Mozart e il fumetto: diretta online

Mozart e il fumetto: diretta online
Venerdì 17 viaggio in diretta alla scoperta delle fumettizzazioni del compositore più celebre di tutti i tempi da Topolino a Manara.

MOZART A STRISCE
viaggio in diretta alla scoperta delle fumettizzazioni del compositore più celebre di tutti i tempi da Topolino a Manara.
Venerdì 17 aprile alle 11.00 in diretta sul canale facebook, youtube e twitch di ItComics.

Cosa c’entra Wolfgang Amadeus Mozart con il fumetto? C’entra, c’entra… Compositore tra i più noti al mondo, talmente noto da essere diventato una vera e propria icona utilizzata per definire il classico compositore del passato con tanto di parruccona incipriata, Mozart è stato spesso “fumettizzato”, ora in parodia ora in biografia documentata, per via della sua originalissima personalità: simpatico, scurrile, geniale, imprevedibile, sempre in viaggio tra mille avventure, la sua fu una vita davvero incredibile e la sua fama ancora oggi non sembra subire fasi calanti. Lo troviamo compagni di Topolino in un viaggio nel tempo, lo troviamo a fianco di Geronimo Stilton, lo troviamo splendidamente ritratto da Manara a fianco delle sue numerose amanti, e perfino trasformato in linea dal grande Osvaldo Cavandoli. Per non dimenticare delle animazioni di Bruno Bozzetto e della riduzione in fumetto delle sue opere più celebri. Per conoscere meglio questo compositore e tutte le sue ”fumettizzazioni” ne parliamo con Enrico Ercole, esperto di musica classica che ha curato la mostra “Mozart a strisce” allestita da WOW Spazio Fumetto a Milano e Bolzano.

Si parte dalle illustrazioni che Milo Manara, una delle matite più celebrate del nostro fumetto, ha realizzato nel 2006 per l’elegante volume Pentiti!: sono esposte magnifiche riproduzioni delle tavole che raccontano il lato più “malandrino” del Genio di Salisburgo con particolare attenzione proprio agli anni che lo videro impegnato nella composizione di “Don Giovanni”.

Milo-Manara-Mozart-Pentiti-credits-Milo-Manara-2017

Il viaggio continua poi con le pagine tratte dall’accurata biografia mozartiana a fumetti edita da Il Giornalino nel 1991 in occasione del 200° anniversario della morte del compositore. Una ricorrenza che convinse un colosso come la Disney a dedicargli la storia Topolino e l’Eredità di Mozart (1991) di cui saranno mostrate alcune riproduzioni delle pagine più “mozartiane”, quelle in cui il topo più famoso del fumetto si fa teletrasportare nella Vienna del XVIII secolo per incontrare Wolfgang. Si potranno veder anche le tavole della storia DoubleDuck e il Convitato di Gesso, scritta da Fausto Vitaliano e disegnata da Marco Mazzarello nel 2011 in occasione della prima scaligera con in programma Don Giovanni.

Non poteva mancare un’avventura misteriosa targata Sergio Bonelli Editore. Ecco allora alcune tavole tratte dall’avvincente albo Il Mistero di Mozart (1991) della serie Martin Mystère: l’investigatore dell’impossibile si trova a indagare sul mistero della scomparsa del cranio di Franz Joseph Haydn scoprendo insospettabili collegamenti con le società massoniche di cui faceva parte anche Mozart. Sarà la musica salvifica di quest’ultimo a dipanare il mistero.Topolino001C’è anche Geronimo Stilton con le bellissime tavole del libro a fumetti Suonala ancora Mozart! (Piemme). Che cosa ci fa Geronimo Stilton a Milano, nell’anno 1770? E’ venuto in soccorso del giovane Wolfgang Amadeus Mozart, il geniale compositore, vittima dell’ultimo, perfido piano dei Gatti Pirati! Tra antichi strumenti musicali, casati nobiliari, preziosissimi spartiti e aringhe particolarmente puzzolenti, questo viaggio nel tempo si rivelerà un’avventura indimenticabile!

E siccome anche il cinema d’animazione ha attinto all’inventiva mozartiana, ecco due maestri assoluti come Osvaldo Cavandoli e Emanuele Luzzati: del primo saranno mostrati i rodovetri del corto “Trazom” (1992) con protagonista la mitica Linea che per l’occasione veste i panni di Mozart cimentandosi in uno sgangherato concerto. Di Luzzati verranno invece mostrate immagini del lungometraggio d’animazione “Il flauto magico” (1978).

Grazie alla collaborazione dell’Associazione Mozart Italia sarà anche possibile vedere le tavole originali di Fabio Vettori con le sue laboriose e celebri formichine impegnate a raccontare i viaggi in Italia di Mozart e le trame delle opere scritte nel nostro Paese.

Chiudono il percorso alcuni “mozartini” d’autore realizzati da maestri del fumetto come Sergio Toppi, Athos Careghi, Sandro Dossi e dalla squadra Dentiblu. Non manca la serie di figurine Liebig che raccontano per immagini la vita del Salisburghese.

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su