Samuel Stern #11 – L’abisso (Filadoro, Fumasoli, Savegnago, Salsi)

Samuel Stern #11 – L’abisso (Filadoro, Fumasoli, Savegnago, Salsi)
"L'abisso" è l'undicesimo albo della serie "Samuel Stern", sceneggiato da Massimiliano Filadoro, Gianmarco Fumasoli e Marco Savenago per i disegni di Lisa Salsi.

Samuel-Stern-11-LabissoIngaggiati da uno psichiatra, Samuel e padre Duncan partono per Blackburn, dove li attendono una ragazza posseduta e l’abisso che dà il titolo all’undicesimo albo della serie Samuel Stern di . I testi scritti da  e Marco Savegnago attingono dalla Bibbia; in particolare sono interessanti le citazioni del Libro dell’Apocalisse che accompagnano la sequenza con montaggio veloce delle pp. 40-43, utile per aumentare la tensione che, però, viene manipolata dagli sceneggiatori in un continuo saliscendi.
Se il coinvolgimento del lettore è intermittente, è affascinante constatare come gli autori aggiungano sempre nuovi dettagli sulla fenomenologia della possessione demoniaca. Quest’abilità si nota principalmente nei flashback, che si distinguono dalla narrazione del presente per la scala di grigio adottata al posto di un bianco e nero molto netto: le chine creano un contrasto efficace, rendendo il bianco più potente e calcando sul lato grottesco e soprannaturale della vicenda.
Oltre agli elementi legati all’immaginario horror, i disegni di Lisa Salsi danno risalto anche all’aspetto più rilassato e umano del protagonista e della sua spalla, soprattutto nelle scene iniziali, perché il tratto evidenzia smorfie e posture tipiche di un rapporto di amicizia sincera. Sebbene l’episodio sia fruibile per tutti – nonostante alcuni accenni al pregresso – il lettore affezionato può farsi trasportare più di uno casuale, visto che il racconto si basa più sui dettagli che sulle svolte roboanti.

Abbiamo parlato di:
Samuel Stern # 11 – L’abisso
Massimiliano Filadoro, Gianmarco Fumasoli, Marco Savegnago, Lisa Salsi
Bugs Comics, ottobre 2020
96 pagine, brossurato, bianco e nero – 3,50 €

samuel-stern-11-interni

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su