Stephanie e Louis in “Rosa grezzo” (La Neve, Simoni)

Stephanie e Louis in “Rosa grezzo” (La Neve, Simoni)
Un’improbabile coppia di fidanzati, lui riservato ed educato, lei con un’anima da scaricatore di porto, diretta e scurrile. Dalle pagine di Facebook al volume Beccogiallo, uno spunto divertente che manca però di approfondimento.

Rosa-Grezzo_Copertina_web_BreVisioni Beccogiallo da qualche anno ha affiancato alla sua linea editoriale storica fatta di opere oggi classificate come graphic journalism la stampa in volume di fumetti nati come webcomics, dal fenomeni editoriali di Sarah’s Scribbles di Sarah Andersen a Lunarbaboon di Christopher Grady, fino a ospitare autori italiani come Coma Empirico o Laura Tanfani.
Italiani sono anche Lorenzo La Neve e Matilde Simoni che su Facebook hanno dato vita alle vignette dedicate a due ragazzi innamorati, la apparentemente tenera Stephanie, in realtà dall’animo schietto e grezzo, “da scaricatore di porto”, e il bello e dolce Louis. In questa raccolta troviamo brevi scenette che tendono a focalizzarsi sull’esuberanza e la scurrilità della ragazza, esplicita nella sua voglia di sesso e diretta nell’esternare la sua insofferenza verso gli altri, fin da bambina.
Manca equilibrio nello spazio e nella cura dei due personaggi, con una netta e anche ovvia preponderanza del personaggio di Stephanie. Purtroppo alla lunga la struttura fatta di brevi sketch diventa piuttosto ripetitiva e scontata, focalizzandosi quasi sempre sull’effetto comico delle volgarità della ragazza e senza approfondire la caratterizzazione dei due protagonisti del loro rapporto.
Le linee semplici e decise, le scene con poca profondità, l’uso del colore rosa, rendono semplice e diretta la lettura che passa oltre qualche incertezza nella resa dei volti, che si distinguono comunque per una espressività spesso esagerata e divertente.

Abbiamo parlato di:
Stephanie e Louis in “Rosa grezzo”
Lorenzo La Neve, Matilde Simoni
Beccogiallo, 2018
104 pagine, brossurato, bicromia – 15,00 €
ISBN: 9788833140353

rosa-grezzo-interni_BreVisioni

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su