Sullivan’s Sluggers: mostri, motoseghe e mazze da baseball.

Sullivan’s Sluggers: mostri, motoseghe e mazze da baseball.
Mark Andrew Smith e James Stokoe realizzano un adrenalinico horror a fumetti tra ironia, splatter e baseball

Sullivan_s Slugger_coverUna città maledetta, creature mostruose e fameliche e una sgangherata squadra di vecchie glorie del baseball che viaggia per l’America per giocare vere e proprie partite/spettacolo. Sullivan’s Sluggers è una miniserie che prende questi ingredienti per trasformarli in film horror su carta fatto e finito.
Mark Andrew Smith
imbastisce un racconto che porta le caratteristiche canoniche di un certo film dell’orrore nel linguaggio del comic book. C’è un rapido setting, in cui conosciamo la condizione e lo status del gruppo di personaggi che si appresta a finire nell’occhio del ciclone.

Segue l’arrivo in quella che sarà la location definitiva della storia, i primi inquietanti elementi che destano qualche sospetto e poi l’esplosione dell’orrore. Da lì in avanti siamo catapultati in una corsa, spesso letterale oltre che metaforica, granguignolesca e ricca di armi di fortuna – dai forconi alle immancabili seghe elettriche e spade da samurai – che ha la sopravvivenza come ultimo obiettivo, mentre il male nella sua accezione più grottesca si manifesta con creature sulle quali occhi, membra, denti e aculei prolificano. Seguono spiragli, si svelano segreti e si aprono le porte alla risoluzione conclusiva, che in un simile racconto non può che tradursi in un roboante scontro finale.

A rendere ricco e coinvolgente questo viaggio dal flusso così lineare, ci sono l’ironia, la costruzione di personaggi con a cui legarsi in appena una manciata di vignette e dialoghi e qualche omaggio seminale orchestrati dal suo autore, e i disegni grotteschi ed esplosivi di che rendono il viaggio un tripudio sanguinario di cui riempirsi gli occhi.
Se siete amanti di mostre e creature, Stokoe mette insieme un catalogo di orrori tale da soddisfare palati piuttosto esigenti, come aveva già dimostrato sulle pagine della Godzilla – La guerra dei 50 anni. Qui però non si occupa di mettere in scena mostri del canone o creati da altri, ma può sbizzarrirsi ed esasperare quanto vuole le proprie creazioni.

Sullivan’s Sluggers è una lettura frenetica, con una gabbia estremamente flessibile che passa da tavole ricche di vignette a splash page e persino a una sequenza di tavole in bianco con un solo character. Un giro su un ottovolante orrorifico con qualche spunto al di sopra del semplice divertissement. A corredo del pregiato volume cartonato realizzato da c’è una prefazione di Faso degli Elio e Le Storie Tese, grande appassionato di baseball, e una collezione di pin up e omaggi di vari autori.

Abbiamo parlato di:
Sullivan’s Sluggers Orrore in prima base
Mark Andrew Smith,
Saldapress 2022
210 pagine, cartonato, colore – 19,90 €
ISBN: 9791254610367

Sullivan_s Slugger_tavola_04

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *