Parliamo di:

Nella rete del fumetto: nuovo contest verticalismi, il social webcomic del Dr. Manhattan, intervista ad Andrea Dotta e tante segnalazioni

Articolo aggiornato il 22/09/2017

Benvenuti a questa undicesima puntata di Nella Rete del Fumetto, la rubrica quattordicinale de LoSpazioBianco dedicata al mondo dei webcomic.

News

Di seguito le principali novità dal mondo dei webcomic.

Your Brian the Brain

Nella rete del fumetto: nuovo contest verticalismi, il social webcomic del Dr. Manhattan, intervista ad Andrea Dotta e tante segnalazioni

“Your Brian the Brain” è il concorso indetto da Nicola Pesce Editore, in collaborazione con la rivista Comic-Soon e il portale di webcomics Verticalismi, per la realizzazione di un fumetto dedicato al personaggio creato dal fumettista spagnolo . La valutazione sarà effettuata da quest’ultimo insieme alle redazioni di , Nicola Pesce Editore e Comic-Soon. I due vincitori (sono previste due sezioni, una per autori e una per studenti di scuole di fumetto) vedranno pubblicate le proprie opere sulla rivista Comic-Soon, distribuita in 40.000 copie presso fumetterie, fiere e scuole di fumetto. Le opere dovranno essere presentate in due formati: da stampa (da presentare solo in caso di vittoria): 14,5x40cm lato orizzontale per lato verticale jpeg 300 DPI CYMK e in digitale: 1280×4452 pixel in un unico file a risoluzione 150 dpi. La data ultima per presentare l’elaborato digitale è il 16 maggio 2014, la proclamazione dei vincitori avverrà dieci giorni dopo. Tutti gli elaborati saranno, inoltre, pubblicati su verticalismi.it.

I vincitori e l’opera che avrà il numero maggiore di like del pubblico sulla pagina Facebook di Brian The Brain, riceveranno inoltre un buono acquisto sul catalogo NPE dal valore di euro 50,00.

Icon 1 e la squadra Alpha

Nella rete del fumetto: nuovo contest verticalismi, il social webcomic del Dr. Manhattan, intervista ad Andrea Dotta e tante segnalazioni

Dell’interessante progetto messo su da , autore del blog L’antro atomico del dr. Manhattan, per creare un fumetto online supereroistico con la partecipazione degli utenti del suo blog, ve ne avevamo parlato già in una puntata precedente della rubrica. In queste settimane il progetto ha continuato a crescere, arricchirsi, precisarsi e divenire attraente. In un post sono stati presentati i componenti della squadra: Icon 1 alias Frank Taron, insegnante in una scuola superiore dotato di superforza e capacità di volare, con un passato meno candido di quanto il suo bianco costume possa suggerire; Hell3, uomo di colore, privo di superpoteri ma pieno di problemi; LeRoy, trentenne annoiato di origini francesi, intelligente, attraente, proprietario di una corporation che soddisfa ogni tipo di bisogno tecnologico di tre miliardi di persone; Alice, unica donna del gruppo, ha la capacità di ammaliare chiunque con il suo sguardo; The Bass Player, ventenne bassista giapponese con il potere di piegare la materia; Thraex, il cane sciolto del gruppo con qualche rotella fuori posto, tant’è che se ne va in giro vestito da gladiatore. Al momento è stata scritta la sceneggiatura del prima storia mentre i personaggi vanno ancora definendosi.
Sarà estremamente interessante seguire l’evoluzione di questo progetto, singolare per il suo processo creativo e il modo in cui riduce le distanze tra lettori e autori del fumetto.
Nella gallery che segue potete osservare i primi disegni e le proposte riguardanti i personaggi e la serie.

Intervista ad , creatore del webcomic Johnny Dinamic

Nella rete del fumetto: nuovo contest verticalismi, il social webcomic del Dr. Manhattan, intervista ad Andrea Dotta e tante segnalazioni

Abbiamo avuto il piacere di intervistare il fumettista Andrea Dotta

Nella rete del fumetto: nuovo contest verticalismi, il social webcomic del Dr. Manhattan, intervista ad Andrea Dotta e tante segnalazioniAndrea Dotta (1989), dopo aver conseguito nel 2011 il diploma in animazione al CSC – Centro Sperimentale di Cinematografia, inizia a lavorare nel campo del fumetto con Studio Parlapà e Studio Arancia su produzioni americane e italiane come colorista e disegnatore.
Si occupa anche di animazione per video musicali e pubblicità.

Com’è nato Johnny Dynamic?
Johnny Dynamic è nato come la mia prima pubblicazione cartacea su “NoComics: la fine del fumetto” di Eris Edizioni, in uno spazio vinto alla Comic Battle del 2011.
L’idea iniziale era di creare la storia più insensata ed estrema che avessi mai fatto… e devo dire che nel bene o nel male ho raggiunto quel risultato, anche se mi mancava una vera tecnica di narrazione.
Mi sono affezionato al personaggio e nel giro di questi due anni ho costruito il suo intero mondo che si è evoluto fino alla sua attuale forma.

Ci sono autori in particolare che ispirano il tuo stile o che sono stati particolarmente importanti nella tua formazione?
Premetto di aver studiato tre anni animazione al CSC di Torino, e questo mi ha permesso di affinare un gusto simile a quello delle serie televisive di Cartoon Network.
Tra le altre influenze posso citare prodotti molto diversi: Rat-Man e Jacovitti per il lato comico mentre Ranxerox e le animazioni di Aeon Flux e RedLine per il lato fantascientifico surreale.

Per quali ragioni hai scelto la strada della pubblicazione on-line?
Ho scelto la strada della pubblicazione online perchè è una buona strada da percorrere.
Internet è spietato, ma se hai un buon prodotto vieni premiato dal pubblico, che ora ritengo sia il vero giudice delle opere.

Qual è stata a oggi la risposta del pubblico?
Posso considerarla positiva, avendo passato da poco il mese di attività con più di 700 iscritti alla pagina. Molti sono soddisfatti e mi bacchettano se ritardo qualche ora sulla pubblicazione dell’episodio successivo.
Sono già piccole soddisfazioni, ma è appena l’inizio.

Nella rete del fumetto: nuovo contest verticalismi, il social webcomic del Dr. Manhattan, intervista ad Andrea Dotta e tante segnalazioni
Anteprima da “Johnny Dynamic #2 – Qualcuno fermi Tipocchio” in cui Johnny se la dovrà vedere con una malvagio Pinocchio, online dal 25 marzo.

Si è da poco conclusa la prima storia di Johnny Dinamic, ne hai annunciato altre due entro luglio. Ne seguiranno altre?
Beh, nella mia testa in questi due anni si sono affollate centinaia di storie di Johnny Dynamic ed è una delle esperienze più costruttive che sto facendo nel campo.
Detto questo, spero di riuscire a portare avanti la serie per almeno due stagioni, cioè otto storie.

Il primo episodio si è concluso con una nota malinconica che comincia a rivelarci il passato del protagonista del tuo fumetto, cosa ci aspetta nei prossimi episodi?
Il suo egocentrismo  e le sue ossessioni si ripercuoteranno su di lui assieme alle sue colpe. Ma non vi preoccupate, non ci sarà niente di tenero in tutto questo.
A parte la mucca.

Quali sono i tuoi progetti futuri?
Fino ad ora Johnny è stato il mio progetto futuro.
Oltre al lavoro, vorrei dedicare il mio tempo a far crescere questo progetto, metterlo in inglese, portarlo su carta e su altri media, e crearne una serie che possa durare.
Solo il lato economico potrà fermarmi!

Si ringrazia Andrea Dotta per la disponibilità
Intervista realizzata via mail il 7 marzo 2014

Segnalazioni

Di seguito vi elenchiamo alcuni dei webcomic pubblicati tra il venticinque febbraio e il dieci marzo di cui vi consigliamo la lettura, nuovi episodi di serie già avviate o storie singole.

From here to eternity #01

Nella rete del fumetto: nuovo contest verticalismi, il social webcomic del Dr. Manhattan, intervista ad Andrea Dotta e tante segnalazioni

Ottimo esordio del giovane fumettista sulle pagine virtuali di .it. Colori sgargianti, tavole esplosive, estetica pop e ironia caratterizzano il primo numero di questa serie in cui facciamo la conoscenza del gruppo dei Punk Arrè e dei loro “problemi di formazione”.

4 Hoods – Prologo

Nella rete del fumetto: nuovo contest verticalismi, il social webcomic del Dr. Manhattan, intervista ad Andrea Dotta e tante segnalazioni

Avete presente i disegni dei quattro avventurieri incappucciati che da qualche settimana infestano la rete? Quelli la cui pagina in trenta giorni ha collezionato 2500 mi piace? Sono i 4 Hoods di , che qui vediamo iniziare la loro Avventura.

Dick and Cok – Siti streaming addio…

Nella rete del fumetto: nuovo contest verticalismi, il social webcomic del Dr. Manhattan, intervista ad Andrea Dotta e tante segnalazioni

Dick e Cok sono una simpatica coppia di perditempo, creata da  Roberto Megna e Carlo Lauro, che nelle loro strip affrontano i “problemi” della vita quotidiana con la giusta dose di ironia, nerditudine e demenzialità.

Un lungo cammino #19

Nella rete del fumetto: nuovo contest verticalismi, il social webcomic del Dr. Manhattan, intervista ad Andrea Dotta e tante segnalazioni

Inizia con questo nuovo episodio il settimo capitolo di Un lungo cammino, il webcomic creato da , e Francesco Rossi, pubblicato su mammaiuto.it. Il fumetto si conferma come uno dei prodotti più interessanti della rete.

 

Nella rete del fumetto ritorna con una nuova puntata tra quattordici giorni.


Per essere sempre aggiornati, seguiteci sulla pagina facebook dedicata alla rubrica.
Se siete autori di un webcomic e volete segnalarcelo, scriveteci a webcomics@lospaziobianco.it

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio