Parliamo di:

Nuvole di Celluloide – X-Men: Giorni di un Futuro Passato, Agents of S.H.I.E.L.D

Nuova puntata di Nuvole di Celluloide e tante notizie. Oggi parliamo dell'atteso sequel degli X-Men, di Agents of S.H.I.E.L.D. e di molto altro ancora.
Articolo aggiornato il 23/09/2017

Nuvole di Celluloide - X-Men: Giorni di un Futuro Passato, Agents of S.H.I.E.L.D

X-Men: Giorni di un Futuro Passato

La settimana appena trascorsa ha visto nuovamente al centro dell’attenzione l’atteso sequel diretto da Bryan Singer, il quale ha offerto ai numerosi fan, tramite la diffusione delle 25 cover alternative della rivista Empire, un primo assaggio al look di alcuni dei protagonisti della pellicola, tra i quali c’è da citare quello di Quicksilver e , cosa ancora più importante, quello delle micidiali Sentinelle del futuro totalitario che farà da perno centrale alla trama. Un look il cui design è stato spiegato dal production designer John Myhre proprio in una intervista concessa a Empire.

Sono armi biomeccaniche. Abbiamo elaborato una versione finale delle Sentinelle, che è in grado di fermare gli X-Men. Siamo partiti con questa idea, ovvero che fossero costituite da lamine magnetiche una sopra l’altra. Queste piastre possono contrarsi e ingrandirsi, facendo sì che le Sentinelle possano aumentare o ridurre le loro dimensioni. Sono praticamente inarrestabili.

E sempre allo stesso magazine di spettacolo, sono stati il regista Bryan Singer e lo sceneggiatore Simon Kinberg a rispondere ad alcune questioni riguardanti i personaggi della pellicola, come quella sugli artigli di Wolverine, il quale possiede nuovamente quelli di adamantio, nonostante il finale di Wolverine: l’Immortale, facendo capire che potrebbe essere stato Magneto, nella sua versione anziana, a farglieli tornare.

Wolverine ha un rapporto diverso con Magneto, e forse Magneto li ha forgiati di nuovo.

E ancora Kinberg ha parlato all’eliminazione della scena di Rogue ().

Era una vera e propria sequenza nel film. Ci siamo sentiti come se stesse portando la tensione fuori dalla storia principale.

Ma, aggiunge Singer: 

Ciò non significa che non la vedremo nel film. Inoltre, spero di far sì che la sequenza sia disponibile sul DVD in quanto  era davvero meravigliosa. Rogue è una parte importante della famiglia degli X-Men. Sono molto contento che rimanga come una delle copertine anniversario di Empire.

I due hanno poi affrontato uno degli argomenti più attesi ma ancora coperti dal mistero, ovvero X-Men: Apocalypse, il nuovo film della saga la cui uscita è stata fissata per il 27 maggio 2016. Dalle parole di Singer:

Una cosa che mi ha sempre interessato è la nozione dei mutanti antichi. Cosa pensava la gente migliaia di anni fa, senza il beneficio della scienza, circa i mutanti? E, ancora più importante, cosa credevano di essere i mutanti migliaia di anni fa? Dei? Titani? Angeli? Demoni? E se esistevano mutanti migliaia di anni fa, che cosa ne è stato di loro? Sono sopravvissuti?

Aggiunge Kinberg:

Apprezziamo la posta in gioco, si sente che è una storia che potrebbe avere un impatto su molti dei nostri personaggi preferiti in maniera molto drammatica. Riteniamo che sia una storia molto diversa da “Days of future past”. Per cominciare, c’è un cattivo molto diverso, e i personaggi saranno in luoghi molto diversi emotivamente.

Singer ha osservato che il film sarà “più di un sequel di “X-Men: L’inizio”” e che “si svolgerà qualche tempo dopo questo film. Cosa succede in questo film porta a ciò che succederà in quel film“.

Nuvole di Celluloide - X-Men: Giorni di un Futuro Passato, Agents of S.H.I.E.L.D
Agents of S.H.I.E.L.D.

In una intervista concessa nei giorni scorsi a CBR durante una visita sul set, la showrunner di Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. e Jeph Loeb hanno avuto modo di parlare in maniera esauriente dell’evoluzione del serial trasmesso da ABC, guardando in particolar modo ai prossimi sviluppi, che vedranno la comparsa di Lorelei e la trasformazione del personaggio di Mike Peterson () in . Tancharoen, co-showrunner e produttore esecutivo, ha dichiarato:

Deathlok è stato sul nostro radar fin dall’inizio. Era in cima alla nostra lista di personaggi Marvel che volevamo portare all’interno dello show. È un bel passo in avanti per Mike Peterson. Quando diventa Deathlok, il pubblico può sempre fare il tifo per il Mike Peterson, che è ancora lì, da qualche parte.

Proprio il personaggio di Mike Peterson, fin dalla sua prima apparizione nel pilot, è stato al centro di numerose speculazioni da parte degli appassionati, i quali in un primo momento, quando ancora il nome del personaggio non era stato rivelato e giravano i primi trailer sul serial, sospettavano si potesse trattare di Luke Cage.
Jeph Loeb, capo di Marvel Television e produttore esecutivo della serie, ha ricordato la prima apparizione del personaggio:

Se guardate il pilot, c’è un momento in cui lui è in piedi sulla finestra. Si gira e dice: ‘Questa è una storia sulle originì. Il problema è che nessuno sapevi quale fosse questa storia.

Per quanto riguarda invece la prossima apparizione di Lady Sif e l’esordio dell’asgardiana Lorelei, Loeb ha spostato la discussione sulle richieste da parte dei fan inerenti possibili camei di altri famosi personaggi Marvel, come Iron Man. Una questione a cui Loeb ha così risposto:

Ci sono ancora persone online che esclamano ‘Non capiamo perché Iron Man non è nello show’. Beh, sapete una cosa? Non ci sarà. Amo Robert, ma lui non arriverà molto presto. Abbiamo Lady Sif, avremo Lorelei, avremo Deathlok, avremo Stan Lee [nell’episodio del 4 febbraio]… questo è il materiale che pensiamo possa piacere agli appassionati. Non abbiamo mai davvero pensato che Hulk sarebbe apparso nello show, ma se facciamo comparire Lorelei, sono certo che torneranno a vedere la serie anche la settimana successiva.
Il dono che Joss [Whedon] e Jed e Maurissa e Jeff e il nostro straordinario team di sceneggiatori hanno fatto, è stato quello di aver introdotto personaggi nuovi di zecca nel Marvel Universe. Loro non esistevano nei fumetti. Non esistevano nei film. Quando l’agente Grant Ward è comparso, questa era una opportunità nuova per il pubblico di dire ‘Ci piace quel tipo. Vogliamo saperne di più su questo ragazzo’.
Quando ci chiedono ‘Qual è stata la cosa più difficile da imparare?’. Noi rispondiamo: Come fare lo show. Abbiamo x dollari, y giorni e devono essere in onda nel giorno z. Questo non cambia mai. Dovevamo essere in grado di imparare come farlo, e, a giudicare dalla reazione, sembra che lo stiamo facendo abbastanza bene.

Nuvole di Celluloide - X-Men: Giorni di un Futuro Passato, Agents of S.H.I.E.L.D

Man of Steel 2

Intervistato da Playboy, l’attore ha parlato per la prima volta nel dettaglio delle ragioni che lo hanno portato ad accettare di interpretare il ruolo di Bruce Wayne/Batman nel sequel di Man of Steel, affermando di essere stato, perlomeno all’inizio, abbastanza riluttante nell’accettare la parte.

Quando mi hanno chiesto se avrei voluto essere Batman, ho detto loro che non mi vedevo nel ruolo. Mi hanno risposto che sarei riuscito bene nel modo in cui si stavano avvicinando al personaggio e allora ho chiesto di poter dare una occhiata a quello che lo sceneggiatore e regista, Zack Snyder, stava facendo. Il materiale era incredibile…. Era un modo di concepire Batman ancora coerente con la sua mitologia. Mi ha reso felice. Di colpo ho avuto la visione del personaggio. Quando le persone lo vedranno, avrà molto più senso di quanto non lo sia ora o di come l’ho percepito io inizialmente.

L’attore ha poi sottolineato in maniera decisa che questa nuova versione del personaggio non vuole in alcun modo competere con quella interpretata da Christian Bale e costruita sullo schermo da Christopher Nolan.

Non voglio dire troppo, ma l’idea per questo nuovo Batman è di ridefinirlo in un modo che non sia in concorrenza con il Batman di Bale, ma esista ancora all’interno del Batman canonico. Sarà una versione più vecchia e più saggia, in particolare per come si riferisce al personaggio di Superman interpretato da Henry Cavill.

Per quanto riguarda invece la reazione dei fan al suo casting, Affleck ha offerto delle rassicurazioni a coloro che sono disposti ad accettarlo.

Capisco che sono in svantaggio con internet. Se pensassi che il risultato sarebbe stato un altro Daredevil, sarei là fuori a protestare io stesso. [Ride] Perché dovrei fare questo film se non pensassi che sarebbe stato buono e che io stesso sarei stato bene al suo interno?

In un altra intervista concessa a Entertainment Weekly, a parlare del progetto è stato nuovamente il costumista Michael Wilkinso, il quale come noto sta lavorando ai costumi del film, in primo luogo a quelli di Batman e di Wonder Woman, interpretata da Gal Gadot.

È incredibilmente emozionante. Mi piace andare a lavorare ogni giorno. Siamo così entusiasti della creazione dei prossimi Batman e Wonder Woman per il 21° secolo. È bello pensare di rendere questi personaggi rilevanti e in sintonia con il pubblico di oggi. È una tale emozione essere al lavoro con il nostro regista Zack Snyder. Sta creando un universo così eccitante per questo film. Penso che sia qualcosa di cui saremo tutti davvero orgogliosi.

Per quanto riguarda il design dei personaggi, Wilkinson ha cercato di mantenere la bocca cucita ma allo stesso tempo ha assicurato che i costumi saranno molto fedeli alla storia dei due supereroi DC Comics.

Non sono davvero libero di parlare dei dettagli di tutto, ma mi basta dire che stiamo veramente rispettando le storie di tutti questi personaggi. Siamo tutti molto riverenti rispetto alla natura grafica e iconica di questi personaggi e dei loro costumi. Li vediamo noi stesso come parte del lignaggio naturale di come questi personaggi vengono ritratti attraverso i secoli. Il nostro obiettivo è quello di creare qualcosa di rilevante ed emozionante per il pubblico di oggi e qualcosa che funzioni per questo emozionante universo cinematografico che il nostro regista Zack Snyder sta creando.
Stiamo esaminando tutti i diversi modi in cui questi personaggi sono stati ritratti nel corso degli anni. Stiamo lavorando duramente avendo come riferimento la sceneggiatura di Zack per quanto riguarda la storia, ovvero chi sono queste persone realmente e cosa esse rappresentano, come fare a dare loro un senso nel mondo di oggi. Si tratta di un interessante sfida di design.

Wilkinson ha infine risposto a una interessante domanda circa il rinvio della data di uscita del film e quando il pubblico potrà finalmente vedere per la prima volta, il suo lavoro completato.

Il nostro film è appena stato rinviato. Non uscirà fino a maggio 2016. Non lo so. Abbiamo fatto alcuni test interessanti con la macchina fotografica. Non sono esattamente sicuro in quali date saranno resi noti, ma sono sicuro che la Warner Bros. farà funzionare il tutto.

Nuvole di Celluloide - X-Men: Giorni di un Futuro Passato, Agents of S.H.I.E.L.D

Intervistato da Total Film, il regista ha evidenziato i passi in avanti fatti dal sequel sull’arrampicamuri rispetto al primo capitolo, sia in termini di effetti speciali che di sviluppo dei personaggi, definendo la pellicola molto più “aggressiva”.

È un film enorme. Stiamo spingendo per incrementare il livello degli effetti speciali, il livello dell’azione e la capacità emotiva di questo ragazzo. Si tratta di un aggressivo passo in avanti… Abbiamo usato il termine ‘lirico’ a causa dello spettacolo e della teatralità in questione, che è praticamente epica. Ci sono enormi scenografie e grandi location, ma in realtà si tratta di una canzone molto piccola e intima, ad esempio la relazione tra Peter e Gwen è molto delicata e bella in questo film.

Nel frattempo Sony Pictures Entertainment ha annunciato di stare collaborando con Dolby Laboratories Inc. e Barco per mixare The Amazing Spider-Man 2 sia nel sistema Auro 11.1 sia con il il sistema audio Dolby Atmos con l’obiettivo di fornire una colonna sonora più naturale e realistica che può fare sì che il suono venga percepito intorno e sopra il pubblico.
Lo studio ha anche convertito il William Holden Theater per supportare entrambe le tecnologie che serviranno per il mixaggio del suono. Lo studio ha collaborato sia con Dolby che con Barco per installare un sistema di 56 altoparlanti e relative apparecchiature in grado di mescolare entrambi i formati.

Commentando l’annuncio, Rory Bruer, presidente della distribuzione in tutto il mondo per la Sony Pictures , ha dichiarato:

Siamo entusiasti di lavorare con Barco e Dolby, sia per convertire il William Holden Theater sia per integrare queste tecnologie innovative in ‘The Amazing Spider-Man 2’. Siamo sempre alla ricerca di modi nuovi per offrire una maggiore definizione e migliorare ulteriormente l’esperienza cinematografica. Queste tecnologie sono un altro modo in cui offriamo ai consumatori una esperienza teatrale più ricca e unica.

Paul Massey e David Giammarco hanno affermato

Siamo entusiasti di avere questi formati innovativi disponibili per il pubblico che vedrà ‘The Amazing Spider-Man 2’, sia Atmos che Auro ci permettono la libertà creativa di immergere completamente il pubblico con il suono ‘3D ‘ e percepire la visione di Marc Webb del mondo di Spider-Man. Ogni membro del pubblico potrà sperimentare cosa vuol dire essere Spider-Man e volare da un edificio all’altro sopra una strada trafficata di New York!

Nuvole di Celluloide - X-Men: Giorni di un Futuro Passato, Agents of S.H.I.E.L.D

In una intervista concessa a Entertainment Weekly a ridosso della chusura del suo Sundance Film Festival, l’attore e regista Robert Redford ha parlato delle ragioni che lo hanno spinto ad accettare di fare parte del sequel di Capitan America, dove interpreta il ruolo di Alexander Pierce.

Una delle ragioni per cui l’ho fatto è stato il volere sperimentare questa nuova forma di cinema che attualmente è di moda a Hollywood, ovvero portare alla vita attraverso la tecnologia i personaggi dei fumetti. La serie ‘Avengers’ è un prodotto di alta tecnologia che gioca un ruolo importante nel nuovo ordine del cinema così ho voluto sperimentarlo e sapere cosa fosse e ho avuto questa opportunità, per me è stato come entrare in un nuovo terreno solo per provare com’era.

Intanto, in un reportage dal set svoltosi lo scorso luglio e reso noto in questi giorni, il protagonista ha avuto modo di parlare della pellicola in una intervista apparsa su SHH, in cui ha evidenziato l’evoluzione del personaggio di Steve Rogers, il quale sta cercando di costruirsi una nuova vita in quella che per lui è una nuova epoca.

Penso che il personaggio vada verso una direzione più umana. Cap è un bravo ragazzo, è difficile per lui sanguinare, in senso figurato. Non vuole pesare su chiunque con le sue lotte e questo è ciò che lo rende interessante. Quindi, possiamo spingerlo verso una direzione umana e mostrare le sue debolezze, le sue lotte e le sue vulnerabilità e come si connette con le persone… penso sia uno dei motivi che lo rendano più interessante. Tutte le relazioni, in particolare con Natasha e con Sam e anche il Soldato d’Inverno… quello che vedrete è più materiale da terzo atto, ma la carne del film, le connessioni che lo portano alla vita sono quelle con Natasha e con Sam.

Per quanto concerne invece il villain principale, ovvero il Soldato d’Inverno, Evans ha parlato del senso di colpa di Steve nello scoprire che si tratta del suo amico, Bucky Barnes (Sebastian Stan), presunto morto durante la guerra, come visto nel film precedente.

La posta in gioco è alta. Questa è una delle maggiori fonti di colpa di Steve. Su tutta la sua squadra degli Howling Commandos lui è l’unica persona che non ha fatto ritorno. Questo è stato l’unico ragazzo che era sempre lì per lui. E scoprire che ce l’ha fatta ed è stato soggetto ad alcune cose terribili, è qualcosa che Steve deve elaborare.

PGS Entertainment, una società leader internazionale di gestione di brand e franchise, si è assicurata un accordo di licenza con ABC TV Australia per la trilogia animata Stan Lee Mighty 7.
Il film ha esordito il 1 febbraio negli Stati Uniti sulla rete Hub. La trilogia andrà in onda entro la fine dell’anno su ABC3, il canale per bambini ABC TV. ABC3 è rivolto a bambini in età scolare e trasmette una grande varietà di programmi australiani e internazionali per soddisfare tutti gli interessi e le età.

Cinebrevi

Warner Bros. Animation ha annunciato che JLA Adventures: Trapped in Time, uscito a sorpresa e in esclusiva solo per un circuito limitato nei giorni scorsi, sarà in vendita in tutti i negozi a partire dal prossimo 20 maggio.

La vita di Adele ha ottenuto otto nomination ai Cesar Awards. Le candidature includono miglior film, miglior attrice () e miglior regista. 

 

Per essere sempre aggiornati, vi invitiamo a seguirci sulla pagina facebook dedicata alla rubrica e a visionare le news pubblicate online nel corso della settimana trascorsa.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio