini ciclo da poco concluso sulla serie regolare.
Arrivano con la nebbia è il primo episodio, scritto da  e disegnato da : una famiglia si stringe intorno al figlio, comandante e unico sopravvissuto di un battaglione sterminato dai non morti, sconvolto per le atrocità viste in guerra. Le cose si complicano quando, dalla nebbia, emerge un gruppo di guerrieri putrefatti sui quali Gmor è chiamato a indagare. Di alto livello il segno di Riccardi, che spicca nella resa delle ambientazioni (una doppia a pagine 6 e 7 dice tutto), della nebbia e per i dettagli dei vestiti.
Il secondo episodio è Vaktar, di  e , ambientato prima dei fatti narrati ne I giorni dell’odio. Il racconto ha la particolarità di svilupparsi in lunghe sequenze mute, fatta eccezione per il flashback che colloca Ian nella trama. Il protagonista, in questo caso, è un singolo non morto, che prova a riprendersi la propria vita. La storia è la più cruenta dell’albo, ma al tempo stesso la più struggente e poetica, visualizzata da con uno stile vicino al , che gioca sul contrasto fra bianchi e neri e su gradevoli sfondi sfumati che lasciano pensare alle ombre cinesi.
A chiudere il trittico c’è L’incubo negli occhi, scritto da , che racconta di un Alben alle prese con un altro negromante. Il mago è spinto a esplorare le rovine di un nero castello, dove scopre la verità su esperimenti contro natura. Il finale apre a nuove potenziali trame, e potrà forse confluire anche nella continuity della serie regolare. Luca Bulgheroni, al suo esordio assoluto, è chiamato al difficile compito di raffigurare mostruosità deformi e combattimenti ad alta intensità. Una sfida vinta dal disegnatore che, oltre a cimentarsi con successo con una gatta da pelare classica come i cavalli, gestisce bene elementi come il vento, gli effetti magici e i punti luce, senza esagerare con le linee cinetiche.
 
Abbiamo parlato di:

Dragonero il Ribelle #33 bis – I dimenticati
Luca Enoch, , Stefano Vietti, , Tommaso Bianchi, Luca Bulgheroni
, agosto 2022
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 4,40 €
ISSN: 977112262600320176

DN33BIS_tav

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.