Sin City: Una donna per cui uccidere – Robert Rodríguez citato in giudizio

Sin City: Una donna per cui uccidere – Robert Rodríguez citato in giudizio
Il regista citato in giudizio da un produttore, che lo accusa di avere causato problemi finanziari durante le riprese del film.

Deadline riporta che il produttore Sergei Bespalov ha citato in giudizio il regista , accusandolo di avere causato ritardi nella produzione che hanno provocato un superamento dei costi nella cifra di 20 milioni di dollari per la pellicola Sin City: Una donna per cui Uccidere, del 2014.

La causa, depositata nella giornata di lunedì presso la Corte Superiore della California, denuncia un “modello di comportamento scorretto” da parte del regista, che avrebbe portato a un superamento del budget del film e provocato danni finanziari durante la produzione della pellicola, con la spesa di 15 milioni di dollari in più rispetto al budget approvato da Rodríguez e con il quale era obbligato a lavorare durante le riprese di Sin City 2.

Nei documenti, viene aggiunto che la produzione non avrebbe dovuto sostenere tali costi a causa delle false dichiarazioni del regista, citando mancate prestazioni e gravi violazioni nei contratti relativi al progetto basato sui fumetti di . La denuncia sostiene inoltre che la società Aldamisa Entertainment non ha fatto soldi dal film, con Bespalov che sostiene di avere coinvolto investitori esterni, tra cui la Merkel Business Overseas, la quale ora sostiene che il produttore deve loro 10 milioni di dollari.

La pellicola, che fu girata con un budget di 65 milioni di dollari, fu un colossale fiasco al botteghino, incassando solamente 39.4 milioni.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su