Shade, la ragazza cangiante guarda il mondo con occhi spalancati

Shade, la ragazza cangiante guarda il mondo con occhi spalancati
Shade/Loma attraversa gli USA nel corpo di Megan alla ricerca della stella del suo serial preferito. Castellucci e Zarcone, nel secondo volume della Ragazza Cangiante, ampliano lo sguardo e ci immergono in un flusso di coscienza ricco di emozioni.

shade-ragazza-cangiante-cover_Recensioni Questo secondo volume pubblicato da raccoglie gli ultimi sei episodi di Shade, la ragazza congiante, serie scritta da Cecil Castellucci e disegnata da Marley Zarcone (sostituita da Marguerite Sauvage per l’episodio 7, il primo di questo volume), supportata da Andy Parks alle chine e Kelly Fitzpatrick ai colori.
Gli episodi precedenti avevano raccontato l’arrivo di Shade sulla Terra, fuggita dal pianeta Meta con il mantello della follia di Rac Shade. L’aliena – vero nome Loma, di specie avian – era entrata nel corpo di Megan, ragazza adolescente uccisa dai compagni per vendicarsi delle sue angherie; restituita vita al corpo, si era sostituita alla ragazza, iniziando a scoprire il suo mondo – ricco di conflitti e ambiguità – con l’aiuto di River e Tazzina, compagni di scuola di Megan. Tutto questo mentre dal pianeta Meta cercavano di rintracciare Loma e recuperare il manto di Rac Shade.

In questa seconda parte della sua avventura terrestre, Loma lascia la piccola comunità per attraversare gli Stati Uniti, da Gotham a Hollywood passando per Los Alamos (quindi tre luoghi simbolo per tre modi della follia umana), sulle tracce di un altro suo mito personale: l’attrice terrestre Honey Rich, protagonista del serial televisivo Vita con Honey – “lo spettacolo terrestre più famoso nella galassia”. A spingere Loma al viaggio, oltre alla sua insaziabile curiosità, c’è la vendetta dei compagni di Megan, che durante una festa la attaccano con un atto di character destruction (letteramente “distruzione della reputazione”): le incollano su tutto il corpo decine e decine di foglietti con insulti e ingiurie. Traumatizzata, Loma “si ripiega dentro sé stessa” e fugge, soffrendo soprattutto per il tradimento di River e Tazzina.

shade-ragazza-cangiante-p3_Recensioni
Cecil Castellucci, Marguerite Sauvage, Shade, la ragazza cangiante, vol. 2, p. 3. , RW Lion

Da questo momento, il viaggio di Loma diventa sostanzialmente un flusso di coscienza, nel quale ci immergiamo e attraverso il quale viviamo le sue esperienze, il suo disorientamento e i suoi tentativi di incastrare pezzi di mondo, di vita e di senso, collegandoli al suo sogno, al suo passato e alle sue speranze. Tutto scorre intensamente: le emozioni, le passioni, i desideri e le paure. e A tenere insieme tutta questa congerie di istanti, pensieri, intrecci di trame e moti dell’animo è lo sguardo di Loma, che si rivela nel dialogo fra il suo monologo interiore e le immagini che Zarcone e Fitzpatrick mettono sulla pagina con tratto sottile e cromatismi senza sfumature. Il tutto giustapposto a contrasto, per una definizione di figure, oggetti e spazi che è un vero e proprio esempio di linea chiara, laddove il fill-in della Sauvage ricorre invece a una interpretazione di ispirazione manga.
Questa nitidezza visiva fornisce alle immagini un’estrema leggibilità anche nelle composizioni più virtuosistiche (come nelle due tavole dell’ultimo capitolo che invitano il lettore a farle girare e: “dove si ferma è dove inizi a leggere”) e il suo contrasto con l’atmosfera di persistente disorientamento restituisce il rapporto fra la complessità del mondo umano e lo sguardo di Shade/Loma. Uno sguardo tenuto aperto da quella follia che rimanda all’idea di un cuore non toccato dalle complicazioni umane, che nella protagonista convive con quello ben consapevole e finanche cinico rispetto a quelle del suo mondo d’origine. La miscela risultante è organica e mantiene una elegante leggerezza grazie al tono surreale delle scene che ruotano attorno a Shade e quando il racconto affronta la morte e l’attaccamento alla fama e alla vita questa leggerezza consente di portare in primo piano le sfumature di questi sentimenti.

shade-ragazza-cangiante-p93_Recensioni
Cecil Castellucci, Marley Zarcone, Shade, la ragazza cangiante, vol. 2, p. 93. DC Comics, RW Lion.

Da sottolineare, infine, che il racconto intreccia tre fili narrativi. Oltre al viaggio di Loma abbiamo infatti gli eventi in corso sul pianeta Meta le ricerche di River e Tazzina, che tentano di rintracciare Shade per ricomporre la loro amicizia.
La Castellucci sviluppa la trama dipanando i tre intrecci in montaggio alternato: mentre il mondo adolescenziale di River e Tazzina, protagonista del primo volume, scivola ai margini, si delineano e si articolano obiettivi, piani e storie pregresse attorno al mantello della follia e ai rapporti degli abitanti di Meta con Rac Shade e il suo mito.

Con gli episodi raccolti in questo volume, si concludono le vicende di Shade the Changing Girl: dopo una partecipazione piuttosto incolore alle Milk Wars – l’innocuo, se non inutile crossover Young Animals con gli eroi dell’universo DC -, il medesimo team autoriale ne riannoda la storia come Changing Woman, in una serie di sei numeri usciti fra marzo e agosto del 2018 e ancora inedita in Italia.

Abbiamo parlato di:
Shade, la ragazza congiante vol. 2: La piccola fuggitiva
Cecil Castellucci, Marley Zarcone, Ande Parks, Marguerite Sauvage, Kelly Fitzpatrick
Traduzione di Sveva Scaramuzzi
RW Lion, 2019
168 pagine, brossurato, colori – 16,95 €
ISBN: 9788833048642

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su