Supergirl: la nuova stagione sarà differente dalle precedenti

Supergirl: la nuova stagione sarà differente dalle precedenti
Il debutto di Melissa Benoist come regista, nuovi temi e un nuovo costume per la prossima stagione di Supergirl.

La nuova stagione di , la quinta, sarà molto differente dalle precedenti in quanto a tematiche trattate al suo interno, come rivelato dal produttore Robert Rovner, il quale ha sottolineato come i nuovi episodi si focalizzeranno di più sulle relazioni tra i personaggi e sull’evasione, con i temi di natura politica che si affievoliranno, anche se manterranno comunque degli effetti persistenti sullo show.

Una delle novità sarà inoltre il costume dell’eroina DC Comics indossato da , che è stato completamente aggiornato nel look.

Adoro il nuovo costume. Ne sono così felice – ha detto la Benoist – Grant Gustin e Stephen Amell hanno avuto nuove iterazioni dei loro costumi in ogni stagione, e non ne ho mai sentito il bisogno fino a quando non siamo stati a Vancouver e faceva molto freddo. Sembra proprio la giusta evoluzione per Supergirl e Kara. Sembra davvero potente, più moderna e adulto. Quindi, ne sono davvero felice.

La Benoist ha inoltre parlato del suo debutto come regista, che avverrà in questa stagione:

Ti dà un rispetto completamente nuovo per tutti quelli con cui lavori. Vedi quanto una produzione sia come una partita a scacchi. Quanto è complicato. Quanto ci vuole per fare lo show che facciamo ogni due settimane.

Melissa ha espresso interesse per la regia qualche tempo fa e generalmente Greg [Berlanti] e io siamo di grande supporto per i nostri attori e membri della troupe che vogliono dirigere, ma chiediamo solo che facciano davvero il lavoro per essere preparati – ha detto la produttrice Sarah Schechter – È difficile quando qualcuno è il protagonista dello show, quindi dobbiamo aspettare l’inizio della stagione o la fine della stagione in modo che lei possa davvero iniziare la preparazione senza doverla scrivere da un episodio.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su