Secondo numero per “Storie facili”: “Un mare di plastica”

Secondo numero per “Storie facili”: “Un mare di plastica”
In occasione dell'iniziativa "Scuola Viva", con cui Regione Campania realizza interventi volti a potenziare l'offerta formativa del sistema scolastico regionale, verrà presentato "Un mare di plastica" che prosegue la sua opera di divulgazione delle buone pratiche ambientali.

Comunicato stampa

Nel suo habitat naturale, ovvero tra i bambini cilentani, ci sarà la prima uscita pubblica del secondo numero di Storie Facili – la Principessa Primula. In occasione dell’iniziativa “Scuola Viva”, con cui la Regione Campania realizza una serie di interventi volti a potenziare l’offerta formativa del sistema scolastico regionale, verrà presentato Un mare di plastica, che prosegue la sua opera di divulgazione, tra i ragazzi delle scuole primarie e secondarie territoriali, delle buone pratiche ambientali.
Nel pomeriggio del 4 Giugno 2018, presso gli spazi aperti dell’ICS Santa Marina di Policastro Bussentino (SA) – sito Via Giovanni XXIII – si è svolta l’iniziativa “Il Giardino Della Scuola”, evento diretto dalla Dirigente scolastica Dott.ssa Maria De Biase, già balzata agli onori della cronaca per essere stata tra i finalisti italiani del “Premio Cittadino Europeo” attribuito ogni anno dal Parlamento Europeo e che ha come prerogativa la valorizzazione dalla Carta dei Diritti Fondamentali dell’Unione Europea; fra queste figurano: l’integrazione europea, la comprensione reciproca e – appunto – l’ambiente.

La seconda novità che riguarda la valorizzazione, e la maggiore diffusione del progetto editoriale Storie Facili, è la collaborazione con Media Library Online (www.medialibrary.it), la piattaforma leader nel settore della distribuzione di libri digitali scolastici e accademici rivolto a sistemi bibliotecari.
A MLOL aderiscono oltre 5.500 enti pubblici in 19 regioni italiane e i ben 9 paesi stranieri. Ogni ente che aderisce al sistema MLOL ha la didattica come finalità. La partnership tra Equinozio Eventi e PNCVDA con MLOL garantisce la distribuzione gratuita del fumetto, attraverso il digital lending, in più di cento sistemi bibliotecari in Italia e nel mondo. La collaborazione vede il coinvolgimento anche della storica casa editrice per testi accademici Ledizioni di Milano.

È uscito l’atteso secondo episodio di Primula, le avventure della Principessa del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni: Un mare di plastica. È la nuova storia disegnata dall’artista Paco Desiato, napoletano, ma Cilentano doc! Un fumettista di calibro internazionale, amante del nostro Parco, che con la sua arte lo valorizza e promuove.

annuncia il Presidente del Parco Dott. Tommaso Pellegrino e dichiara:

Mi sento di ringraziare profondamente Paco e l’associazione Equinozio Eventi, ideatori del format editoriale; che con risorse irrisorie riescono a realizzare un contenuto di grande qualità, un progetto didattico e di formazione che come Ente abbiamo supportato pienamente sin dall’inizio, nel quale crediamo, e che nel futuro crescerà tantissimo, conoscendo le novità in cantiere, anche a livello internazionale.
Un progetto vincente ed efficace; e questa è più di una sensazione, visto il successo della prima tornata di presentazioni negli Istituti Scolastici.

Perché la scelta del fumetto? Perché è un linguaggio facile, fresco, giovane, attraente (d’altronde comunichiamo ai bambini), ma ricco di contenuti importanti, educativi, formativi. Si utilizza una “simbologia reale” non certo perché amiamo il medioevo o siamo nostalgici monarchici. Per noi la natura è la vera Regina del Parco, dobbiamo “obbedire” ai suoi richiami, festeggiarla ed amarla, solo così lei ci proteggerà.

Un mare di Plastica pone l’attenzione sulla raccolta differenziata e la tutela del nostro mare, grande tesoro per il territorio, in termini di biodiversità ed anche di opportunità turistiche e quindi economiche.
Il racconto di una favola, dove ci sono buoni e cattivi, è il modo più efficace per stimolare l’attenzione dei nostri piccoli figli. Questa attività non mira a risolvere annosi problemi del Cilento, ma di certo ha il prezioso obiettivo di nutrire giovani coscienze, il nostro futuro.

Cilento_Notizie Accrescere la consapevolezza fra i bambini fa amare e difendere la propria terra!
Il Parco Nazionale del Cilento, Vallo di Diano ed Alburni è, per ampiezza e biodiversità, tra i più importanti d’Europa e “formare” una coscienza “ambientalista” dei suoi giovani abitanti – e dei turisti -, utilizzando il fumetto come strumento, è l’obiettivo principale del progetto Storie facili.

Stampato in oltre tremila copie e distribuito nelle scuole del territorio Parco, negli info-point turistici e nei principali eventi estivi cilentani. “Un mare di Plastica” racconta ancora una volta l’uomo superficiale che non si accorge di vivere in posti incantevoli e dall’equilibrio delicato, con gli occhi degli assoluti padroni di questa terra: gli animali e le piante.

Come per il precedente numero i protagonisti sono Martin, il martin pescatore fido informatore della Principessa Primula, Ruga la tartaruga marina, che con la sua famigliola rischia la vita in… un mare di plastica, ed il nuovo personaggio Jonathan, il gabbiano, che denuncerà l’inquinamento del mare e della spiaggia.

Un mare di plastica ospita una novità. Le ultime pagine del fumetto diventano schede didattiche, per offrire ulteriore strumento di approfondimento alle scuole. Nello specifico, in questo numero, rafforziamo il concetto di riciclo, con un tutorial sulla trasformazione dell’olio esausto di cucina, in sapone detergente. Gli autori hanno poi pensato di dare l’opportunità ai giovani lettori di esprimere col disegno sensazioni, idee, ma soprattutto raffigurazioni di animali o piante preferite, lasciando una pagina bianca dedicata alla creatività.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su