Il ritorno di Kinowa! Leggi l’inizio della saga

Le Edizioni IF ripropongono un classico del fumetto italiano: Kinowa! In edicola dal 20 giugno 2017 in una edizione integrale con storie inedite in Italia.

A venticinque anni dall’ultima ristampa, annuncia il ritorno di Kinowa, in edicola a partire da giugno 2017 con un mensile di 96 pagine in bianco e nero in vendita a € 2,90. La collana presenterà la saga dello “scotennatore di indiani” in una versione completamente restaurata digitalmente, con copertine inedite realizzate da .

Il personaggio ideato da Andrea Lavezzolo, creato graficamente dalla EsseGesse (Giovanni Sinchetto, Dario Guzzon e Pietro Sartoris) e poi continuato da Pietro Gamba, nacque nel 1950 per le Edizioni Mediolanum di Gino Casarotti e fu più volte ristampato, fino all’ultima edizione dell’Editoriale Dardo tra il giugno 1990 e il settembre 1992. Da allora Kinowa non ha più avuto una testata tutta sua in edicola ed Edizioni If colma questo vuoto per tutti gli appassionati del fumetto italiano classico e per tutte le nuove generazioni di lettori che vorranno avvicinarsi a questo insolito eroe che al suo apparire destò scandalo rompendo gli schemi dei paladini western tradizionali. Ma c’è molto di più.

Al termine della ristampa cronologica delle storie prodotte in Italia, Edizioni If proporrà ai lettori l’edizione delle storie di Kinowa realizzate in Turchia a partire dal 1959 e mai pubblicate in Italia. Si tratta di un “patrimonio” di 60 albi di 32 pagine pubblicati dall’editore Ceylan per un totale di 1920 tavole inedite. Un recupero editoriale e insieme un’esclusiva mai tentati in precedenza che fanno di questo Kinowa l’edizione definitiva!

CHI È KINOWA?
Per chi non conoscesse minimamente il personaggio possiamo accennare che Kinowa è il nome che lo scout bianco Sam Boyle assume dopo essere sopravvissuto alla distruzione della sua famiglia per mano di una tribù di indiani Pawnee. La moglie massacrata, il figlioletto rapito e la sua stessa miracolosa sopravvivenza dopo l’asportazione dello scalpo, fanno di Boyle un sanguinario vendicatore che si trasforma in Kinowa, “lo spirito che cerca lo scalpo perduto”, indossando una terrificante maschera da demone. Per la prima volta nel fumetto italiano, Andrea Lavezzolo mette in discussione la netta separazione tra bene e male e fa calvalcare Kinowa lontano dalle solite piste battute da altri eroi a tutto tondo. Anche se nello svolgersi della serie l’atteggiamento duro e il tono cupo degli esordi sarà mitigato, Kinowa resta per i canoni degli anni Cinquanta un fumetto di rottura che si discosta da tanti
western coevi.

CHI È ANDREA LAVEZZOLO?
Scrittore e sceneggiatore nato a Parigi nel 1905, Andrea Lavezzolo a partire dal 1924 pubblica romanzi e racconti dei più svariati generi per poi esordire nel mondo del fumetto nel 1940 scrivendo, tra l’altro, storie di Dick Fulmine. Nel 1946 crea il suo primo personaggio importante, Gim Toro, per le Edizioni Juventus e nel 1947 trasforma Dick Fulmine in Fulmine Mascherato per adeguare il personaggio ai gusti del Dopoguerra.
Nel 1950 crea Kinowa e nel 1956 idea e cura la rivoluzionaria (per l’Italia) pagina di fumetti e giochi pubblicata per la prima volta da un quotidiano del mattino, Il Giorno. Dal 1957 al 1966 si occupa inoltre del celebre supplemento settimanale a fumetti dello stesso foglio, Il Giorno dei Ragazzi. Nel 1958 dà vita per le Edzioni Araldo al suo personaggio più famoso, Il Piccolo Ranger. In vecchiaia si ritira in Liguria. Scompare il 16 novembre 1981 a Chiavari.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

   

Inizio