Parliamo di:

Tony Sandoval ritorna con “Appuntamento a Phoenix”

L’attesissimo ritorno autobiografico di uno degli autori più amati del fumetto internazionale.
Articolo aggiornato il 23/09/2017

Comunicato stampa

Tony Sandoval ritorna con "Appuntamento a Phoenix"Passare la frontiera per realizzare i propri sogni. È questa la molla che muove il protagonista. , per la prima volta si racconta attraverso uno spaccato di vita vissuta completamente auto­biografico. Un Sandoval dall’inconfondibile chioma nera, si mette in scena raccontando del suo pas­saggio clandestino dal Messico agli Stati Uniti con l’obiettivo di raggiungere la sua ragazza e mostrare le sue tavole in ambienti rilevanti, così da poter fare del fumetto la propria vita. «Sono stufo di fallire», si ripete.

Alla ricerca del cosiddetto «coyote», il traghettatore che conduce fino alla terra tanto agognata, tenta di raggiungere il fondamentale e complicato salto verso una terra nuova e possibilità infinite. Tra una sfilza di pregiudizi e ostacoli e con il costante terrore della famigerata «migra», la polizia statunitense che controlla la frontiera, Sandoval tesse una narrazione fatta di tavole veloci e linguaggio scorrevole, spesso abbattendo la quarta parete dimensionale e rivol­gendosi direttamente al lettore ne favorisce l’immedesimazione nel clima ostile in cui si muo­vono i personaggi, coinvolti in una storia toc­cante di lotta e speranza.

Tony Sandoval  
Autore di origini messicane, pubblicato in Francia, Svizzera, Polonia e molti altri paesi del mondo, è diventato una delle matite più apprezzate del fumetto contemporaneo. In Italia tutti i suoi libri sono pubblicati da Mille TempesteWa­tersnakesEchi invisibili (testi suoi, disegni di Gra­zia La Padula), Il cadavere e il sofàNocturnoOl­tre il muro (testi di Pierre Paquet), Doomboy.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio