Madness Factory presenta: “Rebirth” (Gianfortuna, Stella)

Madness Factory presenta: “Rebirth” (Gianfortuna, Stella)
Lo Spazio Bianco è lieto di ospitare le opere di Madness Factory. "Rebirth" è una storia breve creata da Marco Gianfortuna e Andrea Stella.

Dopo The Mighty and Deadly Iron Gang di Officina Infernale, Tumorama di Pablo Cammello, Restiamo sdraiati qui per terra di Federico Chemello e Alberto Massaggia, The Pretender di Bartolomeo Argentino, Antonello Cosentino e Francesco Montalbano, il collettivo e McGuffin Comics, Lo Spazio Bianco è lieto di ospitare le opere di . Rebirth è una storia breve a fumetti creata da Marco Gianfortuna e Andrea Stella.

Logo_2019_nero

REBIRTH

Idea originale, disegni e lettering: Marco Gianfortuna
Soggetto e sceneggiatura: Marco Gianfortuna e Andrea Stella

Regno immaginario di Efferia. Atmosfera fantasy/sci-fi.
Il mondo in cui si svolgono le vicende è stato distrutto da un evento noto come la “Piaga dei Venti Infuocati”, un cataclisma generato da ondate di calore letali e devastanti di origine sconosciuta. Nei secoli a venire, dopo lunghi periodi di siccità e desertificazione, la natura (così come l’anima primigenia di Efferia) è riuscita nuovamente a imporsi: rigogliose foreste hanno così iniziato a comparire sempre in maggior numero – nei luoghi più disparati del regno – permettendo al mondo intero di rinascere a una velocità fuori dal comune.
La storia vera e propria, però, inizia 700 anni dopo la piaga: un dispotico tiranno di nome Hegel, a capo di un immenso esercito, è in procinto di conquistare una comunità indigena dall’ideologia iperliberista.
Violet e Rose, le due driadi geneticamente modificate protagoniste della storia, partono per una difficile missione segreta – messa in piedi dal loro patriarca Ornstein – nel tentativo di trovare alcune macchine ancestrali indistruttibili capaci di rovesciare l’esito del conflitto.
Le due ragazze partono così alla ricerca di Konstantin, un elfo medico/scienziato membro della loro comunità, nonché loro caro amico…

Gli autori

Marco Gianfortuna: Palermitano classe ’96, è nato in una famiglia di agenti di viaggio, cosa che gli ha permesso lungo la propria vita di girare tutta Europa. Come tanti ragazzi, la passione per il fumetto è iniziata fin da piccolissimo, leggendo Topolino. Ma è verso i 14 anni, con Dylan Dog, Valentina e le graphic novel americane, che essa prende piede come più di un interesse, volendola rendere il proprio lavoro. Parallelamente al mondo del fumetto si interessa anche a quello del cinema, guardando numerosi lavori dei maestri della settima arte, tra cui Kubrick, Leone e Tarantino. Terminati gli studi al liceo, comincia da subito il proprio percorso di fumettista, iscrivendosi alla scuola del fumetto di Palermo. Durante gli anni di studio, conscio anche della sua passione per il cinema, cerca di combinare i due linguaggi attraverso la propria visione artistica, in modo che le sue tavole abbiano una percezione fortemente visiva. Tra le sue influenze grafiche principali vi sono artisti come Alex Toth, Marcos Mateu-Mestre e Mike Mignola. Si interessa anche di concept art e pittura digitale, competenze che risultano utili anche nel momento di disegnare pagine. Attualmente lavora come illustratore e disegnatore freelance, e sta sviluppando delle proposte personali per i mercati italiano ed americano.

Andrea Stella: È nato a Torino nel 1992. Scrive da molti anni le più disparate tipologie di testi: sceneggiature per fumetti e cortometraggi, mini-racconti, libri. Ha frequentato il Corso di Sceneggiatura alla Scuola Internazionale di Comics di Torino (Anno 2012/2013). È un fan del fumetto underground. Segue con attenzione vari settori dell’intrattenimento italiano (in particolare cinema, fumetti, industria videoludica, tv e social media). Ha pubblicato a Lucca Comics&Games 2014 la storia breve I tre maiali e il lupo cattivo (The Dirty Dozen – Kawama Editoriale). Nel 2015 ha co-fondato lo studio creativo Madness Factory. Nel 2016 firma il soggetto e la sceneggiatura del corto (e del fumetto breve) Alba Alchemica. Nel 2017 crea Il Rex, un webcomics disponibile gratuitamente online. Ha collaborato con vari siti tra cui NonSoloGore (portale dedicato al cinema indipendente italiano). Nel 2018 scrive la sceneggiatura dei ritratti Risveglio Alchemico, Scomunica Alchemica e Simposio Alchemico, facenti parte dell’opera crossmediale Paracelso. Successivamente pubblica online il fumetto breve Storia di una Bambola di Pezza – Il Cuore di Rovi. Nel 2019 pubblica la storia breve Solo un cane facente parte del volume antologico CANI edito da Blatta Production. Nello stesso anno pubblica online la raccolta di racconti Novelle Dimenticate e il fumetto breve Malice&Malice. Nel 2020 realizza alcuni fumetti brevi e vignette satiriche presenti nel volume corale Le nostre quarantene (Ivvi Editore). In campo video si occupa prevalentemente di co-regia e aiuto regia, ruoli che lo hanno portato a collaborare con realtà come Etro, Boggi Milano e l’Associazione Museo Nazionale del Cinema. Le sue competenze, di stampo creativo, lo portano a valorizzare il lato concettuale, narrativo ed emozionale dei progetti a cui prende parte. Oltre a collaborare con i siti Lo Spazio Bianco e Everyeye.it (sezioni Anime, Cinema, Serie Tv) è attualmente impegnato nella realizzazione di numerosi progetti, tra cui vari cortometraggi/fumetti indipendenti e un volume per BeccoGiallo Editore.
Email: cavecanemdocet@gmail.com
Pagina Facebook: it-it.facebook.com/madnessfactorystudio

 

Clicca per commentare

Rispondi

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Torna su