Rupert, il Riccio, youtuber e studenti

Rupert, il Riccio, youtuber e studenti
Da Shockdom “Le avventure di Rupert e il riccio”, fumetto degli youtuber Fraffrog e RichardHTT: una recensione realizzata in compagnia dei lettori più giovani.

Sebbene durante il lockdown abbia girato e caricato video per adempiere ai doveri della didattica a distanza, non ho familiarità con il mondo degli youtuber, le loro carriere e i meccanismi che governano la produzione e la fruizione dei contenuti. Nonostante questo, ho deciso di avvicinarmi a un fumetto realizzato da due di loro, Fraffrog e RichardHTT, che si intitola Le avventure di Rupert e il Riccio.

Mi ha attratto principalmente il fatto che, nei comunicati stampa diramati dalla casa editrice , si metta in risalto l’enorme successo riscosso da Francesca Presentini e Riccardo Accattatis (questi i veri nomi celati dai nickname): i loro canali sono seguiti da più di un milione e mezzo di utenti e i loro contenuti ottengono milioni di visualizzazioni. Leggendo la sinossi e osservando le immagini fornite in anteprima, ho subito intuito di non appartenere al pubblico di riferimento né degli autori né del racconto specifico. Tuttavia, senza scoraggiarmi, ho pensato di affrontare e recensire il volume, chiedendo una mano ai miei studenti delle scuole medie.

STUDENTI E YOUTUBER

rupert coverPer prima cosa ho chiesto a 28 ragazzi delle classi terze se conoscessero, almeno per sentito dire, Fraffrog e RichardHTT e la metà di loro ha risposto positivamente. Ad Aurora, Francesco, Loris, Thanilyn e Vittoria, ossia i cinque alunni che si sono offerti volontari, ho posto alcune domande, affinché mi spiegassero come hanno scoperto e perché hanno deciso di seguire i due youtuber e mi fornissero le informazioni a loro giudizio indispensabili. In seguito, ai quattro che hanno letto l’albo ho chiesto le impressioni su storia, disegni, colori e apparato redazionale.

Se i giudizi sono stati abbastanza sintetici, le nozioni che i ragazzi mi hanno trasmesso sono state esaustive, accurate e interessanti. Per prima cosa bisogna sapere che i due content creator girano video separatamente per i rispettivi canali e in svariate occasioni uniscono le forze per mostrare agli appassionati attività basate sul disegno, per spiegare come realizzare fumetti e diventare youtuber. Inoltre, a volte doppiano i personaggi di loro creazione, tra i quali si annoverano proprio Rupert e il Riccio, protagonisti delle avventure pubblicate da Shockdom.

Aurora e Vittoria dicono di essersi imbattute per caso nei video di Fraffrog, scorrendo la Home di YouTube. Entrambe hanno trovato interessanti le proposte relative al disegno e hanno deciso di seguire con regolarità le pubblicazioni online. La prima dichiara di tentare di disegnare utilizzando il tablet, seguendo i tutorial proposti dall’autrice. A questo punto Thanilyn puntualizza che, mentre Francesca Presentini alterna disegno digitale e manuale, animazioni e scenette, RichardHTT predilige il tratto a mano libera. Diverso è il modo in cui Loris si è avvicinato per la prima volta ai due artisti: spiega di averli notati da piccolo attraverso alcuni spot pubblicitari; in seguito li ha riconosciuti su YT e ha deciso di non perdersi la loro produzione.

STUDENTI E FUMETTI

Dopo aver raccolto le informazioni sugli autori, è giunto il momento di ascoltare i pareri dei ragazzi su Le avventure di Rupert e il Riccio #1, prima di una serie di uscite a cadenza trimestrale sceneggiata dai due youtuber per i disegni di Federica Paolelli. La trama parte da premesse semplici e classiche: Rupert, una rana, vuole diventare re a tutti i costi e qualsiasi regno va bene; il Riccio, primo e unico suddito dell’aspirante sovrano, accompagna l’amico in un pericoloso viaggio tra vari mondi. Prima tappa è la terra dei giganti, luogo popolato da piedi privi di un corpo, che parlano e agiscono tanto quanto i due animali antropomorfi. Dopo una prolungata gag iniziale, l’azione comincia a svilupparsi fino a condurre a una conclusione circolare, che è al contempo preludio per le peripezie future.

rupert int 1Secondo Francesco, la storia è complessivamente divertente, ma alcune situazioni sono troppo infantili: per esempio, trova inverosimile che il Riccio scambi per gentilezza i modi rudi e scorbutici di Rupert. Parte della critica è condivisa da Vittoria, per la quale alcuni passaggi sono indirizzati a un pubblico di pre-adolescenti piuttosto che di adolescenti veri e propri. Tuttavia, anche lei concorda con il compagno quando dice che i disegni sono accattivanti, valorizzati da colori accesi, che trasmettono allegria.
Successivamente i due studenti prendono strade diverse. Il ragazzo si sofferma su alcuni dettagli del racconto e fa notare una certa coerenza tra le caratteristiche dei personaggi rappresentati e le modalità con cui i loro creatori realizzano i video. In particolare, ritiene azzeccata la battuta di Riccio sull’elio, poiché talvolta negli interventi online la voce prestata all’animale con gli aculei sembra proprio modificata dal secondo elemento della tavola periodica. Ricorda anche che la rana condivide alcuni tratti di Fraffrog, visto che lei comanda, mentre RichardHTT è meno serioso. Francesco ammette che alcuni testi nonsense l’hanno fatto ridere, anche se non sa bene il perché.

Vittoria tiene a evidenziare la semplicità della scrittura, definendola un pregio, perché avvicina i bambini alla lettura, quindi sposta l’attenzione sulle pagine relative alle curiosità storiche, letterarie e linguistiche e sulle schede dedicate ai personaggi, tutto materiale raccolto nello spillato insieme ai capitoli del fumetto. Dice di ritenere interessanti le informazioni fornite e comica le descrizione di un comprimario. In effetti, bisogna applaudire la cura con la quale è stato preparato il prodotto, reso appetibile anche da queste rubriche extra, tra le quali si annoverano la posta di Rupert, quella di Riccio e uno spazio dedicato all’interazione tra autori e lettori su Instagram.

La parola “semplicità” torna anche nella breve analisi di Thanilyn: l’alunna la usa per inquadrare i disegni della giovane Federica Paolelli, aggiungendo che li considera veramente accessibili a un pubblico di tutte le età. Sempre parlando di estetica, assicura che la veste scelta per il prodotto è piacevole ed efficace. Infine, chiosa definendo “divertente e formativa” l’esperienza della lettura, riconoscendo questa doppia valenza che ritiene importante.

A chiudere la nostra rassegna c’è Loris che si sbilancia e assegna un voto a Le avventure, un 8 su 10. Il motivo è presto detto: lo considera troppo breve e avrebbe voluto vedere approfondita qualche sequenza, ma il giudizio è molto positivo e si basa su tre elementi. Per prima cosa l’intreccio – divertente (è un termine ricorrente tra i ragazzi) – secondariamente il finale aperto e per ultima la fruibilità per i suoi coetanei delle scuole medie e i più piccoli. Lo studente conclude il suo intervento consigliando questa prima uscita.

UNA VOCE (UN PO’) FUORI DAL CORO

rupert int 2

Dopo gli studenti, tocca a me. Come accennato, la qualità editoriale e redazionale dell’albo è elevata e si presta bene a catturare le simpatie dei lettori più giovani e non solo. Forse a essere specifico nella scelta del pubblico è il fumetto “puro”, che si orienta principalmente verso i bambini degli ultimi anni delle scuole elementari, almeno per quanto riguarda il contenuto e la forma della narrazione per parole. Infatti, se il ritmo veloce della vicenda invoglia a seguire il primo numero de Le avventure di Rupert e il Riccio fino alla conclusione, alcune gag e freddure rischiano di non strappare un sorriso ai più esperti, apparendo quindi poco efficaci.

Quella per immagini, invece, può risultare coinvolgente anche per i ragazzini più grandi, soprattutto grazie alla pulizia e alla deformazione del tratto che, con fare cartoonesco, mette in risalto l’espressività dei personaggi e fa subito emergere le loro psicologie. Sconfinamenti dalla gabbia, vignette orizzontali, trifore verticali, cerchi e trapezi si alternano in una cornucopia di soluzioni registiche che trasmettono dinamismo. L’atmosfera movimentata e spiritosa è amplificata anche dalle tinte lucenti, nette e vitali scelte per animare character, luoghi e sfondi. Insomma, l’allegria dal punto di vista estetico non manca.

E, per usare una parola cara agli studenti, questa esperienza di analisi condivisa è stata divertente!
 
Abbiamo parlato di:
Le avventure di Rupert e il riccio #1
Fraffrog, RichardHTT, Federica Paolelli
Shockdom, 2020
68 pagine, spillato, colori – 5,00
ISBN: 9788893362467

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su