“Prima le donne e i bambini” è il nuovo progetto di Fumettomania

“Prima le donne e i bambini” è il nuovo progetto di Fumettomania
Cinque classi di Seconda Media, a partire dalla prima sessione di incontri del 5 febbraio, nella propria Sala Auditorium, leggeranno, approfondiranno, e lavoreranno su “Salvezza” il graphic novel scritto da Marco Rizzo e disegnato dal messinese Lelio Bonaccorso.

E’ iniziato “PRIMA LE DONNE E I BAMBINI”! (sottotitolo: “Leggendo un Fumetto”, sesta edizione)!

Dopo la bellissima mostra, con presentazione del relativo fumetto, “WOLFTAG” a metà dicembre e dopo le festività natalizie, ricominciano le attività sul comprensorio barcellonese dell’associazione culturale Factory che quest’anno si preannunciano scoppiettanti.

I migranti sono il fenomeno (non il problema) con cui la nostra nazione si sta confrontando ormai giornalmente, e le due scuole (una di Barcellona P.G., l’altra di Santa Lucia del Mela) che hanno aderito al progetto hanno scelto un romanzo a fumetti che affronta proprio questo tema.

02_prima-locandina_progetto-nelle-scuole-2019_Notizie

Cinque classi di Seconda Media dell’Istituto Scolastico comprensivo “Bastiano Genovese” a partire dalla prima sessione di incontri del 5 febbraio, nella propria Sala Auditorium, leggeranno, approfondiranno, e lavoreranno su “Salvezza” il graphic novel scritto da Marco Rizzo e disegnato dal messinese Lelio Bonaccorso, pubblicato ad inizio maggio 2018 da Feltrinelli Comics.

Stralcio della presentazione di Salvezza: Il 10 novembre 2017, la nave Aquarius è pronta per una nuova missione nel Mediterraneo. Soccorre chi, per disperazione, affronta il mare su gommoni fatiscenti. A bordo per la prima volta ci sono anche due fumettisti: Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso, che sono stati a bordo dell’Aquarius per tre settimane, raggiungendo il cuore del Mediterraneo. In quel tratto di mare dove barconi e gommoni stracolmi di uomini, donne e bambini disperati possono incontrare la salvezza. O la morte.
Questa storia nasce dalle testimonianze raccolte da Marco e Lelio. Ci sono loro stessi, con i loro volti e le loro emozioni, ma soprattutto ci sono i viaggi di chi ha percorso il deserto in cerca di una vita migliore, le denunce di chi fuggiva dalla guerra ed è rimasto prigioniero in Libia, i racconti di chi ce l’ha fatta e i sorrisi di chi ha salvato loro la vita.

Le due classi di Scuola Primaria, sempre dell’Ist. Comprensivo “B. Genovese”, leggeranno invece, “L’immigrazione spiegata ai bambini”, un racconto tra fiaba e poesia, sempre di Marco Rizzo e Lelio Bonaccorso.

Con molta probabilità anche a Santa Lucia del mela, con l’Istituto Scolastico comprensivo di S. Lucia del Mela, inizieremo a fine mese lo stesso progetto.

Le attività proseguiranno mensilmente con:

la seconda sessione di incontri a marzo (video intervista Marco Rizzo), ad aprile con la testimonianza di Tindaro Bellinvia (Sociologo ed operatore presso la Casa di Ismail) e si concluderanno con l’incontro pubblico dl 10 maggio con  l’autore messinese Lelio Bonaccorso, e con la mostra che sarà realizzata nella suggestiva location del Villino Liberty.

I due eventi di Maggio saranno realizzati con il patrocinio gratuito dell’Assessore alla Pubblica istruzione e Cultura del comune di Barcellona Pozzo di Gotto.

Clicca per commentare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su