Parliamo di:

Nuvole di Celluloide: nuove da X-Men: Days of Future Past e…

Nuvole di Celluloide: nuove da X-Men: Days of Future Past e...
Tutto sui cinefumetti! In questa puntata: Man of steel, X-Men: Days of Future Past, The Wolverine, Guardians of the galaxy, Oblivion e tanto altro.
Articolo aggiornato il 23/09/2017

Nuvole di Celluloide: nuove da X-Men: Days of Future Past e...

alla Toy Fair

Continua incessante la promozione di Man of Steel, che nei giorni scorsi ha avuto modo di sbarcare alla Toy Fair, svoltasi presso il Jacob K. Javits Convention Center di New York, dove la Diamond ha presentato alcuni modelli di statue basati sulla pellicola diretta da , le quali ritraevano i personaggi di Superman, Jor-El, Zod e della sua complice Faora. Una linea simile è stata presentata anche dalla Mattel, la quale ha annunciato alla fiera che altre tre misteriose figure ispirate ai personaggi del reboot cinematografico saranno rese note in concomitanza con l’uscita nelle sale del film.

Sempre rimanendo in tema di prodotti legati al film, ma in un altro ambito, è da pochi giorni disponibile in pre-ordinazione su Amazon “Man of Steel: Inside the Legendary World of Superman”, un libro di Daniel Wallace che offre, secondo la descrizione ” un intimo sguardo della reinvenzione del supereroe più iconico del mondo, attraverso gli occhi dell’ acclamato regista Zack Snyder (300, Watchmen) e del produttore Christopher Nolan (The Dark Knight Trilogy). Questo libro offre una ricca scelta di materiali, dai concept art al dietro le quinte con il commento del regista e interviste con figure chiave del dietro le quinte, le quali svelano i segreti che stanno dietro alla nuova vita di un eroe immortale”. Il libro, composto di 160 pagine, sarà in vendita il prossimo 14 giugno, data di uscita del kolossal.

 

Nuvole di Celluloide: nuove da X-Men: Days of Future Past e...

Dopo la prima settimana di lavorazione svoltasi presso gli imponenti Grumman Studios, che hanno visto il regista Marc Webb continuare a postare sul suo account twitter immagini giornaliere (talvolta anche misteriose), le riprese di The Amazing Spider-Man 2 si sono spostate per la prima volta in esterni il 14 febbraio, ma le informazioni su quale location sia stata utilizzata sono contrastanti.
In un primo momento infatti, era stato comunicato che la troupe avrebbe dovuto filmare una sequenza riguardante una veglia funebre nel Queens, per la precisione presso il Lutheran Cemetery, con la segnalazione di alcuni camper della produzione parcheggiati tra Myrtle Avenue e Freshpond Road, ma notizie successive riportate da testimoni sul posto hanno smentito la presenza di troupe e cast del sequel sull’arrampicamuri. L’unica conferma sarebbe la lavorazione della scena di un funerale, la quale era stata accennata lo scorso dicembre in un annuncio per un casting call. Secondo altre indiscrezioni, sequenze sarebbero state filmate tra la 70esima e la 71esima strada e la Seconda Avenue a New York.   Tra le immagini postate su twitter dal regista, che potete vedere di seguito, anche una anteprima della maschera di Spider-Man, il quale indosserà un costume differente rispetto al primo capitolo.

 

Nuvole di Celluloide: nuove da X-Men: Days of Future Past e...

X-Men: Days of Future Past

Impegnato nei giorni scorsi nella promozione de Il Cacciatore di Giganti, il regista Bryan Singer ha avuto modo, in più di una occasione, di parlare di X-Men: Days of Future Past, il sequel di X-Men: L’inizio la cui produzione inizierà tra qualche settimana in Canada. Il regista ha infatti fornito alcuni dettagli sulla pellicola, volendo al tempo stesso sottolineare la volontà di mantenere la segretezza su alcuni particolari.

“Ci sono cose che faremo in questo film che non sono state mai fatte in altri film degli X-Men prima. Cose che coinvolgono il viaggio nel tempo, particolari che coinvolgono alcune tecnologie, e alcuni aspetti della fantascienza che non sono stati utilizzati in precedenza in un film degli X-Men. Vorremmo fare sì che tutto questo sia una sorpresa”.

Singer ha per la prima volta accennato ai temi che saranno trattati nella pellicola, fornendo una sorta di sinossi circa le situazioni e le emozioni che i protagonisti affronteranno, in quello che ha specificato essere un ritorno ad alcune metafore già affrontate in X-Men 2, come la famosa sequenza in cui Bobby fa “coming out” davanti ai genitori ammettendo di essere un mutante. In X-Men: Days of Future Past queste metafore saranno ovviamente presenti ma collegate in maniera diversa, visto l’uso del viaggio nel tempo.

“Questo film si occuperà anche del destino, delle scelte che abbiamo fatto, delle persone che eravamo – di come le persone che eravamo quando eravamo giovani hanno cambiato il mondo, e che cosa faremmo se ​​potessimo tornare indietro e cambiare la situazione”.

Guardando poi indietro, a X-Men: L’inizio ma soprattutto ai precedenti film sui mutanti Marvel, Singer ha confermato che la continuità sarà fortemente rispettata.

“Ho scritto il soggetto di X-Men: L’inizio e ho prodotto la pellicola. Questa è una chance non per fare un sequel di quel film o di X-Men 3, ma per fare entrambi in un altro modo. In Days of Future Past la struttura della storia è così fantastica da permetterci di fare tutto questo. Ho sempre avuto una idea della storia tra il Professor X e Magneto e X-Men: L’inizio è stata una chance per esplorare quella storia. Penso che abbiamo fatto un lavoro decente nel realizzare lo script di Days of Future Past e nel mantenere quella continuità”.

Parlando poi della eventuale presenza di Halle Berry e di Alan Cumming nei ruoli di Tempesta e Nightcrawler, Singer ha spiegato di non esserne sicuro, ampliando poi il suo discorso al bilanciamento che ogni personaggio avrà nel film, facendo intuire di stare ancora modificando l’attuale sceneggiatura.

“Non posso dirlo. Non lo so ancora. Non è necessariamente qualcosa che richieda una trattativa o un accordo. Voglio essere sicuro che abbia un senso. Ma io amo lavorare con lei. Ogni personaggio ha una funzione molto importante nella storia. La storia è stata progettata e adattata al cast. Non vogliamo solo mettere delle persone a occupare lo schermo, occupando i cartelloni. La storia di Days of Future Past e la nostra versione di Days of Future Past è orientata verso un cast molto nutrito e tutti i loro rapporti e tutte le loro debolezze saranno analizzati”.

A esprimere il suo parere è stato anche l’attore Nicholas Hoult, che tornerà a interpretare il ruolo del giovane Hank McCoy/Bestia. Hoult ha confermato di non avere ancora letto la sceneggiatura, ma di avere conversato a lungo con Singer circa le linee guida della trama.

“Sto ancora aspettando di vedere la sceneggiatura ma ho parlato con Bryan sul contorno e su cosa vuole dal personaggio. Penso che Hank sia un ragazzo molto affascinante e lo sia anche l’aspetto Jekyll e Hyde della sua personalità, quindi penso che sarà davvero emozionante che Ian McKellen, Patrick Stewart e Hugh Jackman siano coinvolti in tutto questo”.

Si allarga nel frattempo il cast della pellicola, con l’entrata nei giorni scorsi dell’attore Peter Dinklage (Games of Thrones) in un ruolo non specificato, anche se Deadline aggiunge che si tratterebbe di un “ruolo chiave”, mentre Variety sostiene che si tratterebbe addirittura dell’antagonista principale.

 

Nuvole di Celluloide: nuove da X-Men: Days of Future Past e...

The Wolverine

Sarà diffuso il prossimo 29 marzo, allegato a G.I. Joe: Retaliation, il primo teaser di The Wolverine, inizialmente previsto per lo scorso 12 febbraio, ma mai apparso nelle classificazioni dei trailer in uscita. Lo ha reso noto SHH/Coming Soon, aggiungendo che comunque la data potrebbe eventualmente cambiare nuovamente.

 

Guardians of The Galaxy

Secondo quanto riportato da Latino Review attraverso il suo scooper El Majimbe, l’attore Jason Momoa (Conan The Barbarian, Bullet To The Head) avrebbe tenuto nei giorni scorsi una audizione per il ruolo di Drax il Distruttore in Guardians of The Galaxy, assieme a Isiah Mustafa, Dave Bautista e Brian Patrick, di cui avevamo accennato nella precedente puntata.
Il sito aggiunge che l’audizione sarebbe piaciuta molto ai Marvel Studios e che Momoa sarebbe già in trattative, anche se Borys Kitt di The Hollywood Reporter conferma l’audizione, ma allo stesso tempo che nessuna offerta è stata fatta all’attore.

Nel frattempo, in una intervista concessa a CinemaBlend, Victoria Alonso e Jeff White parlando degli effetti speciali per The Avengers hanno accennato a Guardians of The Galaxy.

“La produzione è già iniziata! Completamente. È iniziata mesi fa e abbiamo un intero team a Londra – inizieremo le riprese nel mese di giugno. Il nostro regista [James Gunn] sarà lì la prossima settimana e il tutto sta partendo, baby! È un treno veloce diretto in un posto bellissimo.

Per quanto riguarda la lavorazione di personaggi come Rocket Racoon e Groot, è stato sottolineato che sarà utilizzata una combinazione tra motion capture e CGI.

“Sarà una combinazione di entrambi. Non si può fare la motion capture con un procione – non ti consentirebbe di fargli mettere il costume [ride]. Ma faremo rotomation, probabilmente, per alcuni comportamenti. Rocket avrà la sua propria personalità, ovviamente, e chiaramente non possiamo fare della motion capture su un albero, per dire, ma sicuramente ci sono artisti che possono emulare i comportament e le prestazioni che interessano a James Gunn. È molto chiaro su ciò che vuole per i personaggi”.

 

Problemi in vista per R.I.P.D e sequel 300?

Rhythm & Hues, nota società specializzata nella realizzazione di effetti speciali, ha dichiarato nei giorni scorsi bancarotta, come riportato dal sito Deadline, il quale aggiunge, citando alcune fonti, che la situazione potrebbe portare a eventuali problemi nel completamento di alcune pellicole, tra le quali (tratto dalla serie Dark Horse) e 300: Battle of Artemisia, a cui la società stava lavorando.
La R&H ha però diffuso un comunicato in cui conferma la bancarotta ma al tempo stesso dichiara di avere “ottenuto impegni di finanziamento per completare i progetti” attualmente in lavorazione, assicurando che ne usciranno “più forti e più efficienti”. Nessun commento è arrivato invece da Universal e Warner Bros., che distribuiscono le due pellicole sopra citate.

 

Novità sul film di Gaiking

Intervistata nei giorni scorsi da Collider, la produttrice Gale Anne Hurd ha fornito un aggiornamento sullo status dell’adattamento cinematografico di Gaiking, confermando che recentemente è stato trovato uno sceneggiatore per il progetto e che presto il suo nome sarà reso noto ufficialmente.

 

Nuvole di Celluloide: nuove da X-Men: Days of Future Past e...

sarà nel sequel di Capitan America?

Nonostante la stessa Hayley Atwell abbia smentito una sua partecipazione a , continuano a circolare voci e dichiarazioni sul fatto che l’attrice possa riprendere il ruolo di Peggy Carter, anche se brevemente. In una recente intervista a Collider, l’attore Stanley Tucci, che nel primo capitolo sulla leggenda vivente aveva impersonato la parte del Dottor Erskine, ha dichiarato che la Atwell dovrebbe comparire in una sequenza flashback nel sequel. Solo pochi giorni prima, interpellata da RedCarpetTv durante il London Evening Standard Award British Film, la bella attrice britannica aveva ipotizzato che Peggy potesse apparire “in un altro contesto”, aggiungendo, a proposito del suo personaggio:

“L’esclusione di Peggy era inevitabile perché, ovviamente, Steve Rogers nel primo film si risveglia nel mondo moderno. Peggy sarebbe molto molto vecchia o forse morta. Quindi, non è stata una sorpresa per me”.

A RedCarpetTv ha parlato anche l’attore Toby Jones, il cui coinvolgimento nel sequel, dove riprenderà il ruolo di Arnim Zola, è stato da tempo confermato.

“Mi hanno detto che sono coinvolto. Ma di certo, non so bene in che misura sarò coinvolto. Penso che la teoria sia che Arnim Zola tornerà e, mi è stato detto da persone che conoscono molto di più il materiale, che inventa il segreto dell’esistenza eterna o qualcosa del genere”.

 

Un film per The Boondocks?

Dopo essere stata una striscia di successo, e dopo una serie animata trasmessa anche in Italia su MTV, The Boondocks di Aaron McGruder potrebbe approdare sul grande schermo, anche se non propriamente con un adattamento cinematografico con protagonisti i personaggi principali della striscia.
Da qualche settimana infatti, l’attore e sceneggiatore Gary Anthony Williams, noto al Nuvole di Celluloide: nuove da X-Men: Days of Future Past e...grande pubblico per il ruolo di Abe Kenarban nel serial Malcolm in The Middle, ha aperto una campagna su Kickstarter per reperire finanziamenti con i quali realizzare un film su Uncle Ruckus, personaggio della strip che lo stesso Williams ha doppiato nella serie animata. Fino ad ora l’attore ha racimolato oltre 50.000 dollari sui 200.000 previsti per la pellicola, che nei progetti di Williams dovrebbe essere diretto da McGruder.

“C’è sempre stato interesse in un film live-action di The Boondocks, che per me era fuori questione, considerando che Huey e Riley sono sostanzialmente impossibili da fare interpretare. Un film d’animazione sarebbe costato circa 20 milioni di dollari, ma un film live action su Ruckus potrebbe costare una frazione di tutto questo. Quindi, solo per il gusto di farlo, abbiamo creato un costume ed è stato abbastanza sorprendente. Vedere Gary trasformarsi in zio Ruckus … è una esperienza davvero surreale”, ha dichiarato l’autore.

 

Nuvole di Celluloide: nuove da X-Men: Days of Future Past e...

Intervistata nei giorni scorsi da Digital Spy, l’attrice Andrea Risebourogh ha parlato di Oblivion, l’adattamento cinematografico del graphic novel diretto da Joseph Kosinski (di cui è autore egli stesso), sottolinenando tutto il suo entusiasmo nel lavorare con il protagonista Tom Cruise, oltre ada avere parole di elogio per il regista, soprattutto per l’atmosfera che questi creava sul set.

“È un uomo meraviglioso, ed è così attento ed entusiasta di lavorare ogni mattina, è sempre molto entusiasta di iniziare. Ècome Peter Hall [atrtore e regista teatrale ndr] la mattina. Non ho mai visto nessuno al mattino essere così entusiasta di Shakespeare e ho notato un sacco di analogie tra lui e Cruise. Lui è instancabile nel cercare la verità, e voleva davvero che il nostro rapporto sullo schermo risultasse autentico, per avere una realtà con cui tutti si potessero identificare. È stato fantastico, e abbiamo avuto un regista incredibile in Joe Kosinski, che è un uomo calmo e gentile. Era come lo zen del film. Non posso pensare a una frase che lo possa descrivere appieno, ma il suo zen sul set è abbastanza fenomenale. Ha questa incredibile capacità di realizzare la sua visione artistica, e molte persone non possono farlo”.

Per quanto riguarda l’atmosfera della pellicola, la Riseborough ha voluto sottolineare che la forza di Oblivion sia quella di non rinchiudersi in un solo genere cinematografico, come quello Sci-Fi, ma di avere dentro di sè molti elementi provenienti da altri generi.

“Penso che ci sia al suo interno più di un genere in quanto non credo nessuno abbia mai visto niente di simile prima. Quando ho letto la sceneggiatura non avevo mai sentito niente di simile prima. Era molto tempo che non leggevo una sceneggiatura che avesse elementi come, in primo luogo, una storia davvero drammatica, una storia molto bella, ricca di emozioni e di dolore e sacrificio. E che avesse un aspetto visivo incredibile che in realtà solo pochi registi sono in grado di creare. È una fantascienza in cui non si sa mai cosa sta per accadere. Questa è una parte molto inquietante del film, quindi suppongo che questa sia la risposta”.

Sul fronte promozionale, diffuso nei giorni scorsi un nuovo trailer internazionale della pellicola, denso di numerose sequenze inedite.

 

 

Nuvole di Celluloide: nuove da X-Men: Days of Future Past e...

Sin City: A Dame to Kill For

Tramite la sua pagina twitter, il regista Robert Rodriguez ha diffuso le prime immagini dell’attore Josh Brolin nel ruolo di Dwight in Sin City: A Dame to Kill for, il sequel di cui sono attualmente in corso le riprese. le immagini postate dal regista mostrano l’attore sul set attorniato dal green screen e in seguito la sequenza completata, anche se Rodriguez stesso ha confermato che la pioggia molto probabilmente non sarà nella versione finale.

 

Cinebrevi

Diffuso un nuovo poster di , il sequel con Bruce Willis e Mary Louise Parker in uscita nelle sale il prossimo 2 agosto.

Nuvole di Celluloide: nuove da X-Men: Days of Future Past e...

La Lionsgate ha annunciato che I, Frankenstein, l’adattamento del graphic novel di Kevin Grievoux con Aaron Eckhart e Yvonne Strahovski sarà convertito in 3D.

Il network The CW ha reso noto che l’attrice Emily Bett Rickards, che in interpreta il ruolo di Felicity Smoake, è stata promossa a personaggio regolare della serie, appena rinnovata per una seconda stagione.

Nei giorni scorsi la Marvel ha lanciato un nuovo sito virale collegato a Iron Man 3.

Si sono concluse nei giorni scorsi le riprese del pilot di S.H.I.E.L.D.. Diffuse da Maurissa Tancheroen una immagine dal set e una foto di gruppo in cui compare il regista assieme a Joss Whedon, Jed Whedon, Jeph Loeb, Jeffrey Bell e la stessa Tancheroen.

Presentate alla Toy Fair le action figures di Thor: The Dark World.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio