Parliamo di:

Nuvole di Celluloide: Agents of S.H.I.E.L.D., Batman Vs. Superman, Afterlife with Archie

Nuovo appuntamento con Nuvole di Celluloide. Da Agents of S.H.I.E.L.D. a Batman Vs. Superman, da The Walking Dead ad Afterlife with Archie .
Articolo aggiornato il 23/09/2017

Nuvole di Celluloide: Agents of S.H.I.E.L.D., Batman Vs. Superman, Afterlife with Archie

Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D.

Intervistati nuovamente nei giorni scorsi da CBR, gli showrunners di Marvel’s Agents of S.H.I.E.L.D. Jed Whedon e sono tornati a parlare del futuro dello show e dei nuovi personaggi che saranno introdotti, come l’agente John Garrett, interpretato da , e dei misteri riguardanti i protagonisti, come quello su Skye, che di episodio in episodio pone sempre più domande al pubblico desideroso di risposte.

Whedon presenta così il personaggio di Garret:

Possiamo dire che il personaggio di Garrett è molto divertente. Quando abbiamo iniziato a parlare del personaggio, il suo nome è venuto fuori perché avevamo bisogno di qualcuno con questo tipo di atteggiamento in stile SHIELD, in contrasto con Coulson. Coulson è sempre stato l’uomo dell’azienda con un senso dell’umorismo asciutto, mentre Garrett è un ragazzo che non ha mai voluto indossare la cravatta, non ha mai voluto essere dietro una scrivania. È in campo perché gli piace essere in campo. Gli piace far esplodere le cose.

Aggiunge Tancharoen:

Abbiamo sicuramente sviluppato la parte con lui in mente e poi il giorno in cui era in realtà sul set e interpretava il ruolo, tutto è andato a posto e ha dato a tutto un senso di completezza. Bill Paxton è Bill Paxton, e porta ciò che Paxton fa in qualsiasi ruolo. È davvero divertente vederlo irrompere nella stanza con le sue storie e i suoi dialoghi, ed è davvero divertente vedere i nostri personaggi avere a che fare con un uomo che ha sicuramente una personalità distinta dal resto del team. È un bel contrasto, così come una bella fonte di tensione, a volte. C’è un sacco di dramma e un sacco di momenti comici che possono essere estrapolati dal rapporto che costruiamo con lui.

In seguito Whedon he aggiunto, rispondendo alla domanda su quali siano state le notivazioni che hanno portato alla scelta di Garrett:

Il personaggio è venuto fuori organicamente. Sapevamo che volevamo qualcuno in questo episodio, e sapevamo che c’era un buco che stavamo cercando di colmare in termini dei personaggi che volevamo inserire nel nostro show. Abbiamo parlato di varie persone dagli albi a fumetti che avremmo potuto utilizzare, e Garrett era quello giusto. Ha l’atteggiamento che stavamo cercando, e lui era sulla lista delle persone che potevamo usare.

Per quanto riguarda invece l’apparizione di Lady Sif, interpretata da Jaimie Alexander, la Tancharoen ha evidenziato l’emozione di avere un personaggio dei film nello show.

È davvero emozionante per noi essere quelli che permettono al pubblico di conoscerla un po’ di più. Nei film di “Thor” lei è una degli interpreti, ma qui ha molte, molte scene con i nostri personaggi. Vedendo il modo in cui interagisce con loro e anche conoscere il suo punto di vista e perché lei è qui e la sua bussola morale, è stato molto divertente. È anche incredibile vedere uno dei personaggi di Asgard sul nostro set in armatura completa. Jaimie è già abbastanza alta, ma con la mise in stivali da guerriera Asgardiana ci sovrasta tutti.
Siamo stati entusiasti di avere un asgardiano proveniente dai film sul nostro aereo, perché tutte le sequenze da pesce fuor d’acqua presenti nel primo film di “Thor” erano una delle cose migliori, e anche perché Coulson è un o’ una sorta di fanboy.

Per quanto riguarda Skye (Chloe Bennett), è stato sottolineato ancora una volta che ci sono molti piani per il personaggio, che per la Tancharoen è stato in un certo modo introdotto sotto mentite spoglie nello show, visto le rivelazioni delle ultime settimane.

Era la ragazza che odia l’establishment, inizialmente. Ma le persone hanno capito che c’è molto più di questo in lei.

Infine, sul giudizio dei fan e della critica, e sul fatto che lo show stia crescendo di livello di episodio in episodio, la showrunner ha voluto puntualizzare come Agents of S.H.I.E.L.D. sia come un a creatura vivente che ha bisogno di crescere per trovare i suoi giusti equilibri.

Stiamo affrontando gli inevitabili dolori della crescita. Stiamo ancora imparando cosa funziona, cosa non funziona, stiamo ancora affinando il processo per ottenere questi episodi che vengono realizzati entro otto giorni. Abbiamo un processo molto accelerato di post-produzione che coinvolge il realizzare gli effetti speciali in un breve lasso di tempo. Siamo diventati molto giudizioso. Abbiamo imparato cosa non fare, e continueremo a imparare a fare bene tutto il lavoro.

Nuvole di Celluloide: Agents of S.H.I.E.L.D., Batman Vs. Superman, Afterlife with Archie
Man of Steel 2

Intervistato nei giorni scorsi dal Los Angeles Times, il regista ha avuto modo di affrontare alcuni argomenti sul sequel che si appresta a dirigere, tra cui i costumi di Superman (Henry Cavill) e Batman (), ma anche del casting, riferendosi in particolare a .

Ci stiamo preparando per iniziare le riprese in un mese o giù di lì. Sta andando alla grande. Sono molto emozionato… abbiamo appena provato i costumi. Il nuovo costume di Batman e il costume di Superman. Non era nemmeno un test con gli attori. Era solo per vederli. Erano in piedi lì, erano in piedi uno accanto all’altro e io ho pensato ‘Ragazzi, qualcuno scatti una foto! Questo non è mai accaduto prima!’

In ‘Man of Steel’, abbiamo dovuto creare una storia originale, una mitologia. C’è un sacco di energia in quello che amiamo fare. Non fraintendetemi. Ma pensate a quanto è divertente – ora che hai questi personaggi – lasciarli andare a ruota libera. Questo è divertente! Prendi letteralmente gli universi di Superman e Batman e li fai esplodere.
Noi conosciamo il materiale a nostra disposizione. Purtroppo , i fan non lo conoscono. Quindi, stiamo facendo il casting basandoci su quello che c’è nel copione. E speriamo che questo conduca a una sufficiente originalità, prospettiva su quello che stiamo facendo ovvero un film fresco ed emozionante. Conosco il canone. Non sono pazzo. So cosa questi personaggi hanno bisogno dal punto di vista della mitologia originale. Penso che Jesse sarà un incredibile Lex Luthor. Non dimentichiamo che è stato nominato per un Oscar. Non è come se avessi appena preso un mio amico per interpretarlo. Questo ragazzo è il vero affare.

In un altra intervista rilasciata al The Huffington Post è stata la moglie Deborah Snyder ad affrontare la questione riguardante notizie sul casting e la trama che ogni tanto finiscono su internet.

Ogni tanto si hanno solo delle conversazioni, ma questo non significa che colui con cui hai delle conversazioni sia uno dei contendenti al ruolo, si sta solo facendo una esplorazione e poi questo fatto diventa pubblico. È una vergogna che non si possa passare attraverso il processo in modo puro e quindi in grado di annunciarlo in una maniera che sia eccitante. Con l’annuncio alla Comic-Con, c’erano un sacco di brontolii e noi eravamo entusiasti, perché abbiamo voluto portare la cosa direttamente ai fan. Volevamo portare loro qualcosa di speciale. Quando sono andato al Comic-Con per “Watchmen” e stavamo portando il cast ancora da annunciare, la notizia è trapelata un paio di giorni prima. Volevamo dare la notizia ai fan ma siamo stati ingannati.

Nuvole di Celluloide: Agents of S.H.I.E.L.D., Batman Vs. Superman, Afterlife with Archie
Captain America: The Winter Soldier

In una intervista al magazine britannico “Glamour”, l’attore ha avuto modo di parlare del sequel sull’eroe a stelle e strisce, la cui uscita nelle sale è ormai imminente, concentrandosi in particolare sulle motivazioni di Capitan America e sulle differenze tra lui e altri supereroi dei fumetti.

Lui non ha demoni. Non è Batman, non lotta contro un tumulto interiore. La natura di questo personaggio è che mette se stesso in gioco e aiuta per il bene comune. Così si potrebbe facilmente scivolare in un mondo di noia.  La benedizione e la maledizione di Capitan America è che lui non ha dei poteri. Lui non vive in un altro mondo, o diventa verde. Lui non ha campane e fischietti, non spara missili. Ha solo dei pugni e dei calci.

Nel frattempo, continua la campagna promozionale in vista dell’uscita della pellicola prevista in Italia per il 26 marzo, anche attraverso eventi e iniziative davvero uniche, come quella organizzata da Disneyland, che per l’occasione darà il via a “Captain America: The Living Legend and Symbol of Courage“, una esperienza interattiva che fornirà ai visitatori del parco l’opportunità di incontrare di persona la leggenda vivente. L’attrazione, che ha aperto il 7 marzo, segue altre iniziative simili riguardanti i personaggi di Thor e Iron Man.
I visitatori potranno conoscere la storia dell’eroe Marvel attraverso un murale che farà da timeline alla storia del personaggio negli anni, dal test che lo rese un supereroe alla sua scomparsa nei ghiacci, fino al suo risveglio e alla battaglia di New York narrata nel film The Avengers, il tutto attorniato da cimeli storici come gli scudi utilizzati da Steve Rogers durante la seconda guerra mondiale, e i suoi primi costumi, così come visti nel film Captain America: The First Avenger.

Intervistato da SHH durante una visita sul set resa nota nei giorni scorsi, l’attore , che nel film riprende il personaggio di Bucky Barnes nella letale versione del Soldato D’Inverno, ha parlato del personaggio, sottolineandone la tragicità rispetto al Bucky che conoscevamo nel primo film.

C’è un pò di tragedia in questo personaggio, come in Shakespeare o qualcosa del genere… c’è una eterna lotta di questo ragazzo per cercare di ritrovare se stesso e cercare di essere una brava persona in tutti i sensi… sapete, è un personaggio davvero interessante, pesante, con una certa ricchezza, ed è così emozionante per me. Non c’è mai solo bianco e nero con lui, ma ci sono molti altri elementi, c’è molto di più in questo personaggio. 

A Stan ha fatto eco il regista , il quale ha voluto rimarcare il fatto che la presenza di Bucky come villain porta la trama a essere un qualcosa di davvero personale per il personaggio di Steve Rogers.

Assistiamo a un viaggio molto personale in questo film per Cap, ovviamente. E tutti sappiamo la storia del Soldato D’Inverno. Con Kevin [Kevin Feige ndr], una delle prime cose che abbiamo detto a lui è stata: ‘Se hai intenzione di fare la storia del Soldato D’Inverno, sappi che hai una sorta di Star Wars tra le mani, perché raramente si ha un eroe che ha una connessione emotiva con il suo avversario. Non capita quasi mai. 

Nuvole di Celluloide: Agents of S.H.I.E.L.D., Batman Vs. Superman, Afterlife with Archie

: Il potere di Electro

In vista dell’uscita nelle sale del sequel sull’arrampicamuri, la società britannica Character World ha firmato un accordo con la Marvel per la realizzazione e distribuzione di una intera gamma di biancheria da letto in concomitanza con l’uscita del lungometraggio questa primavera.
La gamma comprende un set copripiumino 3D, un asciugamano e un cuscino sagomato, che saranno disponibili nella maggior parte delle grandi rivenditori in tutto il Regno Unito nel mese di aprile.

Nuvole di Celluloide: Agents of S.H.I.E.L.D., Batman Vs. Superman, Afterlife with Archie
Ma la campagna promozionale non si ferma solo al merchandising. Nei giorni scorsi infatti la Sony/Columbia Pictires ha lanciato tramite il sito ufficiale della pellicola il contest Spidey Sighting, invitando i fan a condividere, con l’utilizzo dell’hashtag #SpideySighting su Instagram, una foto o un’immagine che include la propria personale interpretazione di Spider-Man. I vincitori del contest saranno presentati su uno degli schermi digitali facenti parte di Times Square a New York.

Nuvole di Celluloide: Agents of S.H.I.E.L.D., Batman Vs. Superman, Afterlife with Archie

The Walking Dead

Mentre la quarta stagione dello show continua a mietere successi in termini di ascolti, il network AMC ha incaricato la compagnia Sony Dadc di lanciare e gestire un nuovo sito di e-commerce basato sul serial ambientato durante una apocalisse zombie.
Il sito, che sarà caratterizzato da una accurata selezione di merce tra cui marche di abbigliamento, libri, kit di sopravvivenza e oggetti da collezione, sarà gestito completamente dalla Sony DADC tramite la sua divisione per il commercio e il marketing, relentlessGENERATOR.

Per  Marci Wiseman, capo della sezione business affair del network AMC:

‘The Walking Dead’ è uno show che si è davvero connesso con i propri fan, quindi siamo molto lieti di offrire un sito centrale e facile da usare per una vasta gamma di articoli che si rivolgono a questo pubblico di appassionati.

Afterlife with Archie

Intervistato da The Hollywood Reporter dopo la sua nomina a Chief Creative Officer della Archie Comcs, Roberto Aguirre-Sacasa ha avuto modo di parlare del possibile adattamento di Afterlife with Archie, confermando che discussioni ci sono state in merito a una produzione per il piccolo e grande schermo.

Assolutamente. È divertente, ci sono degli adolescenti, c’è sangue, ci sono degli zombie indemoniati. Potrebbe essere uno show televisivo a puntate, come una sorta di The Walking Dead giovanile? Live action o animato. Al contrario, ci potrebbe essere un più tradizionale show televisivo di Archie, come My So-Called Life o The Wonder Years? Senza dubbio. Uno spettacolo chiamato ‘Riverdalé? Di sicuro. Queste sono le opzioni sul tavolo di cui stiamo parlando, internamente e con i produttori esterni. È tutto lì, dobbiamo solo trovare le persone giuste e assemblare la squadra giusta. Penso che un film di Afterlife non escluda a priori uno show televisivo su Riverdale, né dovrebbe. Per me, è la differenza tra i film di Christopher Nolan su Batman e lo show televisivo che la Fox sta attualmente realizzando, Gotham. Stessi personaggi, formati diversi, versioni differenti.

Ricordiamo che, lo scorso giugno, la Archie Comics ha concluso un accordo con la Warner Bros. per portare sul grande schermo una serie della casa editrice che indiscrezioni indicano essere proprio Afterlife with Archie, anche se fino ad ora non vi sono state conferme ufficiali in merito.

Cinebrevi

Dal set di The , l’attore  (Barry Allen/Flash) e la collega Candice Patton (Iris West) hanno iniziato a postare alcune immagini su instagram, come potete vedere di seguito.

 

Per essere sempre aggiornati, vi invitiamo a seguirci sulla pagina facebook dedicata alla rubrica e a visionare le news pubblicate online nel corso della settimana trascorsa.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio