Superman tra reboot e nuove strade, la promozione del terzo Spider-Man

Superman tra reboot e nuove strade, la promozione del terzo Spider-Man
In questa puntata, ancora riflettori sul futuro di Superman dopo il nuovo progetto annunciato dalla Warner, e un primo sguardo alla campagna promozionale del terzo capitolo sull'arrampicamuri.

tra reboot e nuove strade

La notizia più interessante degli ultimi giorni, è stata di certo l’annuncio che la Warner Bros. ha messo in lavorazione un nuovo film su Superman, con il coinvolgimento di Ta-Nehisi Coates in veste di sceneggiatore e di JJ Abrams in quello di produttore.

Come ricorderete, nella precedente puntata di Nuvole di Celluloide, avevamo brevemente affrontato l’argomento Superman, in merito al casting della giovane Sasha Calle nel ruolo di nuova Supergirl cinematografica, che poteva fare da apripista a un ritorno dell’uomo d’acciaio interpretato da Henry Cavill sul grande schermo.
Il problema è che, al momento, non vi sono elementi chiarissimi sul nuovo progetto in lavorazione, in quanto siti come Deadline e The Hollywood Reporter hanno chiaramente utilizzato la parola “reboot”, sottolineando però al tempo stesso come questi sarà all’interno dell’universo cinematografico DC Comics. A sollevare altre domande è stata anche l’indiscrezione, riportata sempre da The Hollywood Reporter, che vedrebbe la major impegnata nell’incentrare la pellicola su un superman di colore, cosa che in effetti avrebbe senso visto il coinvolgimento di Coates, il quale è noto per i suoi scritti sugli afro-americani e la minaccia del suprematismo bianco.

In questo senso, la questione assume due connotazioni divergenti sul futuro di Superman sul grande schermo, in quanto non è ancora detto che le porte per il Kal-El di Henry Cavill siano definitivamente chiuse. Nel maggio dello scorso anno, era stata infatti riportata la notizia di trattative tra l’attore e la major per farlo tornare a rivestire il ruolo dell’uomo d’acciaio, anche se era stato fortemente evidenziato il fatto che lo studio non aveva alcuna intenzione di realizzare un sequel di Man of Steel.
È possibile quindi che, mentre Cavill potrebbe comunque tornare a interpretare Superman in altri progetti, la Warner possa tentare strade alternative, ampliando la mitologia attorno al personaggio. Qualcosa su cui ha ragionato Richard Newby di THR, in un recente articolo:

È ancora troppo presto per escludere il Clark Kent di Cavill, dato che il Superman di Coates e Abrams sembra essere qualcosa di completamente diverso, un’espansione del mito piuttosto che un sostituto. Allo stesso modo in cui The di Matt Reeves non impedisce a di riprendere il ruolo in , sembra che questo nuovo film di Superman alla fine sarà una aggiunta, consentendo a una serie di registi visionari di presentare la propria interpretazione di questo personaggio iconico, attraverso il potenziale illimitato del multiverso. Semmai, sembra che avremo più Superman piuttosto che meno. E con questo reboot, c’è spazio per affrontare qualcosa che non abbiamo mai visto prima sullo schermo.

Mentre Newby fa accenno al possibile utilizzo della concezione di Multiverso per un progetto del genere, non è comunque escluso che questa rivisitazione possa anche agire nella stessa realtà del Superman di Henry Cavill, magari costruendo una storyline non dissimile da quella che, nel lontano 1993, vide la prima apparizione di John Henry Irons alias Acciaio, personaggio che tra l’altro fu protagonista nel 1997 di un adattamento flop interpretato da Shaquille O’Neal.
Oltre queste ipotesi, è comunque interessante sottolineare la potenza culturale che un progetto del genere potrebbe avere, in quanto è possibile che Coates possa puntare fortemente sulle proprie esperienze pregresse per caratterizzare questa nuova versione, soprattutto in una America che di recente ha vissuto uno dei periodi più tragici per quanto riguarda le problematiche razziali.
Lo sceneggiatore ha infatti riversato in numerosi libri il significato e le difficoltà dell’essere afro-americani nel 21° secolo, senza dimenticare il suo apporto a livello fumettistico su personaggi quali . E’ quindi probabile che queste esperienze possano aiutarlo a definire la nuova e inedita versione di Superman, portandone la mitologia a un livello mai affrontato prima.

cavillsuperman 2
Henry Cavill nel ruolo di Superman. Il futuro dell’attore e del personaggio restano ancora nel limbo, anche dopo l’annuncio del nuovo progetto prodotto da JJ Abrams.

: No Way Home

Nei giorni scorsi, con la diffusione del titolo ufficiale e delle prime immagini ufficiali, i Marvel Studios hanno iniziato i primi passi per la promozione di Spider-Man: No Way Home, terzo adattamento sull’arrampicamuri interpretato da . La campagna marketing della pellicola, la cui uscita è programmata per il Natale 2021, sarà molto lunga e tortuosa, anche perchè resta da vedere quale sarà la situazione nel mondo tra qualche mese, e se la campagna vaccinale sarà completata prima dell’estate in Europa e Stati Uniti.
A parte questo, i Marvel Studios e la Sony hanno comunque fatto intravedere quali saranno le mosse che circonderanno il terzo capitolo. Con la diffusione di tre titoli fittizi prima di quello ufficiale, è palese che le due major abbiano voluto prendere in giro le numerose speculazioni (mai confermate) circa una possibile trama riguardante l’utilizzo del concetto di Multiverso, elemento che al momento non è corroborato da alcuna effettiva prova.

Da questo punto di vista, è possibile che ci troveremo di fronte a una strategia simile a quella effettuata con , dove fu costruita l’illusione presso il pubblico dell’alleanza tra Mysterio () e l’arrampicamuri, ma fatta in maniera tale da distogliere l’attenzione dei fan verso la vera trama del film. Tutto questo dipenderà comunque dal modo in cui le notizie verranno snocciolate dalle due major, a partire dalla sinossi ufficiale, che potrebbe aiutare a capire in quale direzione andrà il personaggio e il resto del MCU. In generale, anche con , i Marvel Studios stanno continuando a fornire pocchissime informazioni e dettagli sul futuro prossimo venturo, dando al tempo stesso l’idea di avere già definito il tutto ma non fornendo al pubblico questa certezza.

spider-man-3

FredFilms

Fred Seibert, un pioniere del marketing della TV via cavo americana, produttore di diverse serie animate di successo, ha lanciato nei giorni scorsi una nuova entità di produzione chiamata FredFilms.
La nuova azienda ha firmato un accordo con VIS Kids, una divisione di ViacomCBS Networks International, i cui dettagli sui progetti in lavorazione saranno annunciati nelle prossime settimane.

L’animazione sta vivendo un’altra età dell’oro guidata, come sempre, dalle nuove tecnologie – ha dichiarato Seibert – L’ascesa delle piattaforme di streaming ha dato agli studi di animazione un panorama completamente nuovo attraverso cui raccontare le proprie voci e le proprie storie innovative. E il successo che molti progetti stanno riscontrando nello streaming, sia per adulti che per bambini, ha riaperto gli occhi dei dirigenti sull’investire nell’animazione. Detto questo, ho pensato che ora fosse il momento perfetto per creare una nuova società di produzione in cui posso concentrare il 100% delle mie energie su ciò che amo veramente fare: coltivare nuovi talenti e voci emergenti e contribuire a dare vita a cose straordinarie, come l’animazione all’avanguardia.

Seibert ha scelto Casey Gonzalez, ex sceneggiatore e produttore, nonchè editor di graphic novel, come direttore dello sviluppo della sua nuova società, mentre Sarah Kessler rivestirà il ruolo di responsabile dello sviluppo.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su