‘O Stablmend (Tonio Vinci)

‘O Stablmend (Tonio Vinci)
"‘O Stablmend" è un racconto sul lavoro, la lotta per sopravvivere e i problemi esistenziali all’ombra dell’Ilva di Taranto, realizzato da Tonio Vinci per Midi, la collana dedicata al Meridione in uscita con La Gazzetta del Mezzogiorno e prodotta da Hazard Edizioni.

ostablmend-cover_BreVisioni Il senso di appartenenza a una terra può creare un legame molto forte con essa, viscerale, profondo. Ne è un esempio Michele, giovane operaio tarantino che lavora all’Ilva, costantemente in bilico tra la voglia di fuggire e l’impossibilità di farlo. Pur conscio delle infinite problematiche lavorative, ambientali ed esistenziali legate a un’industrializzazione che sembra prosciugare tutto e tutti, Michele è incapace di lottare fino in fondo contro le ingiustizie, anche per la paura di perdere il proprio posto di lavoro.
Tonio Vinci dopo Nonni (Tunuè) torna a raccontare gli ultimi, le persone dimenticate. Cogliendo l’universalità di tale condizione, descrive lucidamente i dilemmi che animano il protagonista, specchio di una terra ricca di storia ma allo stesso tempo afflitta da conflitti atavici. Una storia amara, realistica e disillusa, che affronta un tema scomodo e apre ferite ancora non rimarginate, racchiudendo nell’arco di una quarantina di tavole l’epopea esistenziale in una fetta di Mezzogiorno che lotta quotidianamente contro problemi che appaiono insormontabili.
Il tratto spesso di Vinci descrive figure sghembe, statiche, con i piedi saldi al terreno e ben radicati anche visivamente alla propria terra d’origine. Il suo stile, tendente al grottesco, mostra in alcuni casi un lato persino caricaturale, che forse in altri contesti potrebbe a tratti apparire eccessivo, mentre qui rende bene la precarietà esistenziale, l’asfissiante incapacità di agire che sembra ingabbiare il protagonista.

Abbiamo parlato di:
‘O Stablmend
Tonio Vinci
, ottobre 2017
48 pagine, brossurato, colori – 5,00 €

Vinci-tavola_BreVisioni

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su