Parliamo di:

Miracleman #1 (Moore, Leach)

Nel mondo anglosassone Marvelman (diventato poi Miracleman) è un personaggio di culto: ideato nel 1954 da Mick Anglo per conto dell’editore inglese Len Miller come sostituto di Capitan Marvel, venne...
Articolo aggiornato il 03/01/2017

Miracleman #1 (Moore, Leach)Nel mondo anglosassone Marvelman (diventato per ovviare a possibili problemi legali con la Marvel) è un personaggio di culto: ideato nel 1954 da Mick Anglo per conto dell’editore inglese Len Miller come sostituto del Capitan Marvel di una Fawcett da poco fallita, ne riproponeva sia graficamente sia narrativamente i punti di forza con una versione obiettivamente ai limiti del plagio. Il cambiamento realmente significativo era, infatti, l’origine dei poteri: laddove l’eroe statunitense li estraeva dalla magia, quello britannico invece dalla scienza atomica.
Quelle storie, ad ogni modo, ebbero il pregio di colpire l’immaginario di molti lettori, primo fra tutti , che nel 1982, sulle pagine di Warrior, decise di riproporre il personaggio, che divenne così il primo tassello del progetto di revisione supereroistica che si sarebbe concluso con Watchmen.
I primi due episodi, disegnati da Garry Leach, sono intriganti: il lettore, dopo un prologo misterioso, è gettato all’interno dei sogni di un eroe senza memoria del suo passato, che ritrova nel mezzo di un attacco terroristico durante una manifestazione antinucleare. L’idea è quindi quella di calare il supereroe nell’attualità del suo tempo, drammatizzando i toni ingenui della golden age, su cui gli autori trovano anche il tempo di ironizzare nel corso del secondo episodio.
L’albo è completato da alcune storie classiche di Anglo (alcune di queste erano già state pubblicate in Italia, ma senza alcuna licenza, nel 1965) e una serie di contenuti speciali, come i bozzetti preparatori di Garry Leach.

Abbiamo parlato di:
Miracleman #1
Alan Moore, Garry Leach
Traduzione di Pier Paolo Ronchetti
Panini Comics, aprile 2014
64 pagine, spillato, colori  – € 1.99

Miracleman #1 (Moore, Leach)

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Inizio